Prestito a cattivi pagatori



Status di cattivo pagatore


Al momento della richiesta di un prestito, nella fase di istruttoria, la banca o finanziaria effettua delle indagini per determinare se siete o meno "cattivi pagatori".
Cosa significa esattamente? Il cattivo pagatore è colui il quale, a fronte di un prestito ottenuto in passato, si è trovato in una condizione temporanea o definitiva di insolvenza. Nel primo caso non si è potuto far fronte solo ad alcune rate - basta saltarne anche una sola - mentre nel secondo non si è mai rimborsato il prestito ottenuto. In entrambi i casi, comunque, si è assunto lo status di cattivo pagatore e la propria posizione di insolvenza è stata registrata nel Sistema di Informazioni Creditizie.

Cattivo pagatore e possibilità di ottenere un prestito


Può allora un cattivo pagatore ottenere un nuovo prestito?
La risposta è no se si cerca di ottenere un prestito personale o finalizzato (approfondimento). Infatti, per tutte e due queste tipologie, è richiesta la assoluta regolarità della posizione debitoria, ovvero che si sia fatto fronte sempre e comunque a tutte le rate di prestiti pregressi o in corso.
Tuttavia anche il cattivo pagatore può ottenere un prestito, a patto che sia in possesso di una regolare busta paga. Potrà, in virtù dello stipendio che regolarmente percepisce ed è attestato appunto dalla busta paga, richiedere la Cessione del Quinto dello stipendio o un Prestito Delega. Se sprovvisto di busta paga, perchè lavoratore autonomo ad esempio, potrà comunque ricorrere ad un Prestito Cambializzato.

Verificare la posizione debitoria: siamo cattivi pagatori?

Per verificare se siamo o meno cattivi pagatori bisogna controllare presso il SIC - Sistema di Informazione Creditizia. Al momento della richiesta di un qualsiasi prestito, sin dalla fase di istruttoria, viene registrato nel SIC tutto quanto attiene ai dati del richiedente e della banca o finanziaria che eroga il prestito, l'importo del finanziamento, se esso viene concesso o meno, il numero di rate, il tasso applicato.
Ogni mese, alla scadenza della rata del prestito, verrà aggiornata la posizione nel SIC con l'esito del pagamento. Se la rata non verrà pagata saremo catalogati come cattivi pagatori

Chi compone il SIC e a chi e quando rivolgersi per la cancellazione


Il SIC è composto da banche dati dette Centrali Rischi.
Queste banche dati sono molte, di carattere pubblico - la Centrale Rischi della Banca d'Italia e la SIA - che si occupano di prestiti di importi superiori ai 31000 euro circa, e di carattere privato, per importi inferiori ai 31000 euro circa, che è esattamente il limite massimo di importo che può avere un prestito personale.
La centrale rischi privata più famosa è la CRIF. La cancellazione dalla centrale rischi può essere richiesta solo in caso di una iscrizione per errore, altrimenti avviene in automatico, dopo 1 anno se si sono saltate al massimo 2 rate, 2 anni se si sono saltate più rate o il ritardo è stato superiore ai 2 mesi, 3 anni dalla data prevista per l'ultima rata se non si è mai finito di restituire il prestito.


Valutazione dell'articolo
Prestito a cattivi pagatori

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto:4.2 su 5    -    Numero voti: 12
---------
La redazione risponde


Domanda posta alla redazione il 12-01-2017:
se una persona e scritta nella crif e impossibile avere un prestito?
e se e possibile come devo fare?


Risposta:
Gentile Utente,
può leggere il paragrafo "Cattivo pagatore e possibilità di ottenere un prestito" contenuto nell'articolo.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 08-08-2016:
Salve
Ho avuto difficoltà nel pagare le.rate relative a carte di credito dopo aver.chiesto di trasformarle in finanziamento mi e stato.proposto il saldo a stralcio che.hoaccettato e saldato. Vorrei sapere se sono stato iscritto in banca dati e se posso chiedere un prestito.


