Prestito per disoccupati, garanzie alternative e finalità



persona-in-cerca-di-lavoro-e-di-un-prestito Ottenere un prestito quando si è disoccupati è inequivocabilmente difficile, nonostante quanto a volte promesso da illusorie campagne pubblicitarie. Il presupposto principale perché una banca o una finanziaria eroghino un prestito è la concreta possibilità per il debitore di restituire il capitale pagando regolarmente le rate. Un disoccupato, che quindi non è titolare di un reddito da lavoro, non è nella condizione di garantire tale presupposto. Ma qualcosa si può fare...

Le garanzie alternative


Premesso che non si ha un lavoro e conseguentemente un reddito bisognerà convincere la finanziaria a erogare il prestito sulla base di garanzie diverse.
La garanzia alternativa principale è la titolarità di un immobile. In tal caso si potrà richiedere un mutuo di liquidità o un prestito vitalizio.
- il mutuo di liquidità è un prestito che viene erogato in base al valore di perizia del proprio immobile. Il rimborso, come per i mutui convenzionali, sarà a cadenza fissa prestabilita, un mese, tre mesi o sei mesi. In caso di inadempienza continuata o di insolvenza totale l'ente erogatore del prestito si rifarà entrando in possesso dell'immobile
- il prestito vitalizio, concesso solo a persone che abbiano superato i 65 anni, non prevede rate periodiche e si estingue con la morte dell'obbligato principale. In quella data l'ente erogatore del prestito entra in possesso dell'immobile qualora gli eredi non saldino il dovuto.

Le finalità del prestito per disoccupati


Si avranno maggiori possibilità di successo se la richiesta di prestito è finalizzata all'inizio di una nuova attività. In questo caso sono a disposizione di chi necessita il prestito tutta una serie di agevolazioni quali i finanziamenti per nuove attività e i prestiti d'onore.
In particolare i finanziamenti per disoccupati che vogliano fare impresa sono quelli per nuove imprese di servizi, per l'imprenditoria giovanile e per l'imprenditoria femminile.
I prestiti d'onore invece riguardano lo sviluppo di microimprese e l'apertura di attività in franchising.


Valutazione dell'articolo
Prestito per disoccupati, garanzie alternative e finalità

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto:2.5 su 5    -    Numero voti: 8
---------
La redazione risponde


Domanda posta alla redazione il 10-11-2017:
Salve avrei bisogno di un prestito di 10000 euro ho un reddito annuo di 8500 euro ho un finanziamento in corso pero allo stesso tempo dispongo di un garante con contratto a tempo indeterminato con netto di busta paga di 800 euro mensili è fattibile la cosa?

Risposta:
Gentile Utente,
per poter fare un calcolo attendibile deve inviarci:
- il Suo reddito mensile
- indicazione di che tipo di contratto di lavoro dispone
- rata, durata e data di inizio del finanziamento in corso
Solo con tali dati potremmo indicarLe la fattibilità del finanziamento.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 30-10-2017:
Salve io sono disoccupata ho 26 anni mamma di un bimbo di 2 anni Sto a casa con mia madre ma ho una casa al mare intestata a me unica proprietaria , e papà solo a uso abitativo volevo chiedere un prestito di tre mila euro e mettere come garanzia la casa lo posso fare? Grazie della risposta in anticipo

Risposta:
Gentile Utente,
purtroppo non conosciamo alcuna finanziaria che possa erogare un prestito in totale assenza di reddito. Inoltre non è possibile utilizzare un bene a garanzia (un immobile) per un prestito di così ridotte dimensioni.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 24-09-2016:
Salve, c' e stato un errore di comprensione in merito alla mia domanda posta il 21/09/2016. Il mio compagno non ha nessun mutuo e' solo intestatario di un immobile. Io sono disoccupata e lui a tempo indeterminato percepisce 26000 euro annui. Ipotecando l' altra casa a lui intestata e in assenza di alcun finanziamento a suo nome, potrebbe essere valutata la richiesta di mutuo di 55000 euro a nome mio e lui coobbligato?

Risposta:
Gentile Utente,
se un mutuo è cointestato oppure intestato ad un unico soggetto ma è presente un garante, ebbene entrambi i soggetti devono poter dimostrare di avere un reddito per far fronte alle rate.
Ne deriva che Lei è comunque fuori gioco, non avendo un reddito.
L'esempio tipico è il genitore che compra casa per un figlio giovane senza reddito: l'appartamento sarà intestato al figlio appunto mentre invece il mutuo sarà intestato solo al genitore.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 21-09-2016:
Salve
Sono appena entrata nel mondo dei disoccupati.Io e il mio compagno vorremmo comprare una casa, lui ne ha una gia intesta ed e' a tempo indeterminato. Ci servirebbero 55.000 euro potrebbero darmi un mutuo per prima casa a me avendo lui come coobbligato, ipotecando la sua casa?


