Domanda n.9732 del 14-07-2015




Domanda:
Salve,
sn stato assunto il 4 maggio con un contratto a tempo indeterminato,percepisco 1200 euro al mese cn 14 mensilità.
in passato ho avuto un piccolo problema con una carta di credito estinta subito dopo con un unico pagamento,ho anche visura crif dove c è ripostato l esito positivo della chiusura della carta.e un altra carta aperta e chiusa senza problemi.
posso richiedere una postyepay cash di 1500 euro?
ad oggi ho 2 buste paga,vivo con i miei e nn ho nessun tipo di spese(affitto,bollette,ecc) nè debiti verso altri istituto di credito.
aspetto una risposta grazie
(Domanda inserita il 14-07-2015 sulla pagina: SpecialCash, il prestito con la Postepay di Poste Italiane)

Risposta:
Gentile Utente,
quello che gioca a Suo favore è l'ottimo rapporto tra il Suo reddito e l'importo contenuto che Le occorre con il prestito SpecialCash. Anche il fatto di avere una visura Crif senza segnalazioni negative è altro fattore positivo determinante nella richiesta di questo (e molti altri) prestito.
Quello che invece gioca decisamente a Suo sfavore è la Sua scarsa anzianità di servizio (a tal proposito può leggere Prestiti per neoassunti, precisazioni necessarie per evitare facili illusioni). In passato abbiamo avuto riportato da altri utenti che avevano avuto dinieghi per il prestito Prontissimo per colpa del fatto che erano titolari del contratto di lavoro a tempo indeterminato da troppo pochi mesi, e si parlava di 6 - 8 mensilità.
Nel Suo caso ci attestiamo su una anzianità ancora minore il che si porrà, probabilmente, come scoglio fra Lei e il prestito. L'impedimento, tuttavia, potrebbe essere superato con la garanzia fornita da una terza persona che faccia da garante per Lei.
Cosa fare dunque? Intanto fare richiesta del prestito presso Poste Italiane e vede loro come reagiscono: anche se è probabile che, come accennato, la cosa non fili liscia al primo colpo potremmo (e speriamo) sbagliarci e Lei potrebbe veder passare il Suo prestito.
Se, invece, Le chiederanno garanzie aggiuntive (quindi il garante) dovrà provvedere a trovarsene uno: per un importo così ridotto, ad esempio, basta anche che uno dei Suoi genitori percepisca un minimo reddito (ancora da lavoro o da pensione) che non dovrebbe aver problemi a sostenerLa.
Saluti.
La redazione

La risposta inserita e' stata esauriente?   
Si    No



Valutazione dell'articolo
Domanda n.9732 del 14-07-2015

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto: Articolo ancora non votato