Il garante di un prestito: chiarimenti circa il ruolo di questa figura

Un garante può rendere più accessibile un prestito, a patto che il suo intervento sia una eccezione e non la regola


il garante ed il suo ruolo nella concessione di un prestito Ci giungono spesso in redazione domandE attinenti la possibilità di proporre alla finanziaria una terza persone con ruolo di garante al fine di aumentare le possibilità di ottenere un prestito.
La maggiore fonte di equivoci, che esamineremo nel presente articolo, è il ruolo del garante e la sua modalità di intervento.
Partiamo da una definizione di base: possiamo dire che il garante è colui il quale affianca il debitore principale di un prestito, che ha già fornito altre garanzie alla finanziaria, ed interviene in sua sostiTuzione qualora questi fosse impossibilitato a pagare una o più rate.
Di tale definizione vogliamo sottolineare i seguenti punti:
- il carattere di straordinarietà dell'intervento del garante
- il carattere di accessorietà che ha la figura del garante
Se si capiscono a fondo i due punti appena elencati non si avranno più dubbi su quando e come far intervenire questa figura così richiesta.

Straordinarietà dell'intervento del garante


Poniamo un caso reale: un cliente ottiene da una finanziaria un prestito rimborsabile in 24 rate mensili. Alla settima rata, per sua sfortuna, si trova impossibilitato a pagare per motivi personali. Attraverso una apposita procedura il garante interviene e copre la rata numero sette pagandola lui. Risultato: il debitore principale evita un ritardo o parziale o completa emissione, con conseguente segnalazione in banca dati e l'acquisizione dello status di cattivo pagatore. Passata la fase negativa il debitore principale si rimette in carreggiata e paga le restanti rate senza problemi.
In questo esempio è riportata la caratteristica di straordinarietà: il garante non è la figura che, alla fine dei conti, paga tutte le rate mentre il debitore principale chissà dove sta! Il suo ruolo di sostituto deve essere estemporaneo e, nella maggioranza dei casi, addirittura non esercitato.

Accessorietà della garanzia fornita dalla presenza di un garante


Anche per questo punto presentiamo una ipotesi: io giovane disoccupato vorrei un prestito e chiedo ad una finanziaria l'importo. Per il pagamento delle rate dichiaro di avere delle entrate da piccoli lavori saltuari retribuiti in maniera irregolare (quindi non dimostrabili) ma che mi fruttano un discreto flusso di denaro. In più porto come garante mio padre, lavoratore dipeNdente con ottima retribuzione, nessun prestito in corso. Cosa succederà? La finanziaria rifiuterà di erogare il prestito!
Perché avviene questo? Perché il garante si pone solo ed esclusivamente come garanzia accessoria; la garanzia principale, immancabile, è la presenza di un reddito dimostrabile (e congruo all'importo che si sta richiedendo). Nel nostro caso in ipotesi ecco che la finanziaria, dopo aver negato, proporrebbe, al limite, che il prestito fosse erogato in favore del garante, con la completa uscita di scena dell'altro richiedente.

Seguono alcune delle domande, e relative risposte, in cui il tema è stato più volte trattato:

Domanda posta alla redazione il 03-04-2012:
salve,
lavoro come libero professionista non ho un reddito perché registro ancora a codice fiscale,però ho mio padre che mi farebbe da garante con una busta paga di 930.00 euro mensili a tempo indeterminato è possibile comprarmi una macchina di 20.000 euro???
grazie della risposta!!

Risposta:
La risposta a questo quesito è stata data alla pagina
Domanda n.999 del 03/04/2012
altro esempio:

Domanda posta alla redazione il 07-08-2012:
buonasera sono una casalinga separata con 450 euro mensili,abito con mio figlio e la sua ragazza che hanno entrambi un lavoro a tempo indeterminato!vorrei fare un prestito da 8000 euro e vorrei farlo a nome mio con garante mio figlio o mia nuora,ce qualche agenzia o banca che me lo puo dare?
se si potete indicarmi quale?abito in fvg

Risposta:
La risposta a questo quesito è stata data alla pagina
Rata e durata di un prestito da 10000 euro
ed un altro esempio ancora:

Domanda posta alla redazione il 13-09-2012:
e' possibile chiedere un Prestito senza busta paga? mi servono 20000 euro per aprire un officina meccanica con un amico. i miei genitori hanno contratto indeterminato possono farmi da garante???
grazie

Risposta:
La risposta a questo quesito è stata data alla pagina
Prestito senza busta paga



Potrebbero interessarti:
Il "Paradosso del primo prestito". Perché la prima volta viene spesso negato?
Quanto posso ottenere? L'importo massimo di un prestito, come capire il proprio limite
Valutazione dell'articolo
Il garante di un prestito: chiarimenti circa il ruolo di questa figura

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto:4.3 su 5    -    Numero voti: 24
---------
La redazione risponde


Domanda posta alla redazione il 17-03-2017:
Buona sera un informazione anni fa per mia sfortuna ho fatto e lo sono tuttora garante di mio cognato le rate le paga ma sempre in ritardo ovvero ne paga una e e poi le altre le paga in ritardissimo la questione e' che mi assillano di telefonate ogni giorno chiamano anche lui ma non si fa trovare e un giornon una persona e' venuta persino sul posto di lavoro la mia paura e' che mio cognato pieno di debiti possa non pagare più le dommando c'e' una possibilità di non fargli più da garante ?
Cosa posso fare help!!!
Distinti saluti
grazie


Risposta:
La risposta a questo quesito è stata data alla pagina
Ritirarsi dal ruolo di garante in un prestito è possibile?

----------


Domanda posta alla redazione il 27-02-2017:
buon giorno,
volevo chiedere un'informazione.
io casalinga(abito in lombardia) per acquisto di elettrodomestici vorrei chiedere un finanziamento di euro3700,mia madre è disposta a farmi da garante ma è domiciliata e lavora a tempo indeterminato in Calabria....è possibile il fatto che lei mi faccia da garante nonostante abitiamo in regioni diverse?
grazie


Risposta:
La risposta a questo quesito è stata data alla pagina
Prestito per elettrodomestici a casalinga, è utile un garante?

----------


Domanda posta alla redazione il 14-02-2017:
Salve, volevo sapere le credenziali dei proventi finanziari per avere un prestito. Il mio garante ha proventi finanziari superiori ai 1000 euro derivanti da investimenti finanziari e trading privato, stabili. Sono credenziali soddisfacenti?

Risposta:
Gentile Utente,
no, tali credenziali non sono idonee alla richiesta di un prestito o al ruolo di garante.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 23-01-2017:
Se voglio richiedere un prestito di 3 mila euro e ho bisogno di un garante deve essere per forza un parente?o lo può fare anche un amico?

Risposta:
Gentile Utente,
il garante può essere una qualsiasi persona, a prescindere la tipo di relazione che lo unisce al debitore (parente, amico, collega, etc.).
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 11-01-2017:
Salve,vorrei acquistare una macchina nuova a rate, nn ho contratti lavorativi tali da soddisfare la finanziaria, allora ho pensato di intestare auto e prestito a mia mamma in pensione che però ha circa 80 anni, la finanziaria vuole un garante ed ho pensato di chiederlo a mia suocera anch'essa in pensione ma molto più giovane. Volevo capire e sapere, se mia mamma dovesse morire, mia suocera come garante dovrà pagare le restanti rate? Grazie.

Risposta:
Gentile Utente,
in caso di morte di Sua madre il debito residuo del prestito verrà messo in successione agli eredi.
Se l'eredità viene rifiutata sarà il giudice a dare disposizione di alienazione dei beni della defunta per sanare il debito con la finanziaria.
Se l'eredità viene accettata gli eredi non seguiteranno a pagare le rate ma dovranno estinguere in una unica soluzione il debito; se non lo fanno, dopo i solleciti a loro diretti dalla banca, sarà comunque il garante a dover accollarsi le restanti rate.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 07-12-2016:
Salve, ho un contratto a tempo determinato con stipendio mensile intorno ai 1400 netti.
Vorrei accedere ad un finanziamneto di circa 5000 avendo come garante mio fratello disabile con relativa pensione di invalidità e accompagniamento di circa 800 mensili.
Possono accettarlo?


Risposta:
Gentile Utente,
un titolare di pensione di invalidità (specie se civile) non è adatto a essere garante in un prestito.
Va inoltre detto che il contratto a tempo determinato deve avere una durata residua atta a far si che si riescano a pagare tutte le rate entro la fine della scadenza (può leggere al riguardo Prestito con contratto a tempo determinato).
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 20-11-2016:
salve lavoro a tempo indeterminato dal mese di agosto e ho una busta paga di 900 euro...posso acquistare un cellulare di 450 euro a rate per 20 mesi?

Risposta:
Gentile Utente,
può provare, e la presenza di un garante favorirebbe molto il buon esito della pratica, ma ci sono dei limiti legati all'argomento che segue:
Prestiti per neoassunti, precisazioni necessarie per evitare facili illusioni.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 03-11-2016:
Salve , avrei un quesito da porre, sono libero professionista ma x problemi precedenti sono segnalato al cric e cai, chiedevo x un leasing auto posso intestarmi il leasing con moglie garante?

