Prestito su pegno



il prestito su pegno e le sue caratteristiche Il prestito su pegno è una forma di finanziamento per la quale la garanzia di pagamento è rappresentata da un oggetto di valore (gioielli, pietre preziose, orologi). Si tratta di prestiti generalmente di importo piuttosto contenuto ma che hanno il grande vantaggio, non prevedendo una vera e propria istruttoria, di essere elargiti rapidamente e senza pregiudiziali nei confronti di cattivi pagatori e protestati

Caratteristiche del prestito su pegno


- Immediatezza
Il primo punto chiave del prestito su pegno è l'immediatezza: a differenza delle altre tipologie di finanziamento, compresi i cosiddetti prestiti veloci, è sufficiente presentarsi alla banca o agenzia prescelta con un oggetto di valore per ricevere il prestito. L'oggetto viene infatti periziato e, stabilito il suo valore di mercato, viene concesso il finanziamento per una percentuale di quest'ultimo (generalmente mai meno del 40%).
Come si vede non viene quindi richiesta alcuna garanzia reddituale o informazioni su prestiti pregressi. L'unico limite possibile è che il creditore non sia convinto che il debitore che presenta il pegno ne sia effettivamente il proprietario o che provenga da traffici illeciti.
Gravano sul finanziamento erogato degli interessi e una serie di commissioni legati alla custodia del bene.
- Durata
Altra caratteristica fondamentale del prestito su pegno è la durata: scaduto il periodo previsto (generalmente 3 / 6 mesi) è possibile procedere ad uno o più rinnovi, soggetti anch'essi, ovviamente, a interessi e commissioni. Dal momento dell'ultima scadenza all'effettivo avvio alla vendita del pegno non riscattato passa un mese.
- Riscatto
Il bene dato in pegno può essere riscattato a scadenza, in anticipo su di essa, o immediatamente dopo la scadenza stessa. In caso di riscatto a scadenza nulla è dovuto e si rientra in possesso del bene dietro pagamento del dovuto. Se si fa una estinzione anticipata, ossia si riacquista il possesso del pegno in anticipo sul previsto, si avrà la restituzione della quota interessi per il periodo residuo. A volte succede, infine, che il finanziamento scada e il pegno venga avviato alla vendita. Se il proprietario riesce ad intervenire prima dell'asta potrà riacquistarlo sostenendo però le commissioni di preparazione alla vendita e spese di esposizione.

Da sapere: importo massimo ottenibile e custodia della polizza


Le due domande che più spesso pervengono in redazione sono l'importo massimo che si può ottenere con una operazione di pegno e cosa fare, fisicamente della polizza di pegno dopo averla ottenuta dalla banca erogante.
Entrambi questi aspetti devono essere considerati alla luce degli articoli di legge che regolano la materia, ossia l'articolo 7 e il 16 del D. Lgs. 1/9/1993 n. 385.
L'articolo 7 fissa il valore massimo del prestito erogabile che è di 4/5 (quattro quinti) del valore di stima del bene qualora si tratti di preziosi e di 2/3 (due terzi) nel caso di beni non preziosi. Di conseguenza, ad esempio, per un gioiello stimato 1.500 euro, il prestito massimo ammissibile è di 1.200 euro.
L'articolo 16, invece, determina che la polizza di pegno è al portatore. Ciò significa che chi ne ha il possesso può disporre del bene impegnato, riscattandolo o meno. Anche se sulla polizza il nome riportato è differente da quello del portatore vige la regola precedente. Ne deriva la necessità di tenere da conto la polizza in un luogo sicuro.



Valutazione dell'articolo
Prestito su pegno

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto:4.6 su 5    -    Numero voti: 8
---------
La redazione risponde


Domanda posta alla redazione il 15-04-2017:
Ho un diamante
di un certo valore
quanto potrei avere in prestito contante?


Risposta:
Gentile Utente,
la legge fissa come importo massimo erogabile su pegno i quattro quinti del valore periziato.
Se il Suo diamante viene stimato 1000 euro Le potrebbero erogare al massimo 800 euro.
Tale obbligo di legge riguarda solo il massimo erogabile mentre è lasciata facoltà alla banca di erogare importi minori. Generalmente non si scende mai al di sotto del 40% del valore periziato, quindi nel Suo caso, 400 euro.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 17-02-2017:
Come posso sapere quanti rinnovi mancano per ritirare le polizze oro dal monte dei pegni?

Risposta:
Gentile Utente,
per rispondere a questa domanda bisognerebbe conoscere quanti rinnovi sono ammissibili per la banca dove ha impegnato i Suoi beni e quante volte Lei ha già, eventualmente rinnovato.
Deve infatti considerare che non tutte le banche hanno la stesse opzioni per il rinnovo.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 13-12-2016:
Buongiorno, volevo conoscere le modalità per ottenere un credito su pegno, nello specifico nel caso volessi dare in garanzia un diamante avente una certificazione e racchiuso in contenitore sigillato, il contenitore verrebbe aperto e quindi il certificato perderebbe valore? Grazie.

