Domanda n.8188 del 17/03/2015



Domanda:
Buongiorno.
Volevo avere informazioni circa la possibilita'di ottenere un finanziamento o prestito.
Vi spiego la mia situazione.
Mi chiamo Antonio. Ho 55 anni, odontotecnico, ed ho perso il lavoro, in nero, circa 3 anni fa in Italia.
E dato la mia non piu' giovane eta', ho girato l'Italia in cerca di qualche impiego, ma nulla. Non avendo piu' casa in Italia, mi sono recato in Grecia dove ho amici che mi ospitano.
Il mio desiderio e' aprire un laboratorio dentale qui in Grecia. Ci sono 10 dentisti e nessun odontotecnico in loco. Sarebbe una buona opportunita'. Ma non ho le possibilita' economiche. Ho una persona che mi farebbe da garante.
Dovrei comprare macchinari ed avere un po' di fondi per partire con l'attivita'.
Mai chiesto un prestito in vita mia.
Entrerei in societa' con chiunque mi aiutasse ad esaudire il mio sogno. O magari ci fosse una possibilita' di comprare i macchinari in leasing.
Avrei bisogno di 20.000/25.000 euro.
Grazie per l'attenzione e buon lavoro.
Distinti saluti.
Antonio
(Domanda inserita il 17-03-2015 sulla pagina: Il garante di un prestito: chiarimenti circa il ruolo di questa figura)

Risposta:
Gentile Utente,
nella Sua condizione ha Lei stesso inquadrato esattamente il da farsi quando dice "Entrerei in societā...".
Allo stato delle cose Lei in Italia non ha alcuna possibilitā di accesso al credito a causa dell'assenza di un reddito dimostrabile. Stesso dicasi per la Grecia, con l'aggravante di essere cittadino straniero.
La presenza di una persona che possa farLe da garante, allo stesso modo, non ha alcuna utilitā: come indicato nell'articolo la figura č solo accessoria e non si sostituisce alla garanzia reddituale del debitore principale.
Il garante, se fosse disposto, dovrebbe invece richiedere direttamente Lui stesso il prestito, lasciano fuori Lei che non avrebbe alcun ruolo. Se questi divenisse Suo socio si configurerebbe una sorta Sas (Societā in accomandita semplice) in cui lui sarebbe il finanziatore e Lei l'amministratore della societā.
Infine, vista la pessima situazione finanziaria che attraversa la Grecia, poco senso ha puntare su prestiti a fondo perduto o comunque di stimolo alla creazione di nuove attivitā, con l'aggravente giā citata della nazionalitā italiana.
Saluti.
La redazione

La risposta inserita e' stata esauriente?   
Si    No



Valutazione dell'articolo
Domanda n.8188 del 17/03/2015

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto: Articolo ancora non votato