Risposta:
Gentile Utente,
no, avendo il Suo compagno già un mutuo non può averne un altro contemporaneamente a meno non disponga di un reddito molto consistente, orientativamente pari a cinque volte la somma delle due rate dei mutui.
Essendo Lei disoccupata non porterebbe alcun giovamento la cointestazione del mutuo.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 28-06-2016:
Salve grazie per la consulenza che mi darete,
ho un buono fruttifero postale di 2700 euro fa reddito POSSO AVERE UN FINANZIAMENTO


Risposta:
Gentile Utente,
ciò che occorre per ottenere un prestito è, prima di qualsiasi garanzia di tipo patrimoniale (proprietà, fondi assicurativi, o come nel Suo caso la proprietà di un titolo) il reddito: esso determina la possibilità di pagare le rate del prestito. In assenza di questo fattore non conosciamo nessuno, ad oggi (e a differenza del passato), che possa finanziarLa.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 21-02-2016:
buonasera vorrei sapere io sono un ragazzo di 22 anni con due figlie piccole e vivo ancora da mia madre ma ho problemi perchè sono disoccupato...abito in una casa dove per un quarto appartiene a me posso ipotecare la parte della mia casa per avere i soldi?? se è si come poso fare?? Dove devo andare per far tutto??

Risposta:
Gentile Utente,
in linea del tutto teorica è possibile ipotecare la propria quota parte di un bene indiviso. Nella realtà è praticamente impossibile che la banca accetti a garanzia di un finanziamento una ipoteca di questo tipo, proprio perché il bene non sarebbe divisibile per far valere i diritti di ipoteca in caso Lei non pagasse le rate; in altre parole la banca non riuscirebbe facilmente a vendere solo un quarto dell'appartamento non potendo proprio fisicamente separarlo dal resto dell'immobile.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 08-12-2015:
Salve.sto prendere la disoccupazione,intendo aprire una attività.ho già un prestito in corso che pago regularmente,vorrei sapere se potrei richiedere un altro,con due garanti ,grazie

Risposta:
Gentile Utente,
in stato di disoccupazione e con un prestito in corso a noi sembra impossibile che riesca ad ottenere un nuovo finanziamento.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 01-10-2015:
nn ho una busta ma lavoro a nero ho bisogno di 3000 euro che restituisco entro fine gennaio x materiale da lavoro ...

Risposta:
Gentile Utente,
il lavoro irregolare Le pregiudica l'accesso al credito.
L'unica soluzione percorribile con successo è il prestito su pegno, ma dovrebbe avere qualche oggetto di valore da impegnare.
Altre soluzioni non ce ne sono perché, come intuirà, nessuno può prestare denaroa chi non può dare alcuna garanzia di restituirlo.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 30-09-2015:
salve io non sono protestato non sono cattivo pagatore non ho prestiti in corso pero non ho redditto posso avere un piccolo prestito?

Risposta:
Gentile Utente,
la domanda che Le faranno immediatamente se si rivolgerà ad una finanziaria sarà: "come intende fare per pagare le rate ?".
Senza reddito rispondere a questa domanda è assai difficile. Con un reddito, ad esempio, da lavoro irregolare è altrettando difficile perché non c'è alcun documento che possa testimoniare che questo reddito sia percepito realmente.
Serve una garanzia alternativa che in caso di piccoli prestiti è generalmente un oggetto di un qualche valore che la banca (perché le finanziarie non lo fanno) possa trattenere come pegno.
Al riguardo può leggere:
Prestito su pegno.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 17-03-2015:
Salve, sono disoccupata ma vorrei comprare un appartamento il quale ha già un affittuario all interno. La banca può concedermi il mutuo con garanzia l appartamento stesso e l entrata Dell affitto. PS l appartamento e a titolo investimento e non per andarci io stessa ad abitarci. Grazie mille

Risposta:
Gentile Utente,
no, non è possibile utilizzare il canone di locazione dell'immobile acquistato con mutuo quale garanzia per il mutuo stesso.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 07-03-2015:
Salve vorrei chiedere io sono disoccupata avrei bisogno di un prestito di 2.000 euro per dei debiti accumulati ho un garante è possibile farlo?come?

Risposta:
Gentile Utente,
se Lei è disoccupata, allo stato attuale delle mercato dei prestiti, non ha modo di ottenere un prestito, anche se presenta un garante: la soluzione possibile è che il prestito se lo intesti direttamente quest'ultimo.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 03-09-2014:
Sono in cassa integrazzione sraordinaria vorei prendere UN prestito da 5000 milia si può fare?

Risposta:
Gentile Utente,
trovarsi in cassa integrazione ci porta ad essere una figura debole e rischiosa per una finanziaria. Recentemente, visto il forte ricorso alla CIG da parte di molte aziende, le finanziarie hanno, sulla carta, cercato di attrezzarsi per erogare anche nei confronti dei cassaintegrati. Se andiamo però a ben vedere, la nostra esperienza ci dice che è ancora molto difficile ottenere un prestito in tale condizione.
Per concludere: faccia delle prove, nulla si può escludere, ma non si faccia troppe illusioni.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 16-05-2014:
buonasera sono assunto da un mese posso richiedere un finanziamento di3000 euro

Risposta:
Gentile Utente
potrebbe richiederlo ma è assai improbabile che venga concesso.
A tal riguardo può leggere:
Prestiti per neoassunti, precisazioni necessarie per evitare facili illusioni.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 28-04-2014:
vorrei fare un prestito ma non ho busta paga e vorrei mettere come garanzia la macchina si puo fare?

