80.000 euro per ristrutturare casa.Prestito o mutuo, quali sono le differenze?

Con il reddito di 3.000 euro di cui dispone può procedere sia con un prestito che con un mutuo. Ma molta attenzione ai costi!


Domanda:

80000 euro mutuo ristrutturazione
Buongiorno ho 28 anni sena impegni e lavoro a tempo indeterminato da 8 anni nell'azienda con un netto di euro 3000 . Potrei chiedere euro 80mila per ristrutturazione casa senza ipotecarla ? Grazie

(Domanda inserita il 08-07-2019 sulla pagina: Prestito Maxi di Intesa Sanpaolo, importi fino a 300.000 euro)


Risposta:
Gentile Utente,
grazie al Suo reddito decisamente sopra la media Lei potrebbe optare sia per un prestito personale, evitando così di ipotecare casa, sia per un mutuo per ristrutturazione casa.
Nel caso del prestito personale, essendo comunque elevato l'importo, verrà richiesta una garanzia di tipo pignoratizio. In altre parole Lei dovrebbe cedere due quinti dello stipendio (quindi una cessione del quinto e una seconda cessione, ossia un prestito delega) che Le verranno scalati dallo stipendio direttamente dal datore di lavoro. A lei rimarrebbero 2.000 euro al mese.
Se invece procedesse con il mutuo la garanzia non sarebbe più il pignoramento dei due quinti dello stipendio ma si avrebbe una ipoteca sull'immobile.
Ma la radicale differenza tra i due strumenti sta nel costo complessivo dell'operazione!.
Infatti la soluzione con prestito personale potrebbe avere un taeg intorno al 8,5% (specie in considerazione della seconda cessione che ha tassi un po' più alti della prima), mentre con un mutuo (a tasso fisso) il taeg sarebbe intorno al 1,5%.
La durata massima del prestito è di 120 mesi e, per fare il paragone corretto, fissiamo a tale periodo anche quella del mutuo. La differenza che emerge sarebbe la seguente:
  • soluzione con prestito, taeg 8,5%, importo complessivo rata 1.015 euro, costo totale del finanziamento 121.800 euro a fronte di 80.000 incassati
  • soluzione con mutuo,TAEG 1,5%, importo rata 720 euro, costo totale del finanziamentocirca 88.000 euro (considerando gli oneri di istruttoria e perizia) a fronte di 80.000 euro incassati.
La differenza è molto consistente: il mutuo Le costa 8.000 euro, il prestito gliene costa 41.800. E' dunque opportuno riflettere sulla scelta di non voler ipotecare al fine di valutare se questa scelta vale veramente i 33.800 euro di differenza.
Saluti.
La redazione
La risposta inserita e' stata esauriente?   
Si    No
Pubblicato da: Andrea De Magistris - Aggiornato il 08-07-2019

domanda precedente
<--Prestito di 1.000 o 2.000 euro al primo anno di partita IVA, ci sono possibilità di ottenerlo?
domanda successiva
Estinzione anticipata di un Mini Prestito Bancoposta. E' ammessa? Ci sono penali?-->



Valutazione dell'articolo
80.000 euro per ristrutturare casa.Prestito o mutuo, quali sono le differenze?

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto: Articolo ancora non votato