Richiedere un secondo prestito di 8.000 euro con una busta paga di 1.500 euro. Potrà essere erogato?

Il secondo prestito è ammissibile, si potrebbe consolidare con il primo o semplicemente aggiungerlo. Vediamo le due opzioni


Domanda:

secondo prestito da 8000 euro busta paga 1500
salve
se ho in prestito di 7000 euro da circa 5 mesi pagato regolarmente posso chiederne ancora 8000 con una busta paga di 1500 euro?

(Domanda inserita il 24-07-2020 sulla pagina: Prestito con busta paga di 1.500 euro. Importo massimo ottenibile)


Risposta:
Gentile Utente,
Lei ha un reddito che è del tutto compatibile con la nuova esigenza di un finanziamento di 8.000 euro.
La conseguenza è che ha modo di essere finanziato e si può configurare una duplice strada:
  1. Chiedere, ed ottenere, un secondo prestito distinto
  2. Accorpare il nuovo al vecchio così da pagare una unica rata mensile ed,eventualmente, rimodulare l'impegno mensile complessivo.

Soluzione Uno: nuovo prestito separato dal precedente

E' la soluzione più intuitiva: Lei si presenta in finanziaria, descrive la Sua situazione e chiede la nuova liquidità di 8.000 euro che Le occorre.
La finanziaria Le definirà la rata in considerazione della precedente.
Ad esempio, se Lei per l'altro prestito paga 150 euro al mese, ecco che il nuovo avrà praticamente una rata uguale (ma durerà un po' di più).
Il motivo di questo è che la Sua capienza è di 300 euro mensili ed andare oltre quelli diventa problematico.

Soluzione Due: Accorpare vecchio e nuovo prestito

Qui si tratta invece di richiedere il nuovo prestito non di 8.000 euro ma di questi più quanto occorre per chiudere il primo.
Ovviamente, essendo il precedente iniziato da poco, tale prestito sarà di 15.000 euro circa.
Con poco meno di 7.000 euro verrà chiuso il vecchio in una unica soluzione, e a Lei rimarranno a disposizione gli 8.000.
Il vantaggio di questa soluzione è che può essere rimodulato l'impegno mensile.
Facciamo un esempio:
nella ipotesi al punto uno Lei si sarebbe trovato con un esborso mensile di 300 euro ma magari Lei preferirebbe impegnarsi per 250 euro per avere un minimo di liquidità mensile in più.
Ecco allora che il nuovo prestito verrebbe dalla finanziaria allungato il giusto che serva per avere una rata come la desidera Lei, di 250 euro.

Per finire, quale delle due soluzioni Le prospettino o Lei scelga, si faccia fare un conteggio esatto dell'esborso per entrambe.
Avrà così modo di decidere pensando all'esborso mensile ma considerando globalmente il maggior costo / risparmio.
Ad esempio:
la soluzione con i due prestiti e un totale mensile di 300 euro, più pesante da affrontare mese per mese, potrebbe avere un costo complessivo di circa 19.800 euro e una durata di 66 mesi.
La soluzione invece accorpata e con rata più leggera durerebbe però parecchio di più, attestandosi a 84 mesi.
La rata sarebbe più leggera, 250 euro, ma se moltiplicata per tutto il rimborso darebbe un costo complessivo, stavolta, di 21.000 euro.
Saluti.
La redazione
La risposta inserita e' stata esauriente?   
Si    No
Pubblicato da: Andrea De Magistris - Aggiornato il 24-07-2020

domanda precedente
<--Cessione del quinto della pensione a 73 anni con un cedolino di 500 euro. Si può fare? Quanto si ottiene?
domanda successiva
Finanziare una auto da 20.000 euro con reddito da lavoratore autonomo di 11.000 euro annui. Obiettivo plausibile?-->



Valutazione dell'articolo
Richiedere un secondo prestito di 8.000 euro con una busta paga di 1.500 euro. Potrà essere erogato?

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto:0 (0 / 5)    -    Numero voti: 0 -- Articolo ancora non votato