Risposta:
Gentile Utente,
in presenza di segnalazioni la presenza del garante è del tutto ininfluente.
A ciò si aggiunge che il potenziale garante è nello stesso nucleo familiare del segnalato.
A nostro modo di vedere non riuscirebbe a farsi finanziare, ne Lei ne intestando il prestito direttamente a Sua moglie.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 25-10-2016:
Salve. Io e il mio compagno stiamo valutando l'acquisto di un'auto nuova per il quale la rata mensile ammonterebbe a 600 euro per 4 anni. Io ho uno stipendio (indeterminato) di euro1300 netti e 2 finanziamenti aperti per un totale di 448 euro mensili, mentre lui ha uno stipendio (indeterminato) di 1500 euro netti e un mutuo di 380 euro mensili. Ho la possibilità che mi accettino il prestito a mio nome con lui garante? Eventualmente potrei avere mio padre come garante, rappresentante legale di un s.r.l., che è già garante su uno dei miei piccoli finanziamenti. In un altro caso potrei aprire la pratica a nome del mio compagno, ma l'unica garante potrei essere io. Qual'è la miglior soluzione secondo il vs. punto di vista? Grazie

Risposta:
Gentile Utente,
l'importo della rata non è sostenibile con i Vostri stipendi, che tra le altre cose sono già gravati da finanziamenti e mutui.
Anche la presenza di un garante esterno alla coppia (ne Lei ne il Suo compagno siete idonei a essere garanti in quanto già indebitati) non migliorerebbe di molto le cose.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 12-10-2016:
Salve sono una ragazza di 33 anni, lavoro in una struttura anziani da un pò ma a contratti e adesso ne ho uno che scadenza 9 mesi. Ho trovato una casetta a 50000euro ,vorrei fare un mutuo come garante mio padre che ha 70 anni ed è in pensione prende 1300-1400 ed ha gia fatto da garante a mio fratello.
Solo che la mia filiale ha rifiutato perché mio padre si dovrebbe spostare ,invece un altra filiale che non è ne la mia ne la sua ma a lo stesso nome della mia quando gli abbiamo chiesto il doppio ha detto che era fattibile e oltretutto avevo un contratto di soli 36 mesi.
Vorrei sapere solo se il mutuo e fattibile e se il garante a l'obligo di spostarsi?
grazie



Risposta:
Gentile Utente,
prendere un mutuo con un contratto a tempo determinato è già di per sé difficoltoso (fra l'altro non ci comunica quale è il Suo reddito, che è il primo parametro che viene valutato).
Inoltre un mutuo è un impegno lungo nel tempo per cui un garante non più giovanissimo come Suo padre potrebbe non essere preso in considerazione.
In base a quanto detto pensiamo che non sia fattibile ottenere il mutuo.
Sul fatto che la finanziaria faccia richieste relative alla figura del garante (come ad esempio aprire un contro presso la filiale) questo è perfettamente lecito e non c'è una legge che limiti questo tipo di pretese.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 10-10-2016:
Salve mio papà mi ha chiesto se gli faccio da garante per un prestito ma io o un contrato di 700 euro al mese che mi scade febbraio 2016 posso fargli da garante?

Risposta:
Gentile Utente,
purtroppo no.
Il tempo residuo che manca allo scadere del Suo contratto è esiguo; il garante deve poter garantire per tutta la durata del prestito ed è evidente che Lei non ne avrebbe la possibilità.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 07-10-2016:
ho necessità di cambiare auto.
ho il contratto in scadenza a metà luglio 2017.
per ottenere il finanziamento posso far fare da garante a mia madre con un bene immobile(casa nostra)?


Risposta:
Gentile Utente,
con un contratto a tempo determinato in scadenza a meno di dieci mesi è improbabile che possa ottenere un prestito.
Può approfondire all'articolo:
Prestito con contratto a tempo determinato.
La presenza di un garante migliorerebbe le cose, ma non con una garanzia immobiliare ma con una reddituale, ossia il garante deve essere lavoratore o pensionato.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 06-10-2016:
Salve, sto per richiedere un finanziamento di 11000 euro per l'acquisto di un'auto in 48 mesi (rate da 235 euro)..sono dipendente a tempo indeterminato (900 euro Netti al mese) e non ho mai avuto problemi..però nel mio nucleo familiare è presente mio padre che ha avuto in passato ritardi e problemi con finanziarie.
Riuscirò ad ottenere il credito?
Mi consiglia un garante fuori dal nucleo familiare?
Grazie


Risposta:
Gentile Utente,
nella maggioranza dei casi la presenza nel nucleo familiare di un individuo con segnalazione negativa in banca dati fa si che il nuovo prestito venga respinto, a prescindere dalla presenza o meno di un garante.
Bisogna anche dire tuttavia che anche la gravità della segnalazione del parente incide: un conto è un ritardo, un conto è una omissione o peggio un prestito mai terminato di pagare.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 23-09-2016:
Devo acquistare un immobile, prima casa, a mia Figlia attualmente disoccupata costo 90.000 euro, ho 61 anni e una pensione di 2.150 euro mensile, un prestito in atto di 150 euro, dovrei chiedere 72.000 posso chiedere il mutuo? Grazie

Risposta:
Gentile Utente,
può provare. Alla Sua età Le proporrebbero una soluzione al massimo a 15 anni, quindi con una rata di circa 400-450 euro. Sommata al prestito sarebbe un impegno considerato un po' troppo elevato da banche e finanziarie e questo motiva il modo in cui abbiamo aperto la risposta: l'esito non è garantito.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 15-09-2016:
Buongiorno, la mia ragazza dovrebbe accendere un mutuo per acquisto prima casa, ha un contratto di euro900 a tempo indeterminato, la banca è disposta a fare un mutuo di circa 35000 euro senza garante, ma avendo un garante potrebbe ottenere circa 15000 euro in più. A questo punto entro in gioco io perché potrei farlo, ho un contratto a tempo indeterminato con stipendio di circa 1900 euro, a il mio grosso dubbio è se fra qualche Anno nel momento in cui dovrò accedere io un mutuo personale di circa 120000 euro la banca potrebbe farmi problemi. Grazie anticipatamente.

Risposta:
Gentile Utente,
nel momento in cui presta garanzia, assumendo il ruolo di garante, Lei si impegna esattamente come se fosse il debitore principale del mutuo. Infatti nulla esclude che se quest'ultimo avesse delle gravi difficoltà economico, Lei dovrebbe accollarsi tutte le rate da oggi e fino alla naturale scadenza del mutuo.
Ciò determina che nel momento in cui Lei andasse a richiedere un mutuo per se stesso la banca sicuramente considererà il Suo impegno da garante e questo limiterà la possibilità che Lei possa essere finanziato. Con 1.900 euro si può sostenere una rata per mutuo di 400-500 euro, se Lei già garantisce, per ipotesi, su un muto con rata di 350 euro, Lei rimane affidabile colo per i 150 euro di differenza e, come può ben capire, non ce la farebbe ad ottenere il mutuo.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 05-09-2016:
Salve io lavoro da 5 mesi presso un impresa edile con una busta paga di 1600 euro dove vengono trattenuti il 15 per cento per saldo debiti precedenti .
Ora avendo un contratto a tempo indeterminato posso fare da garante a un amico che vuole richiedere un piccolo prestito


Risposta:
Gentile Utente,
se ha una trattenuta per debiti pregressi non saldati (pignoramento) non può fare da garante in quanto sicuramente iscritto in Crif.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 30-08-2016:
Salve, posso fare da garante ad un mio amico per un acquisto di un televisore a rate io ho un mutuo di 950 euro con uno stipendio di 1700 di media ho in carico 2 figli e una compagna

Risposta:
Gentile Utente,
no, la Sua esposizione per il mutuo è molto consistente e quindi, secondo il nostro parere, verrebbe rifiutato anche se le rate per un televisore (a meno di modelli particolarmente costosi) hanno un importo piuttosto limitato.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 30-08-2016:
Salve, siamo una coppia di 36 e 41 anni con contratti a tempo indeterminato, con un reddito mensile complessivo di circa 2600 euro. Abbiamo già un mutuo da 7 anni, di circa 550 euro/mese, sempre pagato, per acquisto prima casa. Vorremmo sostituire questo mutuo con uno di importo maggiore, sempre per acquisto prima casa (vendere l'attuale e comprarne una migliore). Mio padre ha 69 anni, reddito di pensione di 2000 euro/mese e due case di proprietà (prima casa e altra casa sfitta). Può avere un ruolo valido come garante nel nostro nuovo mutuo?

Risposta:
Gentile Utente,
il reddito di Suo padre gli consentirebbe di essere un ottimo garante. Il problema che potrebbe intervenire è circa l'età che mal si addice a prestare garanzia su di un mutuo con durata medio lunga. In altre parole se prendeste un mutuo a 30 anni è praticamente certo che un garante di 69 anni sarebbe rifiutato. Altra cosa è se il mutuo fosse a 10 anni.
Una ultima considerazione: i mutui sette anni fa costavano molto di più di oggi; forse se riusciste a contenere la rata entro i 650 - 700 euro potreste ottenere comunque un buon importo e non avreste bisogno di un garante.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 29-08-2016:
Salve!
Vorrei richiedere un prestito,ho una busta paga abbastanza accettabbile, c e un solo problema, ho un contratto a tempo determinato, rinnovabbile ogni settimana!
Ho chiesto a mio fratello di farmi da garante! Ha un contratto a tempo indeterminato, di 5 ora al giorno, con uno stipendio di circa 900 euro!
Secondo voi e possibile che passi il prestito?
Cordiali saluti


Risposta:
Gentile Utente,
no, non c'è margine per avere un finanziamento con un contratto così particolare come il Suo, anche con un garante.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 29-08-2016:
Buongiorno, con busta paga da 300 euro a tempo indeterminato posso chiedere un prestito di 1500 euro o 2000 euro con garante pensionato da 1500 euro mensili di pensione ? Grazie

Risposta:
Gentile Utente,
con una busta paga così ridotta non crediamo proprio che eroghino il prestito,a prescindere dal fatto che ci sia un garante o meno.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 23-08-2016:
Buongiorno,
Il mio compagno vuole chiedere un finanziamento alla concessionaria per comprare un auto dell'importo di 10000 euro.
Lui ha un contratto a tempo determinato di 3 mesi con reddito mensile di 1000 euro
Io ho un contratto a tempo indeterminato con reddito mensile di 1350 euro, ma sto pagando un finanziamento di 5000 euro (108 euro rata mensile)con la mia banca e carta revolving.
Posso fare da garante o intestarmi il finanziamento???
Grazie


Risposta:
Gentile Utente,
Lei non può fare da garante perché il Suo compagno non può richiedere il prestito a causa del tipo di contratto di lavoro e relativa durata.
E' altrettanto improbabile che possa ottenere un finanziamento perché ha già un impegno (la rata mensile) e un potenziale impegno, ossia la carta revolving.
L'ipotesi più sensata, a nostro modo di vedere, è tentare di consolidare il vecchio prestito in uno nuovo; in questo caso, con una durata piuttosto lunga, intorno ai 72 mesi, dovrebbe riuscire ad ottenere i 10.000 euro che Vi occorrono.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 22-08-2016:
Ciao,vorrei prendere un prestito di 10000 euro per un auto io ho un contratto part-time 600 euro mensili da maggio potrei chiedere un prestito? In alternativa un garante?

Risposta:
Gentile Utente,
il Suo reddito non è purtroppo sufficiente per ottenere un prestito di 10.000 euro, anche in presenza di un garante.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 12-08-2016:
Salve,ho in mente di aprire una piccola attività individuale e attualmente non ho reddito. Vorrei richiedere un prestito da 8000 euro con la garanzia di mio fratello che ha un contratto a tempo indeterminato da molti anni ,ma a sfavore mio giocano le carte revolving che sto pagando..senza ritardi...è possibile?