Risposta:
Gentile Utente,
deve fare una visura sul sito Crif.it.
Può farLa Lei direttamente senza affidarsi a servizi che comportano commissioni aggiuntive.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 04-08-2016:
Scusate ma se uno chiede il prestito cambializzato e perche in passato ha avuto problemi e mi sembra un modo per andare in contro a chi in banca non concedono possibilità o sbaglio??

Risposta:
Gentile Utente,
in passato era così, chi ricorreva al cambializzato era proprio chi non poteva rivolgersi a banche e finanziarie perché in passato non aveva onorato altri prestiti o mutui ed era iscritto in Crif come cattivo pagatore.
Oggi non è più così: il cambializzato è divenuto introvabile perché molti di coloro i quali vi ricorrevano ricadevano nella "tentazione" di non onorare poi le cambiali così come avevano fatto in passato con le altre rate. Le finanziarie hanno quindi smesso di erogarlo perché non rientravano dei loro soldi se non dopo una sentenza di pignoramento nei confronti del debitore, cosa a cui difficilmente si arrivava perché il debitore era già pignorato per i suddetti prestiti presi in passato.
Così c'è andato di mezzo chi magari aveva una segnalazione per un oggettivo problema momentaneo ma era persona onesta a causa dell'atteggiamento di chi, invece, il fatto di non pagare i debiti lo considera normalità.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 27-07-2016:
Buongiorno,
avrei bisogno di un prestito ma ho una segnalazione al crif per rate pagante in ritardo di un finanziamento che ho chiuso ad aprile.
Non posso fare la cessione del quinto in quanto lavoro in una sas.
E' possibile chiedere un prestito,nella mia situazione,portando un garante?


Risposta:
Gentile Utente,
con la segnalazione che Le conferisce lo status di cattivo pagatore, purtroppo, anche la presenza di un garante non è di aiuto.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 18-05-2016:
ciao sono un ragazzo di 25 anni da gennaio sono riuscito a saldare il mio debito con la banca per quanto riguarda un vecchio prestito. sono due anni che lavoro e sono in possesso di una busta paga e dovrei richiedere un prestito per comprarmi una macchina usata come posso fare??

Risposta:
Gentile Utente,
in questo momento non può accedere ad un prestito in quanto sarà presente la segnalazione negativa in banca dati a causa del debito saldato tardivamente.
La soluzione percorribile, sempre che ne ricorrano i presupposti, è fare una cessione del quinto dello stipendio, operazione per la quale la presenza della segnalazione è del tutto indifferente.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 29-04-2016:
Salve ,io sono un protestato per colpa di un lavoro che non mi ha pagato sono rimasto indietro con i miei finanziamenti.
Adesso lavoro da 3 mesi a tempo indeterminato ma siamo solo 13 dipendenti ,io vorrei richiede un prestito con la cessione del quinto in modo da rimettermi a posto con i miei finanziamenti pagare tutto e poi avere un unica rata,e non ho garanti ,come posso fare?


Risposta:
Gentile Utente,
l'unica soluzione per il Suo caso è, come appunto diceva Lei, la cessione del quinto.
Ora, purtroppo, la cessione a dipendenti privati è difficile da trovare sul mercato ed in più senza TFR accumulato le cose si complicano ulteriormente.
Non abbiamo, sfortunatamente, alcuna indicazione valida da fornirLe.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 18-04-2016:
Salve, dopo visura CRIF pulita ho richiesto un prestito finalizzato per l'acquisto di un'auto, ma è stato rifiutato perchè mi è stato detto di essere iscritto in CTC (che tra l'altro disconoscevo), com'è possibile risultare in una banca dati e non in un'altra?

Risposta:
Gentile Utente,
la CRIF non è l'unico SIC (Sistema di Informazioni Creditizie). Ne deriva che si può essere iscritti anche solo in alcuni di essi.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 01-04-2016:
salve io ho fatto un prestito che mi è stato bloccato perchè non riuscivo a pagarlo, Ora sto restituendo con cambiali. Quando mi verrà tolta la segnalazione al crif?