Risposta:
Gentile Utente,
può leggere al riguardo:
Prestito con accensione di ipoteca sull'auto. Pregi e, soprattutto, difetti di una forma di credito assai rara.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 04-12-2013:
si puo richiedere prestito da 3000 euro con contratto di affitto da 600 euro come garanzia.

Risposta:
Gentile Utente,
no, il reddito da locazione non viene generalmente accettato come garanzia principale per l'erogazione di prestiti personali.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 22-06-2013:
salve,sono un ragazzo di 21 anni disoccupato,vorrei un prestito per poter aprire un bar in Madagascar (circa 10 mila euro) e' possibile in italia una simile operazione?

Risposta:
Gentile Utente,
per un utilizzo di questo tipo del capitale ottenuto l'unica soluzione è un comune prestito personale ma, essendo Lei disoccupato, Le manca il requisito principe, ossia un reddito dimostrabile.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 23-05-2013:
lavoro come badante ma il datore di lavoro non mi fa busta paga..prendo 650 al mese netti ...come posso fare per chiedere un piccolo prestito di 10.000euro?
non ho garanti ...


Risposta:
Gentile Utente,
purtroppo in assenza di reddito dimostrabile e di garanzie accessorie (quali ad esempio un garante) non potrà accedere ad un prestito. Fra le altre cose l'importo che richiederebbe è comunque troppo elevato rispetto al Suo reddito; avrebbe problemi anche se disponesse di una busta paga regolare.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 17-10-2012:
ciao sono una ragazza di 23 anni sono estetista e guadagno pio o meno in torno i 2.000 euro al mese ma dovrei fare un prestito di 15.000 come dovrei fare?

Risposta:
Gentile Utente,
può chiedere dei preventivi su Internet, utilizzando il nostro modulo di richiesta o andando sui siti delle maggiori finanziarie, presso negozi finanziari o presso la banca dove ha il conto corrente.
Le serviranno i documenti anagrafici e quelli che attestano il Suo reddito (buste paga se è dipendente o modello UNICO se lavoratrice autonoma).
Può leggere la sezione del sito:
elementi chiave per ottenere un prestito.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 12-10-2012:
salve sono disoccupato e vorrei aprire un franchising.come posso fare?ho opportunita di un prestito?


Risposta:
Gentile Utente,
può leggere:
Prestito d'onore per franchising.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 14-11-2011:
nel 2007 ho chisto un finanziamento mettendo la mia macchina come garanzia, purtroppo oggi l'unica finanziaria che conoscevo ha chiuso per la morte del propietario, c'è un'altra finanziaria che permette questa cosa? mi sapete dire quale è? grazie

Risposta:
Gentile Utente,
non siamo a conoscenza di finanziarie serie ed affidabili che facciano questo tipo di operazione.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 09-11-2011:
sono un ragazzo che ho bisogno di avere un linea di credito di 2000 euro cio solo un conto corente come si puo erogare questa somma io momentaniemente lavoro in nero ma posso pagare bene


Risposta:
Gentile Utente,
se non ha un reddito dimostrabile è molto improbabile ottenere un finanziamento.
Prima di ogni altra azione provi a chiedere un fido sul conto corrente presso la Sua banca: se sul conto ci sono dei movimenti potranno valutare se la cosa è fattibile o meno.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 29-08-2010:
sona ragazza straniera voglio chiedere un finanziamento, sono casalinga, senza busta paga rispondete


Risposta:
Gentile Utente,
sono numerose le finanziarie che erogano prestiti e finanziamenti anche a cittadini non italiani (sia comunitari che extra-comunitari). La condizione che viene posta è il possesso di un permesso di soggiorno. La cittadinanza italiana, al contrario, non è obbligatoria.
Detto questo rimane la questione delle garanzie che vengono richieste: senza una busta paga (o altri beni o persone che facciano da garanti) è difficile ottenere un prestito. Molte finanziarie però, per importi contenuti, hanno dei prodotti specifici per casalinghe.
Una ultima considerazione: se il finanziamento le serve per iniziare una attività imprenditoriale (anche di dimensioni modeste) può essere un elemento in più per riuscire a farsi finanziare.
Le consigliamo di leggere questi articoli
-
Prestiti senza garanzie, una forma di finanziamento impossibile
- Prestito per le casalinghe
- Finanziamenti per l'imprenditoria femminile
e di farsi fare dei preventivi sia online (sono numerose le finanziarie che si pubblicizzano sul nostro sito) che andando nei negozi finanziari e filiali di banca della sua città.
Saluti
La redazione