Un mutuo con stipendio di 1.600 euro, assunto da tre mesi. Quanto si può richiedere?

Con 1.600 euro al mese si può sicuramente accedere ad un mutuo. Nel caso specifico, tuttavia, incide il fatto di essere stati assunti da poco tempo.


Domanda:

mutuo per neoassunto
Buongiorno
25 anni indeterminato da 3 mesi presso una multinazionale, 1600 netti al mese
Nulla da anticipare, è possibile richiedere un mutuo al 100%? Quanto potrei ricevere a queste condizioni?

(Domanda inserita il 31-05-2019 sulla pagina: Prestito Maxi di Intesa Sanpaolo, importi fino a 300.000 euro)


Risposta:
Gentile Utente,
ci sono alcune condizioni che giocano a Suo favore ma altre, preponderanti, che Le sono contro.
Esaminiamole e vediamo il da farsi.
Gli elementi senz'altro a suo favore sono:
  • Lei dispone di un contratto di lavoro a tempo indeterminato, la condizione migliore in assoluto per richiedere una qualsiasi forma di credito, sia esso un prestito o nel Suo caso un mutuo immobiliare. La disponibilità continua di un reddito è infatti una delle garanzie base che Lei potrà pagare con regolarità e precisione le rate mensili.
  • Lei lavora presso una multinazionale, il che, a prescindere da tutto, implica che il Suo datore di lavoro è sicuramente più strutturato, ad esempio, di una piccola ditta privata o di una azienda con pochissimi dipendenti. Anche questo è un punto a Suo favore perché da una buona stabilità al Suo posto di lavoro.
  • da ultimo, e non importante, il Suo reddito garantisce la possibilità di muoversi per un mutuo in grado di coprire il costo medio di un appartamento (anche in città dove il mercato immobiliare è particolarmente dispendioso).

Invece, approfondiamo ora i punti che si pongono ad intralcio nel contesto di cui stiamo parlando:
  • Lei è assunto da soli tre mesi, un periodo molto breve. Se è assunto con livelli di contratto di entrata ha comunque superato il periodo di prova, se invece ricopre ruoli più di vertice potrebbe essere addirittura durante il periodo di prova. In entrambi i casi comunque il Suo di posto di lavoro non è ancora "stabilizzato". Statisticamente banche e finanziarie erogano prestiti e mutui solo dopo un anno di assunzione, perché vuol dire che ormai il rapporto di lavoro si è consolidato abbastanza da far pensare che non ci saranno né dimissioni né licenziamento.
  • L'altro impedimento è la richiesta del 100% del valore dell'immobile. Non sapremmo indicarLe banche che ad oggi erogano il 100% senza richiedere ulteriori garanzie (ossia, ad esempio, un altro immobile da ipotecare). La maggioranza si attesta sull'80%, alcune arrivano al 90%.

Così, proviamo a rispondere alle Sue domande:
"...Nulla da anticipare, è possibile richiedere un mutuo al 100%?...", ebbene a nostro parere la risposta è no. Provare a chiedere in qualche banca non Le costa niente, ma le possibilità di riuscita pensiamo siano poche.
"...Quanto potrei ricevere a queste condizioni?...", qui Le diamo una indicazione di questo tipo: con 1.600 euro, con un mutuo sui 30 anni, a tasso fisso potrebbe ottenere sui 150.000 euro, mentre con un tasso variabile potrebbe arrivare a 170.000 - 180.000 euro. Questo è ammissibile, sempre secondo il nostro parere, non ora ma dopo aver compiuto un anno di contratto.
Da ultimo, se deciderà (come fra le altre cose ci sembra anche corretto) di provare comunque a fare richiesta, la presenza di un garante sarebbe di qualche aiuto a mitigare almeno il punto a sfavore della scarsità di anzianità di servizio.
Saluti.
La redazione
La risposta inserita e' stata esauriente?   
Si    No
Pubblicato da: Andrea De Magistris - Aggiornato il 31-05-2019

domanda precedente
<--acquisto casa più ristrutturazione con stipendio di 1.600 euro al mese, cosa si riesce a fare?
domanda successiva
Stipendio di 1.300 euro e prestito di 30.000. Possibile solo con cessione del quinto più eventuale prestito delega-->



Valutazione dell'articolo
Un mutuo con stipendio di 1.600 euro, assunto da tre mesi. Quanto si può richiedere?

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto: Articolo ancora non votato