Risposta:
Gentile Utente,
senza un reddito dimostrabile anche la presenza del garante non ha alcuna utilità.
Come Lei stesso individua correttamente la presenza di rate da carta revolving complica ulteriormente le cose.
L'unica strada realmente percorribile è che il prestito lo richieda direttamente Suo fratello.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 09-08-2016:
Salve,
io e mio marito abbiamo richiesto un mutuo cointestato di euro 155000 per acquisto prima casa. Siamo entrambi dipendenti a tempo indeterminato con un reddito netto di euro 2600 mensile e la rata sarebbe di euro 700.
Ci hanno richiesto un garante, vorrei sapere se mio padre, dipendente a tempo indeterminato e con uno stipendio di euro 1500, e una rata di finanziamento breve di euro 300 può farci da garante.
Mio padre ha una casa di proprietà.
Grazie


Risposta:
Gentile Utente,
a nostro modo di vedere Suo padre non può garantire.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 29-07-2016:
Sono una pensionate che sta per estinguere (mancano solo due rate)la prima cessione del quinto. A marzo ho fatto da garante a mia figlia per un prestito personale. Posso rinnovare la cessione?

Risposta:
Gentile Utente,
si, le manovre relative alla cessione del quinto (prima erogazione e rinnovo) sono del tutto indipendenti da altre posizione debitorie reali o potenziali, ad eccezione di altri pignoramenti.
Può quindi rinnovare nonostante il ruolo di garante assunto in favore di Sua figlia.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 27-07-2016:
Salve, ho con la stessa finanziaria un prestito personale, una carta revolving e un fido. Sul prestito personale preso 3 anni fa c'è mia sorella come garante, sulla carta e il fido, presi 2 anni dopo, no,se sono regolare nei pagamenti dove mia sorella è garante ma salto e ritardo i pagamenti della carta e del fido possono fare rivalsa su mia sorella anche se estranea da tali rate? Anticipatamente ringrazio e porgo cordiali saluti

Risposta:
Gentile Utente,
no, il garante è legato esclusivamente al contratto che ha firmato, ossia quello relativo al prestito personale.
Come sempre ricordiamo in casi come quello che ci prospetta che il ritardo o l'omissione di pagamento determina l'iscrizione negativa in Crif con la conseguente impossibilità di richiedere ulteriore credito fino alla rimborso totale del dovuto più il periodo di inibizione (da 12 a 36 mesi a seconda dei casi).
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 17-07-2016:
salve ,
per un prestito di consolidamento di altri prestiti , in modo di avere un'unica rata , il garante viene accettato , ( premetto che lo stesso sta bene economicamente )


Risposta:
Gentile Utente,
la presenza di una figura di garanzia è sempre ben accetta in qualsiasi tipologia di prestito.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 14-07-2016:
Buongiorno io dovrei fare da garante ad una persona che lavora stagionale in Sardegna io sto a Roma..
Dicono che è tutto apposto con i documenti ma nn può fare da garante una persona residente in una città diversa.. È vera questa cosa??
Grazie mille in anticipo


Risposta:
Gentile Utente,
accettare o meno un garante è solo ed esclusivamente una scelta della finanziaria fatta in base alla propria esperienza, al tipo di rischio che vuole correre ed altri parametri.
Così non c'è una legge che impedisce ad un garante di risiedere in una città diversa rispetto al debitore principale ma, passandoci la banalità dell'esempio, non c'è una legge che impedisca ad una finanziaria di rifiutare garanti con i capelli biondi o più alti di un metro e ottanta.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 27-06-2016:
Ho chiesto un finanziamento X un'auto la finanziaria mi ha chiesto la firma come garante del mio ex marito ( siamo legalmente separati) com'è possibile che facciano una richiesta del genere? Ho chiesto a mia madre che ha varie proprietà di fare da garante ma loro non ne vogliono sapere

Risposta:
Gentile Utente,
il rapporto che lega richiedente di un prestito e garante non influisce sulla fattibilità o meno del finanziamento; spesso i garanti sono persone dello stesso nucleo familiare perché il loro ruolo è molto importante e presuppone conoscenza e stima reciproca dovendosi assumere tutti gli oneri in caso di inadempienze. Ma altrettanto spesso non è così e il garante può essere scelto al di fuori del nucleo familiare, ad esempio tra amici o colleghi.
Chi presentare come garante, per finire, è scelta del richiedente e non della finanziaria e quindi la richiesta che Le hanno fatto non può avere carattere tassativo.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 27-06-2016:
Buongiorno,
sono neoassunto a tempo indeterminato con reddito di 1500 netti mensili presso l'azienda in cui ho già lavorato in passato ( 2 anni prima ), essendo neoassunto non ho ancora ricevuto la prima busta paga, sto per chiedere un finanziamento per un auto dell' importo di circa euro 15.000 suddiviso in 48 rate da 325 euro , mi chiedono il garante ( mia mamma ) che ha un reddito mensile di 860 euro ctr. indet. con tredicesima. La domanda è : il garante soddisfa i requisiti per esserne tale, quindi il finanziamento andrà in porto ? Grazie in anticipo per la risposta


Risposta:
Gentile Utente,
una rata di 325 euro rappresenterebbe circa il 37% del reddito del garante, e ciò limita veramente tanto le possibilità di riuscita dell'operazione.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 13-06-2016:
Salve mi chiamo piera il mio compagno può farmi da garante con in reddito mensile 2.500 euro a tempo inderminato...lui è stato sempre buon pagatore solo che a causa di un lavoro nn a potuto pagare alcuni bollettini e adesso che lavora e inizierà a pagare e possibile farmi da garante per un prestito piccolo di 1.500 euro

Risposta:
Gentile Utente,
no, a causa delle morosità in essere Suo marito non può prestare garanzia per Lei.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 10-06-2016:
Buonasera, ho un reddito netto mensile di euro 1.800,00 circa (contratto a tempo indeterminato), più un entrata fissa mensile derivante dalla riscossione del canone di locazione dell'abitazione di mia proprietà, pari a euro 1.200,00; quindi al mese ho entrate nette di euro 3.000,00 circa. Di contro, ho spese derivanti dal pagamento di diverse rate di prestiti personali che ammontano complessivamente a 1.400,00 euro circa. Ora, poichè volevo ridurre un pò l'esposizione debitoria, ero intenzionato a chiedere un prestito per consolidamento debiti. E' fattibile la cosa? A firma singola o con garante?

Risposta:
Gentile Utente,
è fattibile, ma soltanto considerando il reddito da lavoro perché quello da locazione non viene considerato ai fini di garanzia per un prestito.
La rinegoziazzione, visto l'importo molto elevato del debito mensile, dovrà per forza passare per un consistente allungamento del periodo di restituzione. Se esso è già prossimo ai 120 mesi la vicenda si complica.
Se occorrerà o meno un garante si potrà sapere solo a calcoli effettuati perché solo ad allora si avrà il dato esatto della nuova esposizione e si potrà vedere la sua compatibilità con il Suo reddito.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 04-06-2016:
Buongiorno.
Ho un contratto a tempo indeterminato e vorrei sapere se facendo oggi da garante per una persona che deve prendere un prestito di 20000 euro da restituire in 5 anni, avrò problemi il prossimo anno per prendere un mutuo per acquisto della mia prima casa. In altre parole, da garante perdo le potenzialità per una forma di credito personale?


Risposta:
Gentile Utente,
si, prestare garanzia in un contratto di prestito incide sulla possibilità di accedere in seguito al credito, ovviamente finché non cessa il contratto di prestito, esattamente come se si fosse debitori principali e non solo, appunto, garanti.
Saluti.
La redazione.

----------


Domanda posta alla redazione il 02-06-2016:
Salve ho un reddito di 500 euro al mese e ho un prestito che finisco di pagare il 2018 e pago 100 euro al mese è possibile chiedere un prestito di 6,000 euro con un garante che ha un reddito di 1,500 euro al mese?

Risposta:
Gentile Utente,
con un reddito di 500 euro e una rata in corso di 100 al mese non crediamo proprio possa accedere ad un nuovo prestito, anche se in presenza di un garante.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 29-05-2016:
Lavoro come incaricata vendite da gennaio 2015 con partita iva, reddito netto di 33000 euro nel 2015,pero' non ho il modello unico perche' il mio reddito e' tassato gia' alla fonte, ho solo la dichiarazione IVA e la conferma dell'azienda per cui lavoro del mio guadagno. Posso fare un finanziamento oer acquisto di un auto del valore di 28000 euro?

Risposta:
Gentile Utente,
se può dimostrare di avere un reddito netto di 33.000 euro annui avrà senz'altro modo di ottenere il prestito di 28.000 euro che Le occorre per l'acquisto dell'auto.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 24-05-2016:
salve volevo un informazione, posso trasferire un finanziamento gia in corso al mio ragazzo ?

Risposta:
Gentile Utente,
trasferire no, ma il Suo ragazzo può chiedere un prestito di importo tale da estinguere il Suo in una unica soluzione.
In sostanza bisogna chiedere alla finanziaria attuale quale è il capitale residuo del prestito in corso e il Suo ragazzo dovrà estinguerlo (cioè pagarlo tutto in una volta) con i soldi che otterrà dal prestito intestato a lui.
Tutto quanto detto dipende dalla fattibilità, ossia dal reddito del Suo ragazzo e dall'importo da estinguere.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 19-05-2016:
Salve siccome mio fratello ha comprato una macchina al concessionario fatto fare me da garante.Lui lavora prende 1600 euri e dv pagare 200 euri al mese per 10 anni ,se caso mai perdesse il lavoro o tra un paio di anni nn pagasse piu le rate cosa succederebbe a me che gli ho fatto da garante?

Risposta:
Gentile Utente,
nel caso che ci prospetta Lei dovrebbe sopperire ai mancati pagamenti di Suo fratello, onorando tutte le rate che rimarrebbero insolute.
Il garante, infatti, si impegna a coprire tutte le rate che il debitore principale, per qualsiasi motivo, non paghi in prima persona.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 18-05-2016:
Buonasera, mio suocero ha un prestito con garante suo figlio, che all'epoca aveva reddito da lavoro dipendente, oggi vorrebbe rinegoziare il mutuo/prestito, ma suo figlio da due anni è residente Aire in Spagna in quanto lavora lì e percepisce lo stipendio su conto bancario spagnolo, può ancora essere indicato come garante? Grazie

Risposta:
Gentile Utente,
no, un garante residente e che produce reddito all'estero non viene mai accettato perché se non onorasse il Suo impegno sarebbe impossibile operare una azione di recupero crediti da parte della finanziaria.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 16-05-2016:
Salve io dovrei prendere un motorino o mio suocero che a 70 anni con un 1000 euro di pensione pero a ottenuto un prestito di 15000 euro con il quinto ora è possibile ottenere il prestito per il motorino con un garante che però circa un mese e mezzo fa gli è stato negato un prestito personale?

