Finanziamento auto rifiutato, possibili motivazioni?



Domanda:
buongiorno sono intenzionato a cambiare macchina.
la mia macchina una renault scenic 3 2010 con ultima rata a settembre. già valutata in euro 9000. sono a tempo indeterminato dal 2015 con un stipendio mensile di euro 1250. ho messo come garante anche la mia ragazza con uno stipendio part time di euro 800 assunta a tempo indeterminato dal 2013.
l'acquisto era per un grand scenic 2017 anticipo 1000 euro ma la finanziaria non ha accettato.
come mai?

(Domanda inserita il 17-06-2017 sulla pagina: Finanziamenti Renault)


Risposta:
Gentile Utente,
per poter capire meglio le motivazioni del diniego dovrebbe indicarci:
- l'importo del finanziamento che è stato negato
- il costo complessivo dell'auto (accessori compresi)
- se l'auto attuale, valutata 9.000 euro, sarebbe restituita al concessionario o meno.
Il primo e il secondo dato servono per capire se il Suo reddito e quello del garante sono proporzionati al finanziamento.
Il terzo dato, invece, ci serve per capire se l'importo di 9.000 euro viene scalato dal concessionario o sarà frutto di una vendita fatta da Lei ad un privato.
Può indicarci i dati con una nuova domanda inserendo all'interno della stessa la dicitura "segue domanda n.17138".
Saluti.
La redazione

-- segue domanda n.17138 --

l'importo del finanziamento era 22000 di cui contanti 1000 da renault per apertura finanziamento. Quindi importo totale 21000 (importo totale complessivo di macchina usata) complessivi di accessori.
Una volta arrivata la macchina nuova,la macchina da me posseduta ora andava in possesso della concessionaria.
I 9000 Euro venivano scalati direttamente dal finanziamento


In base a questi ulteriori dati è abbastanza evidente che il limite sta nel Suo reddito; 1.250 euro mensili non sono sufficiente perché si riesca a fare un finanziamento di 22.000 euro.
La rata sarebbe infatti troppo elevata e almeno sarebbe opportuno avere un garante, ma la Sua ragazza, avendo un reddito di soli 800 euro mensili, non è qualificata per questo ruolo.
L'importo massimo finanziabile con il Suo reddito è di circa 12.000 - 13.000 euro. Acquistare la nuova auto sarebbe dunque possibile se prima si vendesse la vecchia al fine di abbassare l'importo da finanziare. Con un erogato di 12.000 - 13.000 euro non servirebbe più nemmeno il garante.
Saluti.
La redazione
La risposta inserita e' stata esauriente?   
Si    No



Valutazione dell'articolo
Finanziamento auto rifiutato, possibili motivazioni?

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto:4 su 5    -    Numero voti: 2
---------
La redazione risponde


Domanda posta alla redazione il 31-08-2017:
Salve, lavoro a tempo indeterminato e prendo 1.200 euro al mese, ho già un finanziamento in corso di 50 euro e ho fatto richiesta per una clio con rata da 72 mesi x 220 euro. Verrà accettata la richiesta?

Risposta:
Gentile Utente,
la somma delle due rate è lievemente al di sopra del limite massimo accettabile.
Ciò comporta che il prestito potrebbe comunque passare o potrebbero richiederLe un garante. Se dovesse essere fatta tale richiesta e Lei non conosce nessuno a cui chiedere le ulteriori soluzioni sarebbero:
- o ridurre l'importo da finanziare per l'auto, scegliendo un modello meno costoso
- o provare a richiedere il prestito non in concessionaria ma presso una finanziaria in modo da poter "inserire" in tale prestito anche la rimanenza del vecchio.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 25-06-2017:
Buona sera, ho uno stipendio netto di euro 1400 e due rate da 165 per la durata di 48 mesi e 70 euro per la durata di 84 mesi, posso richiedere un ulteriore finanziamento di 4000 euro?

Risposta:
Gentile Utente,
aggiungere un terzo prestito non è possibile perché la somma delle tre rate sarebbe troppo elevata rispetto allo stipendio che percepisce.
La strada da seguire è invece quella di provare a richiedere un prestito di consolidamento (può leggere l'articolo Prestito per consolidamento debiti, accorpare più finanziamenti in un'unica rata).
Con questa soluzione potrebbe accorpare il nuovo prestito ai precedenti, almeno a quello di durata più breve, eventualmente anche con estinzione almeno parziale del più lungo, mantenendo la somma delle rate al di sotto dei 280 - 300 euro che sono il limite massimo ammissibile con un reddito mensile di 1.400 euro.
E' un calcolo piuttosto complesso da fare (occorrono tutti i dati dei due prestiti in corso). Può quindi fare richiesta, portando con se o avendo sottomano se procederà online, i contratti dei prestiti precedenti in cui sono presenti tutte le informazioni per un calcolo corretto.
Saluti.
La redazione

----------