Erogazione prestito a garante a cui viene richiesto, a sua volta, un garante



Domanda:
Buongiorno,
ho richiesto un prestito di euro 20.000,00 da restituire in 5 anni, per poter fare delle ristrutturazioni. Ho un contratto a tempo indeterminato da 11 anni, il mio reddito è di circa 1500,00 compreso 13* e 14°. Sto facendo da garante a mio suocero per un finanziamento di euro 350,00 mensili che finirà a marzo 2018, mi chiedono un garante per l'erogazione del mio. L'unica persona che può farlo però è mio marito, artigiano con reddito di circa euro 10.000,00. Riuscirò ad ottenere il prestito, o devo aspettare la fine di quello di mio suocero ?

Vi ringrazio anticipatamente

(Domanda inserita il 25-07-2017 sulla pagina: Il garante di un prestito: chiarimenti circa il ruolo di questa figura)


Risposta:
Gentile Utente,
la Sua condizione non è infrequente: quando si presta garanzia in un prestito si è "indeboliti" al momento di chiederne uno per se stessi.
Pur non comunicandocelo è abbastanza semplice intuire che il prestito di 20.000 euro a cinque anni che ha richiesto avrà una rata intorno ai 400 euro ed effettivamente, se cumulata con la garanzia per l'altro prestito, con rata di 350 euro, la porrebbe in uno stato di indebitamento prossimo alla metà del Suo reddito disponibile. Questo è un valore troppo alto ed è normale che Le richiedano un garante. Anzi, per essere ancor più realisti, non ci saremmo affatto stupiti che il nuovo prestito Le fosse comunque negato, a prescindere dall'ipotesi di un nuovo garante.
Ora affrontiamo il discorso sulla proponibilità di Suo marito in tale ruolo.
Se si calcola il reddito mensile medio di Suo marito abbiamo un importo di circa 830 euro mensili. Far fronte ad una garanzia di copertura di una o più rate da 400 euro con 830 euro di reddito mensile ci appare abbastanza improbabile. Così come osservavamo per Lei, un reddito non può essere gravato da un impegno che lo abbatte del 50% perché il rischio di non riuscire a pagare la rata è troppo elevato.
In base a quanto detto non crediamo che la finanziaria possa correre il rischio ed accettare Suo marito come garante; abbiamo altresì ragione di pensare che dovrà attendere la naturale scadenza di quello di Suo suocero al fine di liberarsi dell'impegno di garanzia e poter ottenere i 20.000 euro che Le occorrono.
Saluti.
La redazione
La risposta inserita e' stata esauriente?   
Si    No



Valutazione dell'articolo
Erogazione prestito a garante a cui viene richiesto, a sua volta, un garante

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto: Articolo ancora non votato