Risposta:
Gentile Utente,
dopo una cessione del quinto della pensione non si ha più modo di ottenere nuovi prestiti o fare da garanti.
Per quanto attiene al garante con prestito negato bisognerebbe indagare che prestito aveva chiesto e il motivo del diniego: un conto, per ipotesi, è chiedere un prestito di 30.000 euro, altra cosa è fare da garantire per un finanziamento per un motorino da 2.000 euro.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 11-05-2016:
se l'azienda non rilasciasse la seconda quota quale alternativa mi rimane? e perche l'azienda non dovrebbe rilasciarla?

Risposta:
Gentile Utente,
dopo la cessione del quinto non è pensabile ricorrere ad un comune prestito personale, per questo indicavamo nel prestito delega l'unica soluzione ammissibile.
L'azienda generalmente rilascia la seconda quota, ma la legge impone che ciò sia obbligatorio solo per la prima. Un esempio di mancato rilascio della seconda quota cedibile è sulla quasi totalità delle pensioni.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 10-05-2016:
Salve, se faccio da garante per un prestito di una persona esterna alla mia famiglia(io ho un contratto a tempo indet) posso poi aprire un finanziamento per me nel frattempo?

Risposta:
Gentile Utente,
quando presta garanzia per un finanziamento A la possibilità di ottenere un prestito B in prima persona è ridotta, a tutti gli effetti, come se il finanziamento A fosse intestato a Lei, a causa del fatto che potrebbe dover sostituire in qualsiasi momento il debitore principale.
Se andasse quindi a richiedere un prestito per se la finanziaria valuterebbe il rapporto tra il Suo reddito e la somma delle rate del prestito in ruolo di garante e quello che starebbe richiedendo al momento.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 09-05-2016:
stipendio 1700 euro rata cessione del quinto 320 dipendente statale 36 anni tempo indeterminato prestito con delega 10 000 e possibile?

Risposta:
Gentile Utente,
se la Sua amministrazione rilasciasse la seconda quota cedibile per il prestito delega la cifra che Le occorre sarebbe senz'altro alla Sua portata.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 05-05-2016:
la madre del mio compagno ha chiesto alla sua banca un prestito a suo nome in quanto a nome del mio compagno non lo accettava,e gli hanno chiesto un garante nonostante sia a tempo indeterminato.
io ho un contratto co.co.co.,posso fare da garante?
grazie
buona serata


Risposta:
Gentile Utente,
non crediamo proprio che Lei possa fare da garante a causa della natura del Suo contratto di lavoro (non tempo indeterminato).
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 03-05-2016:
salve ,la mia fidanzata ha chiesto il finanziamento per l'acquisto di una macchina,(ha una busta paga di 1000 netti)hanno pero' chiesto un garante,e glielo fatto io..pero io quando richiedo un prestito non mi passa..chiedevo se influisce sull'esito della mia ragazza il fatto che non mi passano i finaziamenti a me ( che ho firmato da garante)grazie

Risposta:
Gentile Utente,
se Lei non riesce a farsi finanziare in prima persona i casi potrebbero essere due: o Lei chiede prestiti troppo elevati e il Suo reddito è insufficiente oppure ci sono problematiche legate a segnalazioni negativa (ritardi / omissioni di pagamento in passato di rate di altri prestiti) o totale assenza di segnalazioni anche positive, ossia Lei non ha mai ottenuto un prestito.
Nel primo caso (reddito insufficiente) potrebbe tranquillamente fare da garante, sempre nei limiti dell'importo del prestito. Nel caso invece di segnalazioni negative o assenza di segnalazioni positive non potrà fare da garante per la Sua fidanzata.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 28-04-2016:
Salve, posso fare da garante ad una persona (senza reddito ma con lo stipendio del marito) per un finanziamento di 20.000 euro contando che: sono a tempo indeterminato da genn 2014, stipendio netto 1300/mese (mia moglie in apprendistato guadagna 1000 euro netti), ho 250 euro di rata x la mia macchina fino a fine 2017, ho un finanz personale di 86 euro fino a fine 2019, finanz lavatrice 35 euro fino a settembre 2017 e pago affitto di 500 euro
Posso fare da garante? e se sì poi tra qualche anno potro chiedere un mutuo?


Risposta:
Gentile Utente,
no, una persona senza reddito non può ottenere un prestito, anche in presenza di uno o più garanti.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 28-04-2016:
Ho un mutuo intestato, il garante è la mia ex. Per cancellare il garante posso fare una surroga?

Risposta:
Gentile Utente,
si, trattandosi di nuovo contratto è possibile eliminare la figura del garante.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 27-04-2016:
Salve, avrei una domanda. Sono un lavoratore a tempo indeterminato, ma in passato sono stato segnalato per il ritardato pagamento di un prestito, quindi ad oggi non mi vengono accettati ulteriori finanziamenti. Se portassi un garante sarebbe uguale o potrebbe sbloccare la situazione? Grazie in anticipo.

Risposta:
Gentile Utente,
in caso di segnalazione negativa anche la presenza del garante non ha alcun effetto positivo sulla pratica di finanziamento.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 23-04-2016:
Salve.sono una ragazza di 36 anni oss. Operatore socio sanitario. Rientrata a settembre 2015 a Bologna dove vivo ho trovato subito lavoro ....però con contratto a tempo determinato .la scadenza di questo è settembre. Io ho già la certezza del rinnovo sicuro. Purtroppo so che questo nn basta come .''garanzia.'' Io vorrei chiedere un prestito di massimo 5000 euro. È possibile senza avere garanzie.? Senza chiedere a qualche mio familiare che mi faccia da garante. ? Grazie. Aspetto vostra risposta.

Risposta:
Gentile Utente,
temiamo proprio che con un contratto in scadenza a breve anche la presenza di un garante non Le darebbe modo di ottenere il prestito che Le occorre.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 20-04-2016:
Buonasera ho chiesto in banca un prestito sono parrucchiera e guadagno fino ad un massimo di 1170 euro al mese aono assunta da un anno ma a tempo indeterminato, ho chiesto un prestito di 10.000 euro per arredare casa la banca mi ha chiesto un garante ma.pultroppo non ho nessuno che minpuo fare questo favore , la banca ha detto che proveranno a mandare la pratica avanti senza garante che possibilita ho di avere buone risposte? Grazie mille in anticipo per l attenzione

Risposta:
Gentile Utente,
difficile da dire, e lo dimostra il fatto che lo stesso bancario sta provando sena poterLe garantire nulla.
La Sua rata massima sostenibile è intorno ai 200 euro, dovrebbero finanziarla a 60 o meglio 72 mesi, quindi ci sta che possa essere necessario un garante.
Altro fattore che può spingerli a richiederLe la garanzia aggiuntiva è l'ipotesi (Lei non ce lo comunica) che stia richiedendo un prestito per la prima volta.
Come vede, e come la banca stessa Le ha detto, ci sono più motivazioni per rendere incerto l'esito della pratica e fare ipotesi che non siano banali scommesse, purtroppo, non è possibile.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 19-04-2016:
Oh un mutuo casa 20 anni da pagare reddito netti 1600 mensile rata mensile mutuo 650 posso fare da garante per un mutuo casa

Risposta:
Gentile Utente,
con l'impegno così gravoso della rata del Suo di mutuo non avrà la possibilità di essere anche garante per un altro.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 16-04-2016:
Salve vorrei chiedere un finanziamento di 15000 euro lavoro dal 2010 a tempo indeterminato con busta paga da 1400 euro non ho mai chiesto un prestito...ho bisogno di un garante? Nel caso il garante avesse reddito di 1500 euro a mese con un finanziamento x un auto in atto e possibile riuscire ad ottenere il prestito? Soprattutto senza garante?

Risposta:
La risposta a questo quesito è stata data alla pagina
Domanda n.13327 del 16-04-2016

----------


Domanda posta alla redazione il 15-04-2016:
Salve ho un contratto indeterminato dal 12/12/2015 e non ho garante, in precedenza almeno 8 o 9 anni fa ho avuto un finanziamento con qualche ritardo ma pagato fino alla fine, posso richiederne uno di 5000?

Risposta:
Gentile Utente,
se il precedente debito è stato completamente regolarizzato da più di 24/36 mesi (a seconda del grado di morosità) non avrà più la segnalazione negativa e potrebbe procedere con la richiesta.
Di più non si può ipotizzare perché non ci comunica il Suo reddito.
Va infine detto che il fatto che sia assunto da soli 4 mesi è un fattore molto limitante.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 12-04-2016:
Buongiorno, nel calcolare la massima rata ottenibile il calcolo si basa su una mensilità oppure sul totale di tutte le mensilità annue divise per 12? Aad esempio se il reddito fosse di 14 mensilità di 1000 euro, per calcolare la rata il parametro sarebbero i 1000 euro oppure 14000/12 = 1166 ?

Risposta:
Gentile Utente,
generalmente, essendo la cadenza della rata mensile, ci si riferisce al reddito netto in busta paga, escludendo quindi tredicesima e quattordicesima.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 11-04-2016:
Salve volevo solo sapere una semplice informazione. Può fare da garante una persona che non sia per forza un mio parente ?

Risposta:
Gentile Utente,
si, il garante non deve necessariamente essere un parente. Può essere un qualsiasi individuo che sia disponibile a prestarsi in questo delicato ruolo.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 08-04-2016:
se faccio da garante per un finanziamento e il beneficiario di tale finanziamento decede, io cosa rischio?

Risposta:
Gentile Utente,
in caso di premorienza il garante (Lei) dovrà farsi carico delle rate mancanti.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 07-04-2016:
Salve vorrei acquistare 1 macchina usata da una concessionaria del prezzo di 7.500 euro...faccio la parrucchiera e in busta paga prendo 465 euro al mese ..ho 1 contratto a tempo determinato di 4 anni...mi scade l'anno prossimo. .mio padre mi farebbe da garante e prende 1500 euro mensili..solo che lui ha già un finanziamento in corso di 39 euro al mese ..c'è da dire k ankio ho una piccola rata mensile di 30 euro ..siamo tutti e due ottimi pagatori..secondo lei passa?

