Ulteriore prestito di 10.000 euro con busta paga da 1.900 euro. Si può? e con un secondo prestito o un consolidamento?

Con una busta paga di 1.900 euro c'è margine di manovra perché il finanziamento possa passare. Vediamo le possibili alternative.
Domanda:

secondo prestito da 10000
Salve ,ho un prestito con San Paolo da 15000 euro ,ho pagato sempre regolarmente le rate già dieci.
potrei richiedere un altro da diecimila ,contratto a tempo indeterminato circa 1900 euro al mese , le rate che ho sono da 230 euro .
grazie saluti.

(Domanda inserita il 04-05-2020 sulla pagina: Prestito Maxi di Intesa Sanpaolo, importi fino a 300.000 euro)


Risposta:
Gentile Utente,
a nostro modo di vedere Lei ha un requisito reddituale che consente di ottenere ulteriore credito e che la cifra ottenibile sia quella che Le occorre o comunque una molto prossima.

Facciamo riferimento al requisito reddituale perché l'altro principale elemento, ossia la forma di contratto di lavoro, non è nel Suo caso nemmeno da analizzare:
la presenza di un contratto a tempo indeterminato le consente infatti di usufruire di contratti di prestito anche di lunga durata, elemento essenziale in questo contesto.

Perché diciamo che un piano di rientro lungo sia essenziale?
Il motivo è che per avere un credito di 15.000 euro più ulteriori 10.000 euro bisognerà che Lei paghi rate per un numero elevato di mesi al fine di contenere la spesa mensile entro e non oltre i parametri di sicurezza legati all'entità del Suo stipendio.
Disponendo di un contratto a tempo indeterminato Lei può fornire la ragionevole probabilità di poter disporre per questo numero di mesi del Suo reddito.

Il prestito che sta attualmente rimborsando, anche se Lei non ce lo comunica direttamente, potrebbe avere una durata di circa 84 mesi.
La stesa durata, sempre orientativamente, sarebbe necessaria per al restituzione anche del nuovo, naturalmente con rata più bassa essendo il netto ricavo, 10.000 euro, inferiore.

Per quanto attiene la rata si può calcolare che Lei possa sostenere un impegno mensile di circa 390 euro.
Da tale importo va detratto l'importo di 230 euro della rata del prestito già in essere.
Con i restanti 160 euro ecco che con 84 mesi potrebbe restituire proprio un prestito fra i 10.000 e i 10.500 euro (applicando il tasso d'interesse medio dell'ultima rilevazione della Banca d'Italia).

Quando si richiede un secondo prestito è sempre opportuno valutare se conviene accorpare i due finanziamenti facendo un prestito di consolidamento debiti.
Nel Suo caso l'accorpamento potrebbe essere proposto ma i reali vantaggi, a nostro modo di vedere, sono poco rilevanti.
Potrebbero forse esserlo maggiormente se Lei decidesse di allungare ulteriormente la dilazione del prestito per abbassare un po' la rata, ma è una scelta che spetta a Lei in quanto il costo per interessi aumenterebbe (può leggere l'articolo Durata di un prestito: come risparmiare sugli interessi).

Ultima nota: non è necessario che il secondo prestito, anche se decida di consolidare in esso anche il primo, sia richiesto presso la stessa banca.
Saluti.
La redazione
La risposta inserita e' stata esauriente?   
Si    No
Pubblicato da: Andrea De Magistris - Aggiornato il 04-05-2020




Valutazione dell'articolo
Ulteriore prestito di 10.000 euro con busta paga da 1.900 euro. Si può? e con un secondo prestito o un consolidamento? Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto:0 (0 / 5)    -    Numero voti: 0 -- Articolo ancora non votato