Miniprestito PostePay Evolution per educatrice part-time, stipendio 560 euro. La richiesta verrebbe accolta?

La possibilità di ricevere il MiniPrestito Bancoposta c'è. Quello su cui bisogna ragionare è di quale taglio, 1.000. 2.000 o 3.000 euro ha necessita.
Domanda:

miniprestito bancoposta con busta paga 560 euro
Salve lavoro da 5 anni come educatrice partime a tempo indeterminato e ho uno stipendio netto in busta di 560 euro.
È possibile avere il prestito con Poste Pay evolution?
Grazie.

(Domanda inserita il 13-10-2020 sulla pagina: Mini Prestito BancoPosta, fino a 3.000 euro sulla Postepay Evolution)


Risposta:
Gentile Utente,
dal punto di vista della stabilità del contratto di lavoro, essendo Lei dipendente a tempo indeterminato, ci siamo sicuramente.
Questa forma è la preferita da tutte le finanziarie, anche per prestiti tutto sommato corti come il MiniPrestito Bancoposta.
Se ha già preso informazioni saprà che la durata è infatti di soli ventidue mesi, a prescindere dall'importo che vorrebbe finanziare.

Dal punto di vista invece di quanto Le occorre purtroppo non ci da alcuna indicazione.
I tagli ammissibili sono di 1.000 euro, 2.000 euro, 3.000 euro.
Come dicevamo la durata è fissa, quindi a fronte dei diversi tagli l'unica cosa che varia è la rata mensile.
Qui sta il nodo centrale di tutta la risposta che stiamo provando a darLe:
con un reddito di 560 euro non tutti e tre i tagli sono ammissibili:

  • Per avere il prestito da 1.000 euro avrebbe un impegno mensile di 50 euro.
    Questo impegno è del tutto compatibile con il Suo stipendio e quindi ci sentiamo di dire che se è di 1.000 euro che ha bisogno può procedere senza patemi a fare richiesta.

  • Se invece Le occorressero 2.000 euro avrebbe allora una rata da 100 euro mensili.
    Qui la vicenda si complica perché se è vero che una rata pari a fino ad un 20% dello stipendio è ammissibile, è altrettanto vero che si deve comunque guardare al reddito residuo, ossia a quanto avrà a disposizione ogni mese dopo aver pagato i 100 euro.
    Tale residuo sono 460 euro, valore praticamente uguale all'assegno sociale per l'anno 2020.
    Qui qualunque finanziaria difficilmente erogherebbe il prestito perché se poi Lei non pagasse le rate sarebbe molto difficile fare una azione di recupero crediti.

  • Il taglio da 3.000 euro Le è invece sicuramente precluso:
    togliere 150 euro di rata da un reddito di 560 euro è fuori discussione.

Una ultima osservazione:
Se si trovasse a fare richiesta per la prima volta in assoluto di un prestito potrebbe incorrere in maggiori difficoltà.
Per capire il motivo di questo la rimandiamo alla pagina:
Il "Paradosso del primo prestito". Perché la prima volta viene spesso negato?.
Saluti.
La redazione
La risposta inserita e' stata esauriente?   
Si    No
Pubblicato da: Andrea De Magistris - Aggiornato il 13-10-2020

domanda precedente
<--Busta paga 1.000 euro e contratto a tempo indeterminato. Posso chiedere secondo prestito di 4.000 euro?
domanda successiva
Costo di un rinnovo trimestrale per un pegno del valore di 1.100 euro. Come si fa il calcolo?-->



Valutazione dell'articolo
Miniprestito PostePay Evolution per educatrice part-time, stipendio 560 euro. La richiesta verrebbe accolta?

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto:0 (0 / 5)    -    Numero voti: 0 -- Articolo ancora non votato