Risposta:
Gentile Utente,
il Suo reddito, a nostro modo di vedere, è troppo ridotto e anche la presenza di un garante non risolve tale problema.
Non crediamo che riuscirà nell'intento di farsi finanziare.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 06-04-2016:
Buongiorno, se faccio da garante per un piccolo prestito, in caso di insolvenza devo rispondere solo di questo prestito o posso essere chiamato a rispondere anche per altre insolvenze della persona per cui ho garantito? grazie

Risposta:
Gentile Utente,
risponderà solo per il prestito specifico per cui ha prestato garanzia.
Saluti.
La direzione

----------


Domanda posta alla redazione il 04-04-2016:
salve ho una busta paga da 1450 euro e vorrei chiedere un finanziamento di 15000 per una macchina.mio marito come garante ha la busta di 600euro ,che possibilità ho di prendere il finanziamento?

Risposta:
Gentile Utente,
con il Suo reddito può ottenere il prestito anche senza la presenza del garante.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 30-03-2016:
Buongiorno il mio fidanzato prende 1300 euro netti ha chiesto un prestito di 25.000 euro... era tutto ok, poi la banca ha chiesto un garante perché vive in affitto, ma il contratto e' intestato a me...come e' possibile? Io posso fargli DA garante? Ho solo dei dividendi di societa' che mi fruttano 20/30 mila euro l'anno Grazie

Risposta:
Gentile Utente,
seppur ogni banca o finanziaria adotti quasi gli stessi criteri per verificare l'affidabilità di un potenziale cliente è anche vero che ognuna è poi libera di chiedere garanzie aggiuntive, come nel Vostro caso.
A prescindere da questo Lei ha la possibilità di fare da garante.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 20-03-2016:
Salve io ho un contratto a 3 mesi per uno stipendio di 1000 euro mensili mi servirebbe un prestito di 8500 euro mia madre mi farebbe da garante lei percepisce 500 euro di pensione e ha ancora 8 rate della sua macchina da pagare me lo passeranno un finanziamento?

Risposta:
Gentile Utente,
non crediamo proprio sia possibile farsi finanziare a queste condizioni.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 14-03-2016:
Fare da garante per un amico ed essere in attesa di mutuo, potrebbe comportare un problema o blocco nell'erogazione di tale in quanto risulta al Crif la mia condizione di garante?

Risposta:
Gentile Utente,
si, il ruolo di garante ha effetto sulla possibilità di essere finanziati in quanto rappresenta un impegno a sostituire il debitore in caso di inadempienza. Se il garante richiede un prestito / mutuo per se stesso viene comunque valutato come il prestito per cui ha prestato garanzia fosse a Lui intestato, anche se effettivamente non è mai intervenuto per sostituire il debitore principale.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 14-03-2016:
Buongiorno,

Sono il coniuge dell'intestatario di un mutuo ;Vorrei sapere se la banca può considerarmi garante di un mutuo , anche non avendo firmato da garante


Risposta:
Gentile Utente,
il ruolo di garante deve essere esplicitato nel contratto di mutuo e firmato dal garante stesso.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 12-03-2016:
salve, lavoro da 9 mesi.
ho una busta paga da 629 euro mensili, ed ho bisogno di un prestito personale di 3000 euro.
io non sono ancora cliente, ed il mio garante ha 2 piccoli prestiti che si concluderanno fra 2 anni. potreste dirmi se la pratica verrebbe accettata?


Risposta:
Gentile Utente,
il Suo reddito è di poco inferiore al necessario per poter richiedere il prestito anche senza garante, ma è ragionevole pensare che comunque glielo chiedano. Il fatto che il garante ha già dei prestiti in corso limita la sua possibilità di prestare garanzia: bisognerebbe sapere quale è il reddito del garante e quanto "piccoli" sono i due prestiti, ossia quanto paga in totale mensilmente per le due rate. Il garante, quando presta garanzia, deve a tutti gli effetti poter rimborsare il prestito per cui sta garantendo. E' quindi come se richiedesse un nuovo prestito lui stesso.
Può approfondire come individuare il limite del Suo garante leggendo:
Quanto posso ottenere? L'importo massimo di un prestito, come capire il proprio limite.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 12-03-2016:
Se faccio da garante e dopo fanno una cessione posso essere levato come garante in quel passaggio

Risposta:
Gentile Utente,
se il vecchio contratto viene risolto, ossia con parte di quanto ottenuto nella cessione si chiude il vecchio prestito, ecco che Lei automaticamente cesserà il ruolo di garanzia.
Pur non conoscendo tutti i dettagli del Suo caso specifico generalmente la cessione viene fatta proprio in ottica di chiudere (consolidare) il vecchio prestito.
Nella cessione, ovviamente, il concetto di garante non esiste, essendo il prestito garantito dal pignoramento sulla busta paga e assicurato contro la perdita del lavoro e con polizza rischio vita.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 11-03-2016:
Buonasera, 3 anni fa ho firmato per fare da garante ad un finanziamento al mio ex. Ho aperto un conto nella sua banca , non collegato con il suo. All'inizio del 2014 ho fatto chiudere il mio conto nella banca del mio ex e ho mantenuto il mio conto nella mia banca di sempre. La banca di lui ad ottobre del 2014 mi manda la situazione del finanziamento che veniva pagato regolarmente. Poi non mi hanno Mandato più nulla.
E il finanziamento è scaduto il 16 febbraio 2016.
La mia domanda è se non avesse pagato le rate dopo quanto la banca mi avrebbe comunicato del mancato pagamento? Ed ora che si è concluso il 16 febbraio, io non ho più vincoli nei suoi confronti ? Considerando anche il fatto che da quella banca sono potuta venire via fin da subito e non ho avuto problemi nel divincolarmi.


Risposta:
Gentile Utente,
al fine di evitare eventuali problemi futuri contatti la banca che aveva erogato il prestito e chieda loro direttamente lo stato del finanziamento, se è regolarmente estinto o se ci sono insoluti.
Generalmente la banca si fa sentire abbastanza rapidamente col garante se c'è una rata che viene saltata ma, nonostante questo, a nostro parere è meglio che si informi Lei in prima persona.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 11-03-2016:
Buongiorno sono garante di un finanziamento di 140.000 euro la persona che ha avuto il finanziamento ha avuto fallimento. La banca si è insinuata nel fallimento ma io risulto nelle altre banche debitore di questo finanziamento. Adesso ho una tabaccheria e ho bisogno di un prestito ma le banche non me lo fanno a causa di questo problema e io non riesco ad andare avanti come devo fare?

Risposta:
Gentile Utente,
in quanto garante è coobligato per il prestito non rimborsato e, di conseguenza, non vediamo proprio come possa ottenere un altro prestito con un impegno così grave sulle spalle.
Purtroppo non abbiamo una risposta da darLe per gestire questa Sua situazione.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 01-03-2016:
Salve, ho un prestito di 10 anni con agos ducato me ne mancano 3 per saldare il debito. Mio marito era garante del prestito ma è deceduto. Cosa succede?

Risposta:
Gentile Utente,
nel caso di premorienza del garante la Sua eventuale posizione debitoria passa automaticamente agli eredi, suddivisa nelle relative quote parti.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 01-03-2016:
Se faccio da garante posso fare qualche prestito x me o no?

Risposta:
Gentile Utente,
si, potrà richiederlo ma la finanziaria per fare la valutazione di fattibilità considererà il fatto che sta garantendo per un altro prestito. Se il reddito a Sua disposizione, dopo aver detratto l'importo della rata per cui fa da garante, sarà sufficiente avrà il finanziamento che Le occorre.
Si può affermare che essendo garante risulta impegnato esattamente come se fosse il debitore principale del prestito; questo perché, purtroppo, capita che il garante debba poi sobbarcarsi tutte le rate del prestito perché il debitore principale, per vari motivi, non ce la fa a pagare regolarmente.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 25-02-2016:
buonasera,
ho fatto da garante nel 2010 per un prestito.
nel 2014 questo finanziamento viene assorbito da una società.
quindi viene cambiata l'intestazione del titolare del prestito.
a distanza di 2 anni risulto ancora garante di questo prestito...come è possibile??
ci sono irregolarita?responsabilità?
anche perche risulto segnalato in crif, in quanto non sono state pagate delle rate.
grazie buonasera


Risposta:
Gentile Utente,
a prescindere dal cambio della titolarità del credito se ci sono dei mancati pagamenti è normale che ci sia la segnalazione in Crif, per Lei e per il debitore principale. Tale segnalazione permarrà per 36 mesi dal momento in cui verrà sanato il debito.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 23-02-2016:
E' possibile fare da garante senza entrate economichea solo con pensione di invalidità del figlio

Risposta:
Gentile Utente,
no, non è possibile.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 19-02-2016:
Buongiorno, vorrei ottenere un mutuo per più dell'80% del valore della casa e per ottenerlo mi hanno chiesto un garante, vorrei proporre mia madre di 65 anni che ha una pensione di circa euro 1500 ma è già garante di un prestito per mio fratello di euro 20000 circa, quante possibilità ci sono che la banca accetti la sua garanzia? grazie!

Risposta:
Gentile Utente,
purtroppo pochissime se non inesistenti.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 16-02-2016:
Salve, sono Garante di un mutuo concesso ad altra persona che ha fornito come garanzia principale l'unità immobiliare.
In caso di insolvenza del debitore principale come si comporterà la banca?
1) aggredirà la garanzia principale costituita dall'immobile del debitore principale.
2) chiederà l'intervento fel Garante (cioè io).
Ed in questa seconda ipotesi, cioè se dovessi intervenire a coprire le rate del debitore principale, potrei intervenire legalmente verso l'abitazione data in garanzia dal debitore principale?
Grazie


Risposta:
Gentile Utente,
a fronte di uno o più mancati pagamenti del debitore principale la banca si rivolgerà prima a Lei e solo dopo, in caso di Sua inadempienza, procederà sulla garanzia ipotecaria.
Il garante può, se è intervenuto coprendo in parte o tutto il debito del debitore principale, esercitare una azione di regresso, ovvero agire legalmente nei confronti del debitore principale per rientrare in possesso di quanto pagato.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 08-02-2016:
Salve, se io mi porto garante per la mia compagna, posso smettere di esserlo se ci lasciamo? Se venissi a mancare ci sarebbero conseguenze per mia figlia?