Risposta:
Gentile Utente,
i termini di cancellazione sono riportati nel seguente articolo:
Verifica e cancellazione dalla CRIF.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 24-02-2016:
per quanto tempo si rimane nella lista cattivi pagatori? perche ho chiuso un mutuo a saldo stralcio a maggio 2013

Risposta:
Gentile Utente,
il periodo di durata della registrazione è di 36 mesi dalla comunicazione della banca di avvenuta chiusura della posizione per saldo e stralcio.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 10-11-2015:
ciao, se nel nucleo familiari ci sono cattivi pagatori ed io in passato ho sempre pagato regolarmente, posso richiedere prestito?

Risposta:
Gentile Utente,
la presenza di cattivi pagatori nel nucleo familiare spesso determina la negazione del prestito anche a chi non ha alcuna segnalazione.
Prima però di dare per persa la possibilità di farsi finanziare conviene comunque provare; infatti ci sono vari fattori che possono incidere, quale l'entità del prestito richiesto, il reddito del richiedente e la Sua tipologia d'impiego o di professione, la presenza di terzi garanti.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 09-11-2015:
Salve io sono un cattivo pagatore. Ho un contratto indeterminato con un azienda srl con 50 dipendenti. Vorrei fare un prestito con un garante che non e segnalato da nessuna parte. Posso farlo? Con la cessione del quinto non lo posso fare perché ho avuto bisogno di un anticipo e nessuno mi da il finanziamento. Grazie

Risposta:
Gentile Utente,
in caso di status di cattivo pagatore anche la presenza di un garante non sortisce alcun effetto positivo nello sviluppo della pratica del finanziamento.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 27-09-2015:
Buonasera.
Nel gennaio 2014 ho chiesto un prestito di 1500 euro a compass.
Purtroppo non sono riuscita a rispettare le rate e un ufficio di recupero credito mi ha proposto di rientrare nell insoluto con il pagam in banca di cambiali per 8 mesi. Domani finiro di pagare ultima cambiale. Semore pagate tutte con massima puntualità. Quando potro avere accesso nuovamente ad un eventuale prestito?
O mi resta l segnalazione a vita?


Risposta:
Gentile Utente,
la tempistica per la cancellazione della segnalazione negativa varia in base al numero di rate per cui si è omesso il pagamento.
Può verificare Lei stessa quando avverrà la cancellazione consultando il seguente articolo:
Verifica e cancellazione dalla CRIF.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 10-08-2015:
Buonasera, io sono un cattivo pagatore, ho avuto problemi nel 2009 con delle rate.. ma ultimamente alla crif risulta che sono pulito, con un garante anche lui pulito posso comprare una macchina a rate??

Risposta:
Gentile Utente,
se ha verificato in Crif che non ha più segnalazioni non ci sono controindicazioni per la richiesta di un prestito, a maggior ragione se dispone di un garante.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 22-07-2015:
sono un commerciante in passato ho avuto un problema con un prestito quindi sono segnalato ma visto che ho chiuso anzi saldato tutto il mio prestito sono rimasto segnalato e non posso accedere ad un prestito.
come devo fare?


Risposta:
Gentile Utente,
può provare a chiedere una liberatoria alla finanziaria presso la quale aveva gli insoluti che ha provveduto a sanare.
E' solo un tentativo perché comunque la "macchia" di cattivo pagatore rimane e per periodi consistentemente lunghi (può leggere: Verifica e cancellazione dalla CRIF).
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 10-07-2015:
Salve io risulto come cattivo pagatore nella crif volevo chiedere ma viene cancellato in automatico questa segnalazione di cattivo pagatore o bisogna fare qualche cosa per essere cancellati?? E se viene in automatico dopo quanto tempo vengo cancellato?? Grazie..