Risposta:
Gentile Utente,
non conosciamo questo aspetto della procedura, ossia se il certificato è sufficiente agli gemmologi per fare la valutazione. Dovrà informarsi direttamente presso la banca dove vorrà fare il prestito.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 28-08-2016:
Salve io prendo 1100 euro al mese contratto a tempo indeterminato assunzione quasi 2 anni mentre la mia ragazza 450 euro al mese contratto a tempo determinato da quasi 6 mesi...La domanda è possiamo chiedere 30.000 euro mettendo come pegno la casa dove andremo ad abitare ?

Risposta:
Gentile Utente,
un immobile non può essere oggetto di pegno, ma può esserlo di ipoteca. Quando si accede ad un mutuo, infatti, la banca registra una ipoteca in proprio favore a garanzia del pagamento delle rate.
Purtroppo la maggior parte delle banche non erogano mutui al di sotto dei 50.000 euro.
Allo stesso modo un prestito di 30.000 euro non è pensabile con il vostro reddito mentre un mutuo lo sarebbe.
E' quindi opportuno rivolgersi ad una o più banche presentando la Vostra situazione e chiedendo un mutuo. Saranno loro a prospettarVi una soluzione che a noi, sfortunatamente, non ci viene in mente.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 02-05-2016:
Ho un bed e brekfast ho bisogno di 3700 euro non busta paga ,come posso fare?

Risposta:
Gentile Utente,
può richiederlo presentando l'ultimo modello UNICO e relative quietanze di pagamento delle risultanti tasse e contributi.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 06-04-2016:
Buongiorno, se do in pegno un oggetto con valore X , e tra un anno il valore di quell'oggetto è duplicato, colui che ha in pegno il mio oggetto, può , oltre al pagamento degli nteressi , chiedermi il doppio del prestito concesso ? Mi spiego meglio : valore pegno oggetto :20.000 euro, interessi : 4.000 euro! Valore dopo 1 anno dell'oggetto : 30.000 euro ! Oltre alla restituzione degli interessi di euro 4.000 , la persona può chiedermi la restituzione del capitale maggiorato ? In questo caso 30.000 euro? Grazie

Risposta:
Gentile Utente,
assolutamente no, tale pratica non è consentita. Ciò che fa fede è il prestito erogato non il valore effettivo del bene impegnato.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 04-11-2013:
vorrei sapere in un modo molto semplice,se ho 100gr. d'oro e vorrei impegnarlo quando riuscirei a realizzare?

Risposta:
Gentile Utente,
in primo luogo bisogna vedere la caratura dell'oro in questione, che incide in maniera determinante: la quotazione tra 14, 18 e 24 carati è nell'ordine dei 15, 20 e 28 euro per grammo; stabilita la caratura si moltiplica per 100, avendo Lei 100 gr. da impegnare.
Sul valore ottenuto si calcola, al massimo, una percentuale dell'80% che sarà il valore del prestito erogato comprensivo degli interessi previsti.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 31-10-2013:
Vorrei sapere nn avendo un lavoro cioe essendo disoccupata al momento e possibile rikiedere un prestito senza garante,senza ipoteke e senza busta paga??

Risposta:
Gentile Utente,
il prestito su pegno non richiede nessuna garanzia oltre quella del bene oggetto del pegno stesso.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 11-10-2013:
vorrei un prestito su pegno,ma lo vorrei estinguere pagando a rate.E possibile?

Risposta:
Gentile Utente,
non è possibile.
Il prestito su pegno, infatti, prevede esclusivamente il rimborso di quanto dovuto in una unica soluzione alla scadenza della polizza di pegno stessa.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 25-01-2013:
Fate prestiti su pegni su quadri importanti ?

Risposta:
Gentile Utente,
OttenereUnPrestito.it non eroga prestiti direttamente.
Può, invece, provare a rivolgersi agli istituti riportati nell'ultima sezione "Offerte del mercato", in fondo a questa stessa pagina.
Saluti.
La redazione

----------


Domanda posta alla redazione il 01-11-2012:
Salve,volevo informarmi se effettuavate prestiti impegnando quadri.

Risposta:
Gentile Utente,
premesso che OttenereUnPrestito.it non eroga alcuna forma di prestito trattandosi solo di un portale di informazione finanziaria, possiamo risponderLe che la tipologia di bene impegnabile varia in base all'istituto presso il quale ci si rivolge: potrebbe trovare istituti che fanno questo tipo di pegno ed altri che lo negano.
Dovrà, quindi, andare per tentativi.
Saluti.
La redazione

---------

Guide

Prestito su pegno
Il prestito su pegno è una forma di finanziamento per la quale la garanzia di pagamento è rappresentata da un oggetto di valore (gioielli, pietre preziose, orologi). Si tratta di prestiti generalmente di importo piuttosto contenuto ma che hanno il ...
---------

Offerte del mercato

Prestito su Pegno Unicredit
Il prestito su pegno di Banca Unicredit è uno strumento di credito caratterizzato dalla immediatezza dell'erogazione: non vengono, infatti, fatte indagini patrimoniale sul soggetto che richiede il prestito (prestatario) e ciò determina la rapidità ...

Prestito su pegno di Banca Marche
Il credito su pegno di Banca Marche è una soluzione per avere un prestito veloce, senza alcuna indagine per eventuali insolvenze ne pregiudiziale per cattivi pagatori e protestati. Data la necessità della presenza fisica del debitore all'atto della ...