Risposta:
Gentile Utente,
abbandonare il ruolo di garante di un prestito è praticamente impossibile. Il motivo sta nel fatto che dovrebbero dare il proprio assenso sia il debitore principale (la Sua compagna) sia il creditore, ovvero la finanziaria che ha erogato il prestito.
E' abbastanza chiaro che specie la finanziaria non accetterebbe mai di rinunciare alla garanzia da Lei fornita.
In caso di Sua premorienza l'eventuale debito verrebbe trasmesso, in quota proporzionale, agli eredi.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 08-02-2016:
Salve mi hanno chiesto di fare da garante per una somma di 10.000 euro io ho una busta paga di circa 1.300 e ho già altri prestiti da pagare di circa 300 euro mensili posso fare da garante?

Risposta:
Gentile Utente,
con un carico attuale di 300 euro di rate su uno stipendio di 1.300 euro non pensiamo proprio che potrà fare da garante.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 02-02-2016:
salve se io chiedo un finanziamento e il garante e il mio compagno, ma se dovesse a sua volta fare già da garante a un altra persona cosa succede


Risposta:
Gentile Utente,
un soggetto può essere garante in più prestiti; ciò che è fondamentale è che il Suo reddito sia sufficiente ad affrontare l'ipotesi peggiore, ossia tutti i debitori principali smettono di pagare e Lui sia in grado di sostenere tutte le rate insolute.
Orientativamente tale reddito deve essere cinque volte superiore alla somma della rata del Suo prestito con quella del prestito per cui il Suo compagno è già garante.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 23-01-2016:
Buongiorno
Sono garante di un prestito per il quale non ho ricevuto alcun documento informativo del prestito erogato e il piano di ammortamento.
Il debitore non paga nonostante ha uno stipendio fisso. Ho ricevuto ingiunzione di pagamento delle rate mancanti. È giusto he paghi io o il recupero crediti deve prima accertarsi che il reale debitore, con cui da anni non ho rapporto, non possa Pagare?


Risposta:
Gentile Utente,
in qualità di garante deve intervenire in caso di insolvenza del debitore principale, a prescindere da quale siano i motivi di tale insolvenza.
Dal punto di vista della finanziaria il motivo del mancato pagamento del debitore principale è del tutto indifferente, sia questo una scelta fraudolenta volontaria oppure un reale impedimento.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 20-01-2016:
Salve sono uno studente senza reddito, vorrei acquistare un prodotto con una rata di 25 euro al mese per 30 mesi. È possibile che la finanziaria accetti come garante mia nonna di 81 anni?

Risposta:
Gentile Utente,
essendo senza reddito il garante non servirebbe comunque.
La soluzione sarebbe che Sua nonna si intestasse direttamente il prestito.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 20-01-2016:
buonasera, sono un ragazzo che è stato assunto a tempo indeterminato il 28 dicembre 2015 con un reddito mensile di 1687 euro lordi. vorrei acquistarmi una macchina per la somma di 21 mila euro. la concessionaria mi ha rifiutato il finanziamento; unica persona che potrebbe farmi da garante è mio padre che purtroppo ha dei pagamenti arretrati con un altra finanziaria. questo finanziamento possono farmelo ugualmente?

Risposta:
Gentile Utente,
Suo padre, a causa degli arretrati con l'altra finanziaria, non può essere accettato come garante e, di conseguenza, non può ottenere il prestito che Le occorre.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 13-01-2016:
Salve, ho chiesto un finanziamento auto per l'importo di euro 10.500, mi hanno risposto (dalla concessionaria)che probabilmente non può essere accettato perché sono garante di mio padre in un altro prestito. Chiedo:E' possibile che chi fa il garante non possa richiedere un finanziamento pur non avendo altri prestiti o segnalazioni al crif negative in corso?Sono una dipendente a tempo INDETERMINATO!Inoltre potrebbe mio padre adesso garantire per me anche se gli ho fatto io da garante per il suo finanziamento?Grazie in anticipo

Risposta:
Gentile Utente,
Suo padre è molto improbabile che possa farLe da garante, in quanto lui stesso per avere un prestito Le dovette chiedere di fare da garante.
Il garante, per rispondere alla Sua prima domanda, deve essere sempre pronto a sostituire il debitore principale in caso di problemi; è per questo motivo che non può richiedere ulteriori prestiti o se può gli verranno erogati importi molto limitati.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 13-01-2016:
Il garante del prestito ha perso il posto di lavoro e non può pagare che succede.

Risposta:
Gentile Utente,
in caso di omissione di pagamento del debitore principale verrà richiesto l'intervento del garante; se questi non può pagare per entrambi avverrà la registrazione in Crif con relativa acquisizione dello status di cattivo pagatore ed entrambi saranno oggetto di attività di recupero crediti da parte della finanziaria.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 07-01-2016:
Buongiorno vorrei un informazione.la mia compagna nel 2001 era sposata in separazione dei beni.faccio presente che lei non ha mai lavorato il marito ha chiesto un finanziamento di 13 euro mettendo lei come garante sembra ala sua insaputa.domanda come è possibile tutto questo?dato che lei non ha mai avuto reddito

Risposta:
Gentile Utente,
tutto quanto descritto è pratica scorretta, dal fatto che sia stata accettata come garante una persona neanche a conoscenza del prestito e siano stati quindi prodotti documenti in maniera fraudolenta.
Trattandosi di frode non abbiamo una competenza diretta tale da poter fare ipotesi sensate sul comportamento da tenere ora. La consultazione di un legale, invece, sarà sicuramente più proficua e Vi consentirà, se c'è margine, di fare una serie di azioni per tutelarvi, sempre che ce ne sia effettivamente bisogno.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 24-12-2015:
Salve, io ho un contratto part-time da 500 euro mensili.. Dovrei comprare un auto usata da 8.000 euro , il mio ragazzo mi può fare da garante ? Lui ha un contratto da 1.160 euro mensili ed è un contratto indeterminato (lavora già da 1 anno ed è appena entrato nel secondo percui risulta ancora in apprendistato! Vorrebbe anche mio papà aiutarci insieme a lui che ha un reddito di 3.000 euro al mese, ma siccome ha altre cose aperte non può farlo lui da solo il garante . Ho possibilità ?

Risposta:
Gentile Utente,
il reddito mensile di cui dispone non è sufficiente per ottenere 8.000 euro in prestito, a prescindere dalla presenza del garante.
La rata massima per Lei sostenibile è infatti intorno ai 100 euro e con questo importo il tempo di restituzione del prestito sarebbe addirittura al di sopra del limite massimo ammesso per un prestito personale, ossia dieci anni.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 06-12-2015:
Salve, ho una mia attività da 8 mesi quindi non ho ancora la dichiarazione Dei redditi ma solo un bilancio ad oggi, il mio garante è mia sorella che però è residente a Londra attualmente con un lavoro fisso da 3 anni e tutti i documenti necessari se viene fisicamente a firmare il tutto va bene che faccia da garante o è un problema che viva altrove?

Risposta:
Gentile Utente,
Sua sorella non verrebbe accettata come garante a causa della residenza (o anche solo domiciliazione) all'estero.
Ma il problema non si porrebbe comunque: senza avere un reddito dimostrabile - situazione in cui si trova attualmente Lei - anche la presenza del garante non avrebbe sortito, purtroppo, alcun effetto.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 30-11-2015:
Salve,

la mia ragazza vorrebbe comprare una macchina da 20.000.......... le sue entrate mensili sono di 1200 euro al mese ma sulla busta paga risulta prendere solo 500 euro. a chiesto a me da fare da garante e io ho accettato ( sapendo i rischi che corro). la finanziaria della macchina pero' non accettato...... chiede di fare la richiesta a nome mio anche se la macchina risultera' a nome della mia ragazza e rate sul suo conto corrente. che differenza c'è farla a nome mio? potrò richiedere un mutuo facendo questa cosa o altri finanziamenti?

vi ringrazio


Risposta:
La risposta a questo quesito è stata data alla pagina
Domanda n.11664 del 30-11-2015

----------


Domanda posta alla redazione il 29-11-2015:
Buongiorno, sto provando ad acquistare una macchina finanziando un importo di 10000 euro. Ho presentato la mia richiesta con il mio reddito (ho un contratto part-time presso una grossa multinazionale, a tempo indeterminato, con busta paga che oscilla tra i 900 e i 1000 euro). La finanziaria ha richiesto un garante per accettare la richiesta di finanziamento. Sono un po' in difficoltà per individuare la persona più giusta che potrebbe aiutarmi in questo senso. Vorrei chiedervi quali caratteristiche dovrebbe avere questa figura (indicativamente che contratto, busta paga ecc...)
Grazie mille!


Risposta:
Gentile Utente,
il contratto di lavoro più adatto è ovviamente quello a tempo indeterminato.
Per quanto attiene il reddito sarebbe opportuno che il garante avesse un reddito superiore al Suo, indicativamente sui 1.200 - 1.300 euro dovrebbe essere sufficiente.
Il garante può tuttavia essere anche un autonomo o un libero professionista, con reddito analogo a quello appena indicato. Lo stesso dicasi, infine, per un pensionato.
Per rientrare, col reddito indicato, il garante deve essere libero da altri debiti.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 22-11-2015:
salve, vorrei attivare una promozione tim che prevede un contratto di leasing con compass di 30 euro al mese per 30 mesi. non avendo reddito è possibile per mio padre fare da co obbligato anche se ha già un prestito in corso?

Risposta:
Gentile Utente,
per poter usufruire di una qualsiasi forma di credito (prestito personale, prestito finalizzato, cessione del quinto, carta di credito revolving) si deve sempre e comunque disporre di un reddito. La presenza di un garante o di un cointestatario sicuramente agevola la pratica ma il presupposto principale è il reddito di chi fa richiesta.
Probabilmente, all'atto della stipula del contratto, Le proporranno di intestarlo direttamente a Suo padre.
Il fatto di avere un altro prestito il corso è limitante, ma bisognerebbe anche sapere quale è il reddito di Suo padre. Quale che sia 30 euro al mese ci pare abbastanza improbabile che possano metterlo in crisi.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 11-11-2015:
Salve, ho intenzione di chiedere un prestito di 5000 euro, con rate per 42 mesi, e nella domanda mi viene chiesto il mio datore di lavoro. io avrei piacere che il mio datore di lavoro non ne venisse a conoscenza, è possibile secondo voi?vi ringrazio in anticipo

Risposta:
Gentile Utente,
purtroppo molto spesso le finanziarie compiono quella che in gergo si chiama INFOLAVORO, ossia una telefonata al datore di lavoro per verificare il Suo effettivo stato di assunzione in organico.
E' quindi probabile che ciò avvenga anche nel Suo caso.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 11-11-2015:
Salve dovrei comprare una macchina di 13 mila euro mi potrebbe fare da garante una amica di mia madre? Grazie aspetto una risposta

Risposta:
Gentile Utente,
si, non vi è alcun requisito specifico (parentela, amicizia, conoscenza) che debba necessariamente legare colui che richiede il prestito al Suo garante.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 02-10-2015:
buon giorno mio padre è pensionato e gia ha un prestito del quinto mi puo fare come garante perche io sono assunto determinato anche se lavoro tutti giorni?