Risposta:
Gentile Utente,
le cancellazioni avvengono in automatico secondo le scadenze previste.
Può leggere al riguardo:
Verifica e cancellazione dalla CRIF.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 20-05-2015:
Buongiorno volevo sapere se avendo un mutuo lavoro a tempo indeterminato ed essendo cattivo pagatore posso avere un prestito?

Risposta:
Gentile Utente,
potrà avere solo ed esclusivamente prestiti con garanzia diversa da quella di firma.
In altre parole può ottenere un prestito solo mediante cessione del quinto dello stipendio o con un prestito delega. In questo tipo di prestiti la garanzia del pagamento delle rate è dato dal prelievo "a monte" in busta paga effettuato dal datore di lavoro.
Altra possibile soluzione, se dispone di oggetti di valore, è il prestito su pegno.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 06-10-2014:
Salve,
fino a circa un anno fa, risultavo come cattivo pagatore al CRIF.A dicembre, ho fatto richiesta di finanziamneto per l'acquisto diun Pc (costo : 600 euro).La richiesta di finanziamento e' stata accettata.Adesso vorrei fare richiesta per la concessione di un mutuo.Essendo stato cattivo pagatore in passato, la richiesta di mutuo puo' essere accettata, oppure la banca non mi concede il mutuo?


Risposta:
Gentile Utente,
se la situazione è stata sanata e la cancellazione rimossa ha ottime possibilità di essere finanziato.
Ricordi che per la verifica in CRIF ha modo di fare la visura gratuitamente sul sito crif.it.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 04-08-2014:
buona sera posso avere un prestito di 2500 euro anche se sono un cattivo pagatore ho bustapaga normale e gia pagato ma e ancora segnato.


Risposta:
Gentile Utente,
finché la segnalazione è in essere non avrà successo in una domanda di prestito.
Può leggere al riguardo:
Verifica e cancellazione dalla CRIF.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 20-05-2014:
Sono una commerciante ho dei prestiti ma vista la crisi ho dovuto saltare delle rate posso chiedere di unire le rate dei vari prestiti in una sola finanziaria?

Risposta:
Gentile Utente,
il fatto che abbia già saltato dei pagamenti rende tutto più complicato: attualmente avrà la segnalazione in banca dati degli insoluti e quindi è improbabile che Le facciano nuovamente credito.
La miglior soluzione è comunque cercare l'accorpamento (prestito di consolidamento) presso una delle finanziarie dove ha già un prestito in corso.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 08-05-2014:
Dopo 6 anni dall'ultima insolvenza, avviene la cancellazione al CRIF, anche se non si ha pagato?

Risposta:
Gentile Utente,
generalmente no. Infatti, fintanto che dura l'insolvenza, il creditore può inoltrare segnalazioni in CRIF protraendo quindi nel tempo il limite canonico dei 36 mesi.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 03-04-2014:
salve,
un amico infermiere vorrebbe chiedere un prestito ma ha in corso la cessione dl quinto e una segnalazione che risale a 5 anni fa per il mancato pagamento di due rate del mutuo. Puo' chiedere comunque finanziamento e estinguere anche la cessione del quinto? grazie


Risposta:
Gentile Utente,
a causa della segnalazione gli unici prestiti possibili sono quelli a garanzia pignoratizia, ossia cessione del quinto e il prestito delega, o con garanzia reale, ossia il prestito cambializzato.
In caso di presenza già della cessione, essa può essere rinnovata oppure, se il datore di lavoro lo consente, gli si può affiancare un prestito delega.
Il prestito cambializzato è diventato sempre più difficile da trovare e costoso, e spesso non viene più erogato in presenza di segnalazioni.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 09-09-2013:
come faccio ad ottenere un prestito essendo iscritta al crif?

Risposta:
Gentile Utente,
può ricorrere a cessione del quinto o delega (se lavoratrice dipendente), al prestito cambializzato, ma è difficile trovare chi, onestamente, lo eroghi.
Se l'importo non è molto elevato e se ha a disposizione qualche oggetto di valore può ricorrere al pegno.
Purtroppo le soluzioni che ci vengono in mente sono queste e, come vede, abbastanza difficili da percorrere (ad eccezione delle prime due).
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 05-03-2013:
se non sono stato un buon pagatore ma sono in possesso di una busta paga posso ottenere un prestito cambilizzato?

