Che reddito è richiesto per un prestito di 10.000 euro?

Il reddito è uno degli elementi chiave per poter ottenere un prestito. In questa pagina parliamo di che reddito occorre per farsi finanziare 10.000 euro, ossia quanto si deve guadagnare per non incappare in un rifiuto?


reddito necessario per prestito di 10000 euroLa distinzione che deve essere fatta per capire le differenti possibilità che si hanno è quella fondata sulla tipologia di lavoro che si fa:
se il reddito di cui si dispone proviene da lavoro dipendente o da pensione si seguirà una determinata strada, con soluzioni specifiche.
Se invece si è lavoratori autonomi o liberi professionisti il ventaglio dei finanziamenti disponibili si riduce sostanzialmente ad una unica soluzione.
Data l'entità del capitale richiesto è podo diffuso il ricorso a prestiti basati sul pegno di oggetti di valore perché si dovrebbe disporre di preziosi di valore molto consistente.


Lavoratori dipendenti e pensionati, più soluzioni disponibili

La categoria dei lavoratori dipendenti e quella dei pensionati ha, sebbene entro certi limiti, due possibili tipi di prestito che comporteranno la possibilità di ottenere 10.000 euro: il prestito personale, garantito solo dalla loro firma, e la cessione del quinto dello stipendio o della pensione.
Con la cessione, vista la possibilità di diluire il piano di rimborso in un maggior numero di rate, ecco che si potrà accedere ai 10.000 euro con un reddito minimo mensile di circa 650 / 700 euro.
Come si può vedere si parla di stipendi / pensioni ridotti ma grazie alla durata di 120 mesi (10 anni) è comunque possibile essere finanziati.
La rata avrà un importo di 130 euro euro circa.
Se, invece, si è dipendenti ma non si può fare la cessione del quinto ecco che, dovendo ricorrere ad un prestito personale di firma, la durata massima ammissibile scende intorno ai 72 mesi e ciò determina l'innalzamento della rata che, a sua volta, imporrà che ci sia un reddito mensile più elevato, che si dovrà attestare ad almeno 950 / 1.000 euro.

Lavoratori autonomi, solo prestiti personali

Il lavoratore autonomo, sia esso un autonomo in sesno stretto o un libero professionista, non può per legge ricorrere alla cessione del quinto.
Non avendo a disposizione quest'ultima rimane a disposizione solo il prestito personale che avrà come durata la stessa indicata nel paragrafo precedente, ossia 72 mesi (difficile andare oltre).
Ne deriva che anche per lui ci dovrà essere un reddito mensile intorno ai 1.000 euro.
Data la variabilità del reddito nei vari mesi dell'anno è più corretto dire che il lavoratore autonomo dovrà avere un reddito annuo netto di 12.000 euro.
E' infatti dividendo per dodici mensilità il reddito annuo che si determinano i 1.000 euro mensili che dicevamo prima.
Pubblicato da: Andrea De Magistris - Aggiornato il 04-11-2021




Valutazione dell'articolo
Che reddito è richiesto per un prestito di 10.000 euro? Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto:0 (0 / 5)    -    Numero voti: 0 -- Articolo ancora non votato
---------
La redazione risponde


Domanda posta alla redazione il 04-11-2021:
buongiorno, io dovrei starci, con uno stipendio di 900 euro posso farcela? Nella pagina dite 950 1000 euro, possono rifiutarmelo per miseri ...

Risposta:
La risposta a questo quesito è stata data alla pagina
Prestito di 10.000 euro con stipendio di poco sotto il minimo necessario, 900 euro. Cosa succederà?