Estinzione anticipata: quando conviene?



Estinzione anticipata prestito, quando conviene? Dato il sistema di calcolo degli interessi più diffuso, il piano di ammortamento "alla francese", la convenienza di una estinzione anticipata del prestito è legata al momento in cui si decide di farla. In linea di massima più si è vicini all'inizio del finanziamento più l'estinzione è vantaggiosa; invece, se si è verso la fine, il risparmio derivante dall'operazione è molto inferiore. Questo perchè? Si deve immaginare che ogni rata che paghiamo è composta da due oneri, ossia una parte del capitale che restituiamo e una parte di interessi che paghiamo sul quel capitale. Questa composizione è variabile: nelle prime rate di un prestito si paga una quantità di interessi alta e, di conseguenza una quota di capitale ridotta. Verso la fine tale composizione è invertita: si paga quasi tutto capitale e pochi interessi.
Fatta questa premessa è evidente che l'estinzione anticipata, economicamente, serve per liberarsi degli interessi e quindi, prima la si fa, e meglio è perchè si interrompono delle rate che servono a pagare, prevalentemente, solo quelli.

Segue un esempio di piano di ammortamento di un prestito che meglio evidenzia come si compongono le rate e aiuta a capire la convenienza dell'estinzione anticipata: il capitale preso in prestito è di 20.000 euro, restituibile mediante 48 rate mensili. Il taeg del prestito è del 6%.
Si può osservare, rata dopo rata, come gli interessi diminuiscano e la quota capitale aumenti.

N. rataQuota interessiQuota capitaleImporto rataCapitale residuo
1100369.7469.719630.3
298.15371.55469.719258.75
396.29373.41469.718885.34
494.43375.27469.718510.07
592.55377.15469.718132.92
690.66379.04469.717753.88
788.77380.93469.717372.95
886.86382.84469.716990.11
984.95384.75469.716605.36
1083.03386.67469.716218.69
1181.09388.61469.715830.08
1279.15390.55469.715439.53
1377.2392.5469.715047.03
1475.24394.46469.714652.57
1573.26396.44469.714256.13
1671.28398.42469.713857.71
1769.29400.41469.713457.3
1867.29402.41469.713054.89
1965.27404.43469.712650.46
2063.25406.45469.712244.01
2161.22408.48469.711835.53
2259.18410.52469.711425.01
2357.13412.57469.711012.44
2455.06414.64469.710597.8
2552.99416.71469.710181.09
2650.91418.79469.79762.3
2748.81420.89469.79341.41
2846.71422.99469.78918.42
2944.59425.11469.78493.31
3042.47427.23469.78066.08
3140.33429.37469.77636.71
3238.18431.52469.77205.19
3336.03433.67469.76771.52
3433.86435.84469.76335.68
3531.68438.02469.75897.66
3629.49440.21469.75457.45
3727.29442.41469.75015.04
3825.08444.62469.74570.42
3922.85446.85469.74123.57
4020.62449.08469.73674.49
4118.37451.33469.73223.16
4216.12453.58469.72769.58
4313.85455.85469.72313.73
4411.57458.13469.71855.6
459.28460.42469.71395.18
466.98462.72469.7932.46
474.66465.04469.7467.42
482.34467.36469.70.06



Potrebbero interessarti:
Calcolo del capitale residuo di un prestito
Durata di un prestito: come risparmiare sugli interessi
Valutazione dell'articolo
Estinzione anticipata: quando conviene?

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto:4.4 su 5    -    Numero voti: 7
---------
La redazione risponde


Domanda posta alla redazione il 08-01-2017:
Salve sono Francesca vorrei effettuare un prestito di 30.000 euro,ma ho gia' in attivo due finanziamenti con rata mensile di 320 euro per entrambe mancano per finire ancora 4anni. Ho avuto dei ritardi nei pagamenti,sarà possibile avere un'altro finanziamento estinguendo i precedenti?

Risposta:
Gentile Francesca,
sarà possibile solo laddove Lei possa ricorrere ad una cessione del quinto o un prestito delega.
Qualora infatti richiedesse un norma prestito personale, a causa dei ritardi, avrebbe un diniego a meno che non siano decorsi i termini di cancellazione dalla Crif (può leggere: Verifica e cancellazione dalla CRIF).
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 19-05-2016:
Buonasera, sto valutando alcuni preventivi e vorrei gentilmente sapere se l'estinzione anticipata di un finanziamento a tasso 0 e taeg 8% su un importo di euro3.500,00 (rateizzato in 12 mensilità) prevede delle penali e, in caso di risposta affermativa, a quanto potrebbe ammontare la cifra (ipotizzando l'estinzione nel primo o nel secondo mese). Ringrazio per l'attenzione. Un saluto cordiale.

