Prestito con busta paga di 500 euro. Importo massimo ottenibile

Un reddito di 500 euro al mese si trova su una soglia limite per l'ottenimento di un prestito. Bisognerà scegliere la giusta durata perché il margine di manovra sulla rata è minimo


prestito con reddito 500 euro Un reddito di 500 euro mensili da la possibilità di richiedere un prestito, anche se di piccole dimensioni e di durate non troppo elevate.
Questo discorso è valido sia laddove il reddito sia prodotto attraverso una pensione di vecchiaia / anzianità / anticipata, sia con un lavoro dipendente che con un lavoro autonomo.
Nei primi due casi, specie poi se nel secondo il contratto di lavoro è a tempo indeterminato, si ha la possibilità di ottenere il prestito con meno fatica.
Nel caso del lavoro autonomo, in conisderazione sempre del reddito di cui stiamo parlando, quindi un reddito obiettivamente basso, si dovranno affrontare maggiori difficoltà.

Ma di che importi si parla con un reddito di 500 euro al mese?


Abitualmente le finanziarie usano come indicazione di massima il "rapporto uno a cinque" per definire la rata massima che può sostenere il cliente; nel caso specifico di 500 euro mensili la rata massima mensile ammissibile sarebbe di 100 euro.
Ma con questo tipo di reddito le cose funzionano in maniera un pò diversa.
Il motivo è che su un reddito basso la finanziaria per non correre rischi spesso rivede questa regola e si limita ad erogare anche per rate pari solo a 50 euro circa. Un buon punto di riferimento è che il cliente debba trovarsi ancora in possesso di una quantità di denaro, dopo aver pagato la rata, pari all'entità dell'assegno sociale per l'anno in corso che è attualmente di 458 euro.
Siamo dunque in una condizione limite e come tale le certezze vacillano, ma alcune ipotesi di importi eorgabili in base all'andamento del mercato si possono fare:
  • con un prestito personale, di durata anche di 4 - cinque anni, si riesce ad ottenere circa 2000 / 2400 euro
  • Se si dispone di un garante la precedente cifra può innalzarsi di qualche euro, magari attestandosi intorno ai 2.800
  • andare oltre con le durate è difficile perché occorrerebbe una cessione del quinto ed in quel caso il limite del importo rimanente pari all'assegno sociale diventa non un parametro di riferimento da valutare ma un obbligo di legge. Oltre una rata di 42 euro è vietato andare. Di conseguenza non molte finanziarie sono interessate ad erogare un prestito con rata così bassa.

Esempi reali: vediamo alcuni casi di richiesta di prestito con un reddito di 500 euro mensili


Le indicazioni che abbiamo dato fin qui sono quelle di base; costituiscono quindi un punto di partenza di valutazione per la finanziaria per decidere se concedere finanziamenti o meno.
Ma nella realtà ci sono altri fattori che influiscono: un pensionato con età molto avanzata potrebbe essere finanziato ma con durate più brevi di una persona più giovane; oppure se il reddito proviene da contratti di lavoro a tempo determinato ci sono ancora delle limitazioni da prendere in considerazioni.
Seguono alcune situazioni che ci sono stati proposte nelle domande a cui quotidianamente rispondiamo.
Pubblicato da: Andrea De Magistris - Aggiornato il 22-10-2019




Valutazione dell'articolo
Prestito con busta paga di 500 euro. Importo massimo ottenibile

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto: Articolo ancora non votato
---------
La redazione risponde


Domanda posta alla redazione il 22-10-2019:
perdonatemi io ho una busta paga di 550 euro da circa 11 mesi assunta, potrei comprare un cellulare in una filiale tipo euronics? di quanti ...

Risposta:
La risposta a questo quesito è stata data alla pagina
Assunta da undici mesi con busta paga di 550 euro, possibile un finanziamento per uno smartphone?

----------


Domanda posta alla redazione il 17-10-2019:
Salve de io ho in reddito dato da un contratto di affitto da 500 euro al mese con contratto 6+6 ,posso avere un finanziamento da 800 euro pagabile in 25 mensilità ?

Risposta:
Gentile Utente,
il reddito di locazione, per quanto ci risulti, non è ammissibile come garanzia per la restituzione di un prestito personale.
Da più fonti su internet sembrerebbe il contrario ma non siamo a conoscenza di altri utenti che siano riusciti a farsi finanziare, mentre sono molti i casi in cui ci siamo imbattuti ed in cui il reddito derivante un affitto, seppur con contratto regolare e di lunga durata, non è servito per ottenere un prestito.
Saluti.
La redazione