Risposta:
Gentile Utente,
avendo già una cessione in corso è molto improbabile che una finanziaria lo accetti come garante. Lui già destina un quinto del Suo reddito per la Sua rata della cessione, se dovesse coprire anche la Sua rata rischierebbe di non farcela o di dover abbassare il Suo tenore di vita al punto da diventare irregolare nei pagamenti.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 27-09-2015:
Il mio compagno intende acquistare un'auto nuova usufruendo di un finanziamento in concessionaria. Ha un regolare contratto a tempo indeterminato ma l'azienda, in cui, lavora da anni, ha recentemente cambiato ragione sociale e a causa di questo sembra ci siano problemi nell'accettare la sua busta paga. Potrei eventuamente io,con la mia busta paga, fargli da garante?. Vi ringrazio.

Risposta:
Gentile Utente,
se come ci dice Lei ha una regolare busta paga che attesta il Suo reddito potrà senz'altro fare da garante per il Suo compagno.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 06-09-2015:
Salve,volevo chiedervi un informazione ho busta paga di 1300 euro con contratto indeterminato niente prestiti in corso ne ho fatti due 8 anni fa e pagati regolarmente , ho chiesto uno di 10.000 euro mi hanno chiesto anche il garante è normale ? E me lo può fare mio fratello che ha 19 anni anche lui con contratto indeterminato con busta paga di 1.000 euro grazie

Risposta:
Gentile Utente,
è anomalo che abbiano richiesto un garante, a meno che Lei non voglia restituire il prestito in un periodo molto breve (24 / 36 mesi) e, di conseguenza, con rata elevata al punto tale da richiedere la figura di garanzia.
Ad esempio se restituisse già in 48 mesi avrebbe una rata di cira 250 euro che, su 1300 euro di reddito, Le darebbe modo di agire in autonomia.
Comunque, se dovesse servire, Suo fratello ha le caratteristiche giuste per fare da garante (se in assenza di debiti).
Per concludere, non si fermi alla prima finanziaria se insiste troppo con le pretese; se riesce a farsi fare due o tre preventivi presso altri magari potrebbe essere trattato meglio.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 03-09-2015:
Buonasera sono un libero professionista con regime dei minimi dal febbraio 2014, con reddito scorso annuo netto di 5300 euro, dimostrato dal modello unico. Quest'anno siamo su cifre superiori (11.800 lordi a fine agosto), senza contare che da inizio agosto ho contratto a tempo determinato fino al 31/12 (sempre come libero professionista) a 1400 euro lordi fissi al mese. Sorvolando sulla garanzia di assunzione come dipendente del mio datore di lavoro, da inizio anno prossimo (che presumo alla banca interessi poco), faccio fatica a comprendere la negazione di un prestito di 3500 euro. Considerando che proprio nella banca in cui ho chiesto il prestito avrei perfino 3 volte tanto, sul conto, la cifra che ho richiesto...

Risposta:
La risposta a questo quesito è stata data alla pagina
Domanda n.10424 del 03-09-2015

----------


Domanda posta alla redazione il 20-08-2015:
Salve vorrei fare un prestito di 5000 euro per comprare una auto usata solo che o un contratto a tempo determinato che scade fra un mese se ho un garante con un contratto a tempo indeterminato e possibile fare il prestito

Risposta:
Gentile Utente,
a nostro parere è impossibile; il garante diventerebbe, già dal mese prossimo, praticamente l'obbligato principale, trovandosi Lei, purtroppo, potenzialmente senza reddito.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 12-07-2015:
Buongiorno.se sono gia stato segnalato al crif..posso fare da garante?

Risposta:
Gentile Utente,
no, con segnalazione negativa non può assumere il ruolo di garante.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 10-07-2015:
Salve, devo comprare una macchina, ho una busta paga di 960 euro al mese, mia madre mi farebbe da garante, la domanda è facendomi da garante in futuro lei può chiedere un prestito per saldare dei debiti?

Risposta:
Gentile Utente,
ai fini della possibilità di ottenere un prestito per chi fa da garante si considera come se questi dovesse tutti i mesi pagare la rata invece del debitore principale; in altre parole il garante è uguale al debitore principale per quanto attiene all'impegno preso verso la finanziaria.
Così, se Sua madre farà da garante, all'atto della richiesta del nuovo prestito la banca o finanziaria comparerà il Suo reddito con la rata del prestito in cui fa da garante e, se ci sarà ancora margine perché Sua madre possa ulteriormente indebitarsi, allora erogheranno il nuovo prestito.
Per Sua madre sarà, quindi, come richiedere un secondo prestito.
Può leggere, per chiarimento:
- Ottenere un altro prestito mentre se ne ha già uno in corso. E' possibile? (Parte I)
- Ottenere un altro prestito mentre se ne ha già uno in corso. E' possibile? (Parte II).
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 07-07-2015:
Buongiorno, ho fatto da garante a mia sorella per un prestito di 15.000 euro. Se dovessi chiedere un prestito per me, cosa dovrei fare per non far risultare chesono garante? O non risulta a prescindere?

Risposta:
Gentile Utente,
la Sua posizione di garante risulterà in fase di indagine istruttoria e non si può in alcun modo non farla risultare.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 02-07-2015:
Salve ho da pagare un prestito di circa 4800 euro il prestito iniziale era di 7000 ora non ho un lavoro fisso e dal 6 luglio comincio un nuovo lavoro ma a causa di alcuni problemi con il mio garante mi sono dovuto trasferire e siccome ho dovuto lasciare la macchina da lui perche me lo ha imposto posso non pagare più il prestito io e lasciarlo al mio garante?

Risposta:
Gentile Utente,
il garante, per definizione, si sostituisce all'obbligato principale (Lei) qualora questi non pagasse una o più rate.
Se Lei decidesse quindi di non pagare, a prescindere da quale sia la motivazione, il garante dovrebbe intervenire, pena l'iscrizione di entrambi nel registro dei cattivi pagatori con conseguenze gravi sulla possibilità di chiedere ancora prestiti o mutui in futuro.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 25-05-2015:
Salve ho firmato per comprare un auto la finanziaria della concessionaria non ha accettato il prestito come
Mai ho una busta di 3000 euro netti lavorando in Svizzera con buste paghe da due anni e mezzo per una richiesta di rata di 289 euro al
Mese non ho finanziamenti in corso e non pago manco l affitto secondo voi?


Risposta:
Gentile Utente,
nel 99% dei casi, per redditi prodotti all'estero, il risultato (negativo) è il medesimo: in caso di mancati pagamenti, infatti, la finanziaria non avrebbe modo di rivalersi direttamente sullo stipendio per ottenere il denaro che le spetta; una azione di recupero crediti con pignoramento sullo stipendio è già cosa lunga in Italia, figuriamoci se c'è di mezzo un altro stato!
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 25-05-2015:
mi e stato chiesto di fare da garante per i miei genitori per un mutuo di 25 anni ma mi e stato anche detto che io dopo 5 anni posso recedere da questa,
nn mi fido pero della persona che mi ha dato questa informazione ,come posso capire se effettivamente e vero oppure no?


Risposta:
Gentile Utente,
per poter escludere il garante dal contratto di mutuo, annullando di fatto il Suo impegno, è richiesto il consenso di tutte le parti, banca erogante compresa.
Come Lei può ben capire è praticamente impossibile che la banca Le lasci questa opzione.
Forse la persona che Le ha dato questa informazione intendeva dire che, qualora i Suoi genitori avessero, in futuro, un consistente aumento di reddito, allora (e solo allora) la banca potrebbe concedere l'uscita di scena del garante.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 20-05-2015:
Vorrei prendere un cellulare di 750 euro, però ho solo due buste paga essendo che sono messa in regola dal 19 marzo. Posso usufruire di un garante con busta paga di circa 900 euro mensili? Considerando che il garante ha già un finanziamento di 1500 euro circa ed io ho sempre sui 900 euro mensili di busta paga

Risposta:
Gentile Utente,
è ragionevole pensare che Le obietteranno che è stato assunto da troppo poco tempo (può leggere al riguardo Prestiti per neoassunti, precisazioni necessarie per evitare facili illusioni). In tale situazione anche la presenza di un garante potrebbe non essere sufficiente a mandare a buon fine la pratica; nel Suo caso specifico il garante in questione ha anche un finanziamento in corso, il che lo indebolisce nel ruolo di garanzia.
In buona sostanza Lei provi comunque a richiedere il finanziamento ma non si faccia troppe illusioni.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 20-05-2015:
salve mi serve un prestito con santader di 6000 euro solo che vorrei come garante mia nonna 80 anni autonoma con capacita di intendere e volere

Risposta:
Gentile Utente,
l'età è molto avanzata e vicina al limite mediamente accettato dalle finanziarie.
Non siamo quindi certi che la cosa andrà a buon fine.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 12-05-2015:
buona sera ho un contratto a tempo determinato di un anno e percepisco 1200 euro al mese e vorrei comprare una macchina nuova, con una rata di 170 euro mensili, chiedendo a mia madre che prende una pensione sociale di farmi da garante..mi sarà possibile comprare la macchina?

Risposta:
Gentile Utente,
il titolare di pensione sociale non può fare da garante data la esiguità del reddito percepito.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 07-05-2015:
Non c'è alcuna possibilità di svincolarsi da garante? Mi spiego, mio padre fa da garante per entrambi i miei fratelli ma questi ultimi non pagano regolarmente le rate, non si può proprio fare nulla?

Risposta:
Gentile Utente,
l'operazione non è possibile se non con l'accordo del creditore, ossia la banca. Va da sè che la banca non accorderà mai tale ipotesi, a meno che non intervenga un terzo che si sostituisca al garante, cosa improbabile visto che i Suoi fratelli si sono già dimostrati inaffidabili.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 06-05-2015:
Buongiorno... Dopo quanto tempo un garante può chiedere un piccolo prestito... tipo 3000 euro con posto statale??

