Domanda n.11967 del 06-01-2016




Domanda:
Salve un anno e mezzo fa ho chiesto un prestito di 13000 sempre puntuale ogni mese con una rata di 234euro. Ora vorrei chiedere un altro prestito di 20000 secondo voi lo accettano?
Stipendio 1300 al mese contratto indeterminato
(Domanda inserita il 06-01-2016 sulla pagina: Ottenere un altro prestito mentre se ne ha già uno in corso. E' possibile? (Parte I))

Risposta:
Gentile Utente,
pur non avendo tutti i dati per effettuare una valutazione accurata e poi ipotizzare l'esito di una eventuale richiesta siamo piuttosto scettici relativamente alla possibilità che il prestito venga effettivamente erogato.
Vediamo il perché: partiamo dalla rata massima sostenibile con il Suo stipendio, che si attesta in un campo che va dai 260 ai 325 euro circa, pari ad un quinto / un quarto del Suo stipendio. Premettiamo che per arrivare ad impegnare un quarto dello stipendio spesso è richiesto un garante.
L'operazione che andrebbe ad effettuare è un consolidamento del primo prestito mediante un secondo di importo sufficiente a farLe ottenere i 20.000 euro che Le occorrono.
Per quanto attiene il primo prestito ci dice di aver pagato 18 rate da 234 euro ognuna. Pur non indicandoci il taeg del prestito possiamo fare dei conti che ci fanno individuare in maniera approssimativa il debito residuo, che dovrebbe attestarsi sui 10.500 euro.
Per ottenere ora i 20.000 euro che Le occorrono sostanzialmente deve esserLe erogato un prestito di 30.500 euro di cui 10.500 verranno utilizzati direttamente per chiudere il prestito precedente.
Come già avrà intuito ci troviamo di fronte a cifre molto importanti e che determineranno un carico gravoso (leggasi rata "pesante") che andiamo a calcolare: se Le accordassero un prestito personale di pari durata al precedente, ossia circa 72 mesi, avrebbe una rata mensile di poco superiore ai 500 euro e quindi del tutto fuori dalla Sua portata. Pur allungando il prestito il più possibile, e quindi restituendo in 120 mesi, la rata scenderebbe a 350 euro circa, valore che è ancora troppo alto in rapporto al Suo reddito.
Inoltre, una dilazione così lunga praticamente è fattibile solo laddove possa essere fatta la cessione del quinto dello stipendio e bisogna vedere se Lei ha i requisiti per tale forma di prestito. Va comunque detto che il Suo quinto cedibile è insufficiente a coprire una rata di 350 euro, essendo di circa 260 euro.
Allora, l'unica soluzione sarebbe fare una cessione del quinto solo per il nuovo prestito e la rata arriverebbe proprio al limite massimo appena accennato, poco meno di 260 euro.
Così facendo l'obbiettivo sarebbe raggiunto ma il carico mensile per rate sarebbe veramente importante: considerando il sommarsi della vecchia e nuova rata sarebbe intorno ai 500 euro al mese. A ulteriore discapito interviene anche il fattore tempo: qui si tratterebbe di legarsi a questo esborso mensile per almeno il tempo rimanente del primo prestito, che pur in assenza di tutti i dati che ci occorrerebbero stimiamo in circa 48-54 mesi, per poi trovarsi comunque ancora gravati dalla cessione per altri sei anni.
Diciamo che si trova di fronte ad un quadro impegnativo e speriamo di averLe fornito qualche dato in più per valutarne l'opportunità.
Saluti.
La redazione

La risposta inserita e' stata esauriente?   
Si    No



Valutazione dell'articolo
Domanda n.11967 del 06-01-2016

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto:5 su 5    -    Numero voti: 3