Risposta:
Gentile Utente,
si, la garanzia cambiaria è pensata apposta per situazioni quali la Sua.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 12-02-2013:
Ho un mutuo,(ultimi 20,000,00)una cessione del quinto e anche la delega (totale rimasto 25,000,00 circa)e sono iscritto come cattivo pagatore;cosa fare per ottenere un accorpamento debiti?

Risposta:
Gentile Utente,
per accorpare più debiti è sempre necessario estinguerli con il ricavo di un nuovo prestito.
Fatta questa premessa possiamo dire che:
- in primo luogo Lei, come cattivo pagatore, avrebbe difficoltà ad accedere al nuovo prestito, ad eccezione dei prestiti basati su cessione del quinto e delegazione di pagamento, ma dei quali è già titolare
- in secondo luogo, la cifra da consolidare è consistente, cosa che rende le osservazioni fatte precedentemente ancora più limitanti.
L'unica soluzione che ci sembra attuabile è, laddove ve ne siano i presupposti, tentare una rinegoziazione del mutuo e rinnovare i prestiti personali; avrà comunque debiti non accorpati ma, in cambio di un costo maggiore nel tempo, una situazione presente meno gravosa economicamente.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 28-03-2012:
ho la busta paga ma ho gia una cessione del quinto vorrei un prestito cambializzato o una revolving x un piccolo prestito non voglio cessioni ulteriori, anche se ce l' ho x cinque anni ma solo un po di liquidità con garanzia busta paga sono segnalato alla crif.

Risposta:
Gentile Utente,
se ha bisogno di un importo ridotto è possibile ricorrere al cambializzato.
E' difficile trovare finanziarie serie che lo eroghino in questo periodo.
Può leggere la pagina:
Il prestito cambializzato, caratteristiche e vantaggi per i cattivi pagatori e protestati
per ottenere maggiori informazioni in merito.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 10-02-2012:
ho un attività commerciale presa a novembre,vorrei richiedere un prestito per pagare delle insolvenze ed avere un pò di liquidità per il mio esercizio,come posso fare...?


Risposta:
Gentile Utente,
purtroppo in assenza di garanzie reddituali è pressocchè impossibile ottenere credito. Essendo la Sua attività appena iniziata non può neanche dimostrare che questa sia realmente produttiva (almeno un bilancio). Se disponesse di un garante sarebbe senz'altro avvantaggiato.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 27-09-2011:
E'possibile che non mi venga rilasciato un prestito perchè nel mio nucleo familiare c'è un cattivo pagatore anche se io sono pulito nel Crif?????

Risposta:
Gentile Utente,
talune finanziarie seguono questa regola di comportamento temendo che il parente di un debitore insolvente stia agendo da prestanome a favore di quest'ultimo.
Non si tratta di una regola generale, per cui è possibile tentare presso altre finanziarie per vedere se si riesce a superare il problema.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 27-04-2011:
quali calcoli si effettuano per stabilire il rapporto tra debito e reddito?


Risposta:
Gentile Utente,
non c'è una regola univoca per stabilire quale sia il "giusto" grado di indebitamento. Alcune finanziarie hanno atteggiamenti più conservativi ed altre più spregiudicati nel concedere prestiti a chi ne ha già altri in corso. Va ricordato che maggiore è il rischio che la finanziaria decide di correre erogando il prestito, maggiore saranno i costi (in termini di TAN, TAEG e assicurazione) ad esso correlati.
Dal punto di vista, invece, di chi richiede il prestito alcune indicazioni sul limite di indebitamento possono venire dal sito "Monitorata", di cui trova il link in basso a destra in tutte le pagine di OttenereUnPrestito.it.
Grazie
La redazione