Risposta:
Gentile Utente,
tutto dipende da:
- quanto è alta la rata per la quale sta facendo da garante
- quante rate sono già state pagate e quante ne mancano
- soprattutto quale è il Suo reddito.
Come vede le variabili sono molte.
Se vorrà comunicarci i dati che Le abbiamo indicato con un'altra domanda potremo fare delle ipotesi sensate. Ricordi di citare nella nuova domanda la dicitura "segue domanda n.8729".
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 01-05-2015:
Salve sono vincenzo ho un contratto a tempo determinato di un anno vorrei chiedere un prestito personale di 6000 euro per ristrutturazione casa percepisco uno stipendio dai 1200 ai 1400 mensili e tra 5 mesi mi passano a tempo indeterminato nn ho finanziamento e non ho mai avuto problemi me lo fanno passare o devo avere un garante?
Grazie


Risposta:
Gentile Utente,
bisogna dire che, per una finanziaria, il fatto che tra 5 mesi la passano a contratto indeterminato non ha alcun valore in quanto l'evento (facendo i dovuti scongiuri) potrebbe non verificarsi e Lei non potrebbe fare alcunché, né pagare le rate del prestito.
In un clima di tale incertezza può provare a richiedere il prestito presentando un garante ma, a nostro modo di vedere, potrebbero comunque non erogarglielo.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 28-04-2015:
salve,ho 22 anni sono assunto a tempo indeterminato in un'azienda di mobili,sto per fare un finanziamento di 13 mila euro in concessionaria per una macchina, mi hanno detto che serve un garante e come garante ho mio padre che ha fatto un finanziamento di 12 mila euro per la sua macchina, mio padre prende intorno ai 2000-2200 euro al mese, il finanziamento me lo danno?

Risposta:
Gentile Utente,
dipende essenzialmente da quanto paga attualmente per il proprio finanziamento Suo padre. Se Suo padre ha ancora disponibilità (capienza) allora potrà fare da garante.
In termini generali bisogna calcolare circa un quinto del reddito di Suo padre, quindi intorno ai 450 euro e sottrarre l'importo della Sua rata. Tanto maggiore è l'importo che rimane, maggiore è la Sua qualità di garante.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 02-04-2015:
salve le volevo chiedere pago un mutuo potrei fare da garante sono un dipendente statale a tempo inderteminato percepisco uno stipendio mensile di circa 165o euro

Risposta:
Gentile Utente,
dipende sostanzialmente da due elementi:
- se l'entità della rata del Suo mutuo è pari o superiore a circa il 25% del Suo reddito non potrà fare da garante
- se l'importo del prestito su cui si dovrà porre come garante determina una rata molto contenuta che cumulata alla attuale rata del mutuo, rimanga al di sotto del 20% - 25% del Suo reddito, allora ha maggiori possibilità di poter prestare garanzia.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 28-03-2015:
Il garante puo' farlo una persona che nn e dello stesso nucleo familiare?

Risposta:
Gentile Utente,
certamente, il garante può essere una qualsiasi persona di fiducia e che sia disposta a garantire per Lei, a prescindere che sia un familiare o un conoscente.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 17-03-2015:
Buongiorno.
Volevo avere informazioni circa la possibilita'di ottenere un finanziamento o prestito.
Vi spiego la mia situazione.
Mi chiamo Antonio. Ho 55 anni, odontotecnico, ed ho perso il lavoro, in nero, circa 3 anni fa in Italia.
E dato la mia non piu' giovane eta', ho girato l'Italia in cerca di qualche impiego, ma nulla. Non avendo piu' casa in Italia, mi sono recato in Grecia dove ho amici che mi ospitano.
Il mio desiderio e' aprire un laboratorio dentale qui in Grecia. Ci sono 10 dentisti e nessun odontotecnico in loco. Sarebbe una buona opportunita'. Ma non ho le possibilita' economiche. Ho una persona che mi farebbe da garante.
Dovrei comprare macchinari ed avere un po' di fondi per partire con l'attivita'.
Mai chiesto un prestito in vita mia.
Entrerei in societa' con chiunque mi aiutasse ad esaudire il mio sogno.
O magari ci fosse una possibilita' di comprare i macchinari in leasing.
Avrei bisogno di 20.000/25.000 euro.
Grazie per l'attenzione e buon lavoro.
Distinti saluti.
Antonio


Risposta:
La risposta a questo quesito è stata data alla pagina
Domanda n.8188 del 17/03/2015

----------


Domanda posta alla redazione il 09-02-2015:
Ho un mutuo in corso facendo da garante a mio fratello per un mutuo durata 30 anni cosa mi comporta sono vincolato per tutta la durata del suo mutuo?

Risposta:
Gentile Utente,
si, è vincolato al mutuo in cui figura come garante per l'intera durata del contratto, dovendo sostituirsi quindi all'obbligato principale, Suo fratello, in qualsiasi momento le circostanze lo richiedano (omissione parziale o totale del pagamento delle rate).
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 17-12-2014:
Salve vorrei sapere una cosa, se io faccio da garante per un parente, dopo quanto tempo potrei chiedere un prestito per me? O se si può?

Risposta:
Gentile Utente,
non è determinante il fattore temporale quanto quello reddituale. Ciò significa che, se ha un reddito sufficiente, Lei può firmare oggi come garante e anche contestualmente richiedere un prestito per Lei.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 02-12-2014:
Salve, sono assunta in stage con una busta paga di 400 euro. Mi è stata rilasciata una dichiarazione dal mio datore di lavoro che a inizio gennaio (fra un mese) sarò assunta a tempo indeterminato...Vorrei aprire un finanziamento questo mese di 11 mila euro con mio padre come garante che è libero professionista con P.Iva e ha già un finanziamento in corso. Il finanziamento che vorrei aprire lo farò direttamente con la concessionaria, c'è possibilità che me lo aprano?

Risposta:
Gentile Utente,
a nostro parere no, perché:
- a prescindere dalla lettera Lei ancora non è assunta a tempo indeterminato
- i neoassunti hanno molte meno possibilità di essere finanziati di lavoratori con posizioni più consolidate, ma forse, e sottolineiamo forse, in questo il ruolo di garanzia di Suo padre La aiuterebbe.
Ha anche un forte peso quale sarà la retribuzione a regime, ossia dopo l'assunzione.
Come vede ci sono molti fattori e, sfortunatamente, sono a sfavore del buon esito della richiesta.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 14-11-2014:
Buonasera,

sono un libero professionista con partita IVA, iscritto nel regime fiscale dei minimi nel 2013. Attualmente sono in possesso del modello unico relativo al 2013. Mi trovo costretto a dover acquistare un'auto e volevo sapere se con il mio modello unico potevo avere accesso tranquillamente ad una finanziaria di 22.000 euro. Se no, un bilancio dell'anno corrente potrebbe essere utile o devo ricorrere ad un garante?

grazie mille in anticipo


Risposta:
Gentile Utente,
un solo anno di Partita Iva è probabilmente insufficiente per un importo così elevato. La presenza di un garante sarà probabilmente richiesta.
Rimane ovviamente come primo fattore il Suo reddito (che non ci comunica) che deve essere proporzionato alla rata mensile.
Il bilancio dell'anno in corso, invece, non ha alcun valore per questo tipo di pratica.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 10-10-2014:
Una persona puo' fare da garante per 2 mutui?

Risposta:
Gentile Utente,
in linea di massima è possibile, dipende dal tipo di reddito della persona che vuole fare da garante.
E' abbastanza ovvio che tale reddito deve essere tale da permettere al garante di far fronte, in caso di necessità, ad entrambe le rate sostiutendo i debitori principali anche contemporaneamente.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 26-08-2014:
Sono un ragazzo di 27 anni e lavoro presso una ditta privata. Sono stato assunto nel 2011 e dopo un contratto come collaboratore ora ho firmato un contratto a tempo determinato di 3 anni, contratto metalmeccanico con retribuzione netta di 650 euro.
Ho in corso da gia 10 mesi un prestito con compass tramite 3 italia quindi sono gia censito.
Se affianco la busta paga di mip suocero come garante(lui ha gia un prestito con santander e ne ha avuti altri in passato quindi risulta ottimo pagatore) ho speranze di ricevere una somma di 5000 euro?
Mi serve per l acquisto di un auto usata


Risposta:
Gentile Utente,
con il Suo reddito la rata (o il cumulo delle rate) massima sostenibile è di circa 130 euro; ora ci dice essere già impegnato per un precedente prestito ma purtroppo non ci comunica quanto sta attualmente pagando e questo rende difficile fare ragionamenti sensati sulla Sua situazione.
Va comunque detto che, a prescindere dal garante, il prestito va rimborsato entro la scadenza del contratto di lavoro: la finanziaria non sa se dopo tale scadenza Lei sarà in grado di pagare le rate. La presenza del garante ha senso se le rate da pagare dopo la scadenza del contratto di lavoro sono veramente poche e, di conseguenza, questa figura sarebbe veramente accessoria e non dovesse accollarsi, magari, mezzo finanziamento.
In base a quanto detto siamo abbastanza pessimisti circa la possibilità di essere finanziato.
Vediamo perché: prendiamo un prestito di 5.000 euro ad un TAEG molto basso, diciamo l'8%, possibile solo sfruttando qualche offerta che, con molta pazienza, si trova abbastanza spesso. La rata mensile, pagando in 36 mesi, pari ai 3 anni del Suo contratto di lavoro, sarebbe di 150 euro, decisamente troppo forse anche se non avesse già l'altro prestito. Se allungassimo il periodo di restituzione dovremmo andare fino ai 60 mesi per avere una rata accettabile, intorno ai 100 euro, ma con tale durata anche la presenza del garante non sarebbe sufficiente a farLe ottenere il prestito.
Questa è la nostra analisi. Come sempre, in situazioni parecchio al limite come la Sua, consigliamo comunque di fare qualche tentativo nella speranza che il nostro "pessimismo" possa essere smentito.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 06-03-2014:
buonasera... ho un contratto di 5 anni come apprendista.
vorrei un prestito di 7 mila euro,come garante avrei mia madre con un contratto a tempo determinato di 3 mesi. e fattibile che mi faccia da garante?


Risposta:
Gentile Utente,
no, un contratto così breve non fornisce garanzie tali da qualificare Sua madre come garante per un prestito.
Le consigliamo, comunque, di farsi fare più preventivi possibile perché con una dilazione lunga e magari riducendo un po' l'importo richiesto potrebbe riuscire a farsi finanziarie anche senza garanzie accessorie.
Saluti.
La redazione