Età minima per ricevere un prestito. Ciò che si può fare o no a diciotto anni

L'età minima per ottere un prestito è di diciotto anni ma pensare di presentarsi subito in finanziaria, specie per un prestito importante, è fuori discussione.


Età minima per richiedere un prestito Sebbene oggi l'età media in cui un giovane diventa autonomo economicamente è molto più alta che in passato è pur vero che ci sono ventenni che, avendo terminato il ciclo di studi, iniziano i primi contratti di lavoro, siano essi di apprendistato, a tempo determinato o, alcuni casi isolati purtoppo, a tempo indeterminato.
Viene allora da chiedersi: quale è l'età minima per richiedere un prestito?
La maggiore età, il requisisto minimo richiesto, basta veramente o è solo un punto di partenza per verificare poi se il finanziamento può essere erogato o meno?
Vediamo alcuni aspetti fondamentali, per fare un po' di chiarezza, e soprattutto per evitare che tanti giovani credano di poter ottenere prestiti che poi non gli vengono erogati e subiscano una delusione.

Chiariamo subito un elemento fuorviante sui prestiti per studenti

Esistono molti prestiti legati allo studio, in cui uno studente può essere finanziato per l'acquisto sia di libri che di tutto quello che è necessario a titolo di formazione, come altri materiali e persino soggiorni esteri.
Questi prestiti non sono riservati esclusivamente agli universitari, che sono maggiorenni, ma anche ai ragazzi di tutto le altre scuole, comprese le primarie. E' evidente che i prestiti per lo studio sono garantiti dai genitori.
La finalità è quindi soddisfare una esigenza economica di una ragazza/o ma le garanzie reddituali sono quelle di mamma o papà o di eventuali tutori che ne facciano le veci.

La maggiore età basta veramente?

La maggiore età è il requisito anagrafico per eccellenza: senza aver compiuto il diciottesimo anno di età nessuna finanziaria può accettare di finanziare una persona.
I motivi sono di ordine legale e non ne parleremo in questo articolo.
La verità è che il limