Domanda n.6116 del 05/06/2014



Domanda:
Salve,
ho uno stipendio netto di Euro 1200 al mese. Avrei bisogno di liquidità per acquisto mobili e piccoli lavori e mi servirebbero 35.000 euro.
E' possibile ottenere un prestito da pagare in 10 anni? In passato ho ritardato a dei pagamenti ma ora è tutto saldato.
Grazie mille
(Domanda inserita il 05-06-2014 sulla pagina: Rata e durata di un prestito da 15000 euro)

Risposta:
Gentile Utente,
l'importo che Le serve non è molto compatibile con il Suo reddito.
Un prestito di 35.000 euro, restituibile in 10 anni, ad un tasso taeg (valutazione ottimistica) dell' 8%, determinerà una rata di circa 400 - 450 euro.
Se confrontiamo il reddito con la rata in ipotesi avremo un rapporto di un terzo: ogni mese Lei dedicherebbe un terzo del Suo reddito per il pagamento del debito contratto.
I prestiti personali a 10 anni sono, per la grande maggioranza, erogati contro una cessione del quinto dello stipendio (per approfondimenti: La cessione del quinto).
Le osservazioni che si possono fare fin qui sono:
- la cessione del quinto dello stipendio può essere fatta solo se la società o ente presso il quale Lei lavora ha determinati requisiti (dimensione, forma sociale, solvibilità, etc.)
- per cedendo un quinto dello stipendio non riuscirebbe ad ottenere l'importo che Le serve, perché per questo dovrebbe cedere una frazione di stipendio ancora maggiore, appunto un terzo come accennato.
Di qui l'affermazione iniziale: quanto Le serve è troppo anche con una cessione del quinto! In taluni casi, come ad esempio se si è dipendenti di enti pubblici, ministeri, o grandi società per azioni, si può ricorrere alla cessione di un secondo quinto. In tal caso, finalmente, riuscirebbe ad ottenere quanto Le serve. Va detto che la seconda cessione non dovrebbe necessariamente esse di un quinto; basterebbe una frazione anche se di poco minore. Con il primo quinto arriverebbe a pagare 240 euro mensili, con la seconda cessione (detta prestito con delegazione di pagamento o più comunemente prestito delega) dovrebbe integrare fino ai fatidici 400 - 450 euro che valutavamo potessero essere utili ad ottenere il prestito.
Per approfondimenti: Il prestito delega).
Nel caso di queste forme di finanziamento (cessione e delega) il fatto che ha avuto dei mancati pagamenti, o anche solo ritardi, e laddove questi siano anche stati saldati ma non ancora cancellata la segnalazione in banca dati, è del tutto ininfluente.
Al di fuori di questi strumenti esistono comuni prestiti personali di entità così elevata ma, in quel caso, il reddito dovrebbe comunque essere più alto e non si esclude, comunque, che vengano richieste garanzie accessorie.
Che fare dunque: verificare rapidamente se con il Suo datore di lavoro può fare la cessione del quinto e il prestito delega e, in caso affermativo, avviare la ricerca presso più finanziarie per farsi fare dei preventivi: il trattamento che si può ricevere, da una finanziaria all'altra, è sensibile e, considerando la quantità di denaro in gioco, il riflesso sul peso della rata sarà altrettanto sensibile.
Saluti.
La redazione

La risposta inserita e' stata esauriente?   
Si    No



Valutazione dell'articolo
Domanda n.6116 del 05/06/2014

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto: Articolo ancora non votato