Le spese in carta di credito sono registrate in Crif?



Domanda:
Buongiorno,
Ho un contratto a tempo indeterminato da circa 16 mesi, non ho mai chiesto un prestito ma sono riuscito ad ottenere recentemente la carta di credito da una banca online che ancora non ho usato.
Utilizzando quella carta di credito, pagando regolarmente, guadagnerò punti al crif ? o serve proprio un prestito ?
Grazie

(Domanda inserita il 22-03-2017 sulla pagina: Il "Paradosso del primo prestito". Perché la prima volta viene spesso negato?)


Risposta:
Gentile Utente,
se si tratta di una carta di credito revolving, ossia quel tipo di carta che permette di rimborsare ratealmente l'acquisto con essa effettuato, allora avverrà il tracciamento in Crif; a quel punto, essendo Lei censito come buon pagatore, avrà la strada spianata per accedere ad ulteriori prestiti.
La motivazione è da ricercarsi nel fatto che una carta di credito revolving è del tutto assimilabile ad un finanziamento, in quanto a fronte di un esborso che viene fatto da un terzo (la banca) il debitore (Lei) si impegna a corrispondere una rata mensile gravata da interessi. Da questa operazione si evince la capacità del debitore di affrontare le rate puntualmente, mediante il prelievo in conto corrente, e regolarmente, ossia facendo si che ogni mese sul conto medesimo sia presente almeno l'importo che occorre al pagamento della rata. Se, invece quella di cui dispone è una comune carta di credito, quindi con addebito delle spese effettuate oggi nel corso del mese successivo ed in una unica soluzione per capirci, non è utile ad uscire dalla situazione di stallo in cui ci si trova al primo prestito perché non viene testata la regolarità e puntualità di cui parlavamo prima. Saluti.
La redazione
La risposta inserita e' stata esauriente?   
Si    No



Valutazione dell'articolo
Le spese in carta di credito sono registrate in Crif?

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto: Articolo ancora non votato