Fare due prestiti in due finanziarie diverse cosa comporta?



Domanda:
Salve io vorrei fare 2 prestiti uno e acquistare una macchina e poi vorrei finanziare i mobili e possibile farli insieme ovviamente con finanziare diverse ?
prendo 1,300 1,400 al mese.

(Domanda inserita il 24-06-2017 sulla pagina: Ottenere un altro prestito mentre se ne ha già uno in corso. E' possibile? (Parte II))


Risposta:
Gentile Utente,
quando si fa un prestito presso una finanziaria la pratica viene registrata nella centrale rischi condivisa con tutte le altre.
Così, se oggi Lei fa un finanziamento per l'auto e poi anche immediatamente ne fa l'altro, per i mobili, presso una seconda finanziaria quest'ultima ha immediatamente informazione del prestito precedente. Questo accade perché uno dei controlli più importanti che vengono effettuati prima di erogare un qualsiasi prestito è quello relativo alla posizione debitoria del richiedente; il controllo serve per valutare se il debitore ha già troppi debiti e quindi potrebbe non farcela poi a pagare le rate regolarmente.
La seconda considerazione riguarda il tipo di prestiti che Lei andrebbe a richiedere: se Lei richiedesse dei prestiti personali, ossia la forma di finanziamento in cui la finanziaria Le consegna il denaro e poi Lei è libero di utilizzarlo come preferisce, potrebbe farne uno solo per la somma delle due spese (auto più mobili).
Se invece richiedesse dei prestiti finalizzati, ossia quelli in cui Lei non entra in possesso dei soldi per poi fare l'acquisto ma la finanziaria eroga direttamente al creditore (ossia la concessionaria e il negozio di mobili) allora i prestiti sarebbero effettivamente due.
Ma la cosa non cambia di fatto niente: sia quando Lei chiede un unico prestito personale che due distinti prestiti finalizzati il controllo sull'eccesso di indebitamento avviene comunque.
Il modo giusto di ragionare è, dunque, quello di stabilire quale è la rata massima ammissibile per il Suo stipendio; questo valore di attesta intorno ai 280 euro, vale a dire circa un quinto del netto in busta paga oppure, se ha un garante, può arrivare a circa 350 euro.
La somma delle rate dei due prestiti finalizzati o dell'unico prestito personale non deve eccedere gli importi appena detti. Questo è il punto chiave da tenere a mente.
Segue un esempio:
- prestito per l'auto fatto in concessionario. Importo finanziato 10.000 euro da restituire in 72 mesi, rata 190 euro al mese
- prestito per l'arredamento in negozio. Importo finanziato 3.500 euro, restituzione in 48 mesi, rata da 90 euro al mese.
Sommando le due rate si ha un importo complessivo di 280 e quindi potrebbe avere i due prestiti.
Il totale erogato è di 13.500 euro.
Ma Lei può andare presso una qualsiasi finanziaria e richiedere direttamente i 13.500 euro e poi andare a spenderli presso il concessionario e il negozio di mobili che preferisce. Il costo della rata alla fine sempre intorno ai 280 euro può arrivare e non oltre. Probabilmente avrebbe una restituzione a 72 mesi.
Per decidere se fare i due prestiti finalizzati o il singolo prestito personale deve farsi fare dei preventivi e scegliere quello che Le conviene di più; di norma i prestiti finalizzati sono più convenienti dei prestiti personali perché hanno un tasso di interesse minore.
Saluti.
La redazione
La risposta inserita e' stata esauriente?   
Si    No



Valutazione dell'articolo
Fare due prestiti in due finanziarie diverse cosa comporta?

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto:4.5 su 5    -    Numero voti: 2
---------
La redazione risponde


Domanda posta alla redazione il 27-08-2017:
salve sono un dipendente del ministero della difesa,il mio stipendio mensile è di circa 1600 euro,ho tre finanziamenti personali in corso pari a circa 900 euro mensili,posso ottenere la cessione piu la delega da addebitare nelle busta paga.
grazie aspetto una Vostra risposta


Risposta:
Gentile Utente,
sia la Cessione del quinto che il Prestito delega sono accessibili anche se si hanno altri debiti in corso.
La differenza è che nella cessione si ha diritto al prestito e la amministrazione (datore di lavoro) non può opporsi, mentre nella delega il datore di lavoro deve dare il Suo benestare.
Ovviamente, se il netto ricavo verrà utilizzato per un consolidamento totale del vecchio debito, si hanno molte maggiori possibilità che passi anche il prestito delega.
Saluti.
La redazione

----------