Secondo prestito di 12.000 euro in 60 mesi, è sostenibile?



Domanda:
Salve, percepisco circa 1.500 euro mese, contratto indeterminato ed ho ha carico già una rata da 188,5 euro per acquisto auto, di cui ho già pagato 2 dei 5 anni previsti dal finanziamento. Sarebbe possibile richiedere un altro finanziamento per 12.000 in 60 mesi?
Grazie

(Domanda inserita il 18-10-2017 sulla pagina: Quanto posso ottenere? L'importo massimo di un prestito, come capire il proprio limite)


Risposta:
Gentile Utente,
ci sono due possibili strade da seguire che dipendono essenzialmente dalla possibilità o meno che Lei faccia una cessione del quinto dello stipendio.
Vediamole nel dettaglio:
- la cessione del quinto è ammissibile perché Lei lavora presso un ente pubblico o statale o, ancora, in una azienda privata di dimensioni medio-grandi. Con la cessione Lei affiancherebbe alla rata attuale una seconda, prelevata direttamente "alla fonte" mediante decurtazione dallo stipendio, di circa 260 euro. Questo valore non è casuale, ma è l'ammontare necessario a restituire 12.000 euro in 60 mesi come da Lei richiesto (calcolo fatto con un taeg dell'11%, pari alla media di mercato). Si troverebbe così con un ammontare complessivo di rate mensili pari a 448,50 euro. Le sottolineiamo questo dato relativo all'esborso complessivo mensile (rappresenta il 30% del Suo reddito) perché possa riflettere se l'impegno non Le possa gravare poi troppo sulla vita di tutti i giorni.
- non può fare la cessione del quinto, e qui la vicenda si complica perché è improbabile che la finanziaria Le faccia un prestito come quello prima esposto ma senza la sicurezza del prelievo diretto alla fonte della cessione. Le finanziarie infatti giudicano che il 30% del reddito dedicato al pagamento di una o più rate è un limite troppo alto che porta il debitore ad avere difficoltà nella regolarità dei pagamenti.
Cosa potrebbero proporLe allora? Accorpare il debito residuo del prestito auto con il nuovo prestito. Non abbiamo i dati esatti del primo prestito ma è possibile ipotizzare che l'estinzione del vecchio finanziamento possa costare intorno ai 6.000 euro (si paga meno della somma delle rate rimanenti perché non si devono calcolare gli interessi). Sommando i 6.000 euro ai 12.000 che ora Le occorrono abbiamo 18.000 euro, l'ammontare complessivo del prestito. La finanziaria imporrebbe una rata pari al massimo a circa il 20% del Suo stipendio (ben lontana dal 'pericoloso' 30% di cui si parlava prima); tale rata ammonterebbe a circa 300 euro e il prestito sarebbe restituibile in 84 mesi, ossia sette anni. Vista la lunga durata del piano di rimborso potrebbe essere richiesto un garante, ma non è una regola fissa.
Come vede la situazione è abbastanza articolata ma può riuscire a farsi finanziare. Quando si è così 'al limte' come in questo caso non si può nemmeno escludere che la finanziaria faccia una proposta al ribasso, ossia accetti di erogare una cifra minore per diminuire il livello di rischio dell'operazione.
Saluti.
La redazione
La risposta inserita e' stata esauriente?   
Si    No



Valutazione dell'articolo
Secondo prestito di 12.000 euro in 60 mesi, è sostenibile?

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto: Articolo ancora non votato