Risposta:
Gentile Utente,
no, non è prevista alcuna penale in quanto il debito residuo è sicuramente inferiore ai 10.000 euro.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 18-04-2016:
vorrei rinnovare la cessione del quinto pensione inps come calcola la liquidita usufruibile

Risposta:
Gentile Utente,
i dati che occorrono per il calcolo sono molti e, soprattutto, bisogna conoscere quali saranno le spese connesse con il prestito (interessi e polizze assicurative). Ne deriva che potrà conoscere l'ammontare del prestito solo rivolgendosi ad una finanziaria per un preventivo.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 05-01-2015:
salve,non riesco a capire che tipo di conteggio hanno fatto quando gli ho chiesto di pagare la rimanenza del prestito fatto io pensavo che era molto meno:prestito di 31679,50 di cui 12.480,50 interessi tot44160 in 120 rate da 368 euro contan7,01 e taeg 7,39 dopo avere pagato 60 rate mi hanno chiesto penale di1xcento tot da dare 19155 euro io pensavo 15840....potete aiutarmi a capire se e' un inbroglio?..
GRAZIE MILLE FIN DA ORA.


Risposta:
Gentile Utente,
può utilizzare il modulo di calcolo alla seguente pagina:
Calcolo del capitale residuo di un prestito.
L'importo iniziale del prestito è il netto ricavo, ossia 31679,50 euro.
Il tasso da inserire è il TAEG, ossia 7.39.
Come vedrà il sistema restituisce poco più di 18.000 euro a cui sommare l'1% di commissione.
In effetti la cifra richiesta è superiore. Si faccia spiegare il perché di tale differenza.
Ricordi comunque che quanto detto a parole dalla finanziaria non ha valore. Quello che fa fede è il conteggio estintivo che Le deve essere consegnato e all'interno del quale avrà modo di trovare ulteriori indicazioni su come si forma il capitale residuo da pagare del Suo prestito.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 17-06-2014:
Ho richiesto un finanziamento alla conafi di euro 5300 netti, nr 60 rate da 120 euro. Sono a metà del finanziamento, ho pagato 30 rate.
Ho richiesto il conto estintivo e mi dicono che devo restituire euro 3513. Come è possibile? Se ho gia' pagato euro 3600 e il totale erogato netto era di euro 5300?
euro 5300 meno euro. 3600 fa euro 1700. Xke' mi chiedono tutti questi soldi in piu'?
Mica gli devo pagare anche gli interessi non goduti


Risposta:
Gentile Utente,
effettivamente c'è qualcosa che non torna.
In primo luogo la cifra di 3513 euro ci sembra troppo elevata; l'ammontare delle rate mancanti è di 3.600 euro, non avrebbe alcun senso fare una estinzione del genere!
Di conseguenza bisogna che verifichi con Conafi, chiedendo la motivazione di tale conteggio e il ricalcolo per la determinazione di eventuali errori.
Ad un nostro calcolo, che ha caratteristica di approssimatività, il dovuto dovrebbe essere di circa 3040 euro.
L'altra precisazione che vogliamo fare è relativa al Suo calcolo: fare 5.300 euro meno 3.600 euro già pagati non ha molto senso perché nei 3.600 euro sborsati la quota d'interessi è alta (essendo vicini all'inizio del piano di rimborso).
Allo stato attuale Lei ha rimborsato 30 rate per un totale di 3.600 euro che si compone di circa 2.260 euro di capitale e 1.340 euro di interessi. Le mancano, quindi, quei circa 3.040 euro del nostro calcolo.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 28-03-2012:
Salve, vorrei sapere se in un finanziamento con ammortamento francese, anticipando le prime rate si escludono i relativi interessi o bisogna ricalcolare il capitale residuo sulle rimanenti cuote capitale e riapplicare i relativi interessi. Vi ringrazio anticipatamente e complimenti per il sito... veramente interessante! ;)

Risposta:
La risposta a questo quesito è stata data alla pagina
domanda n.1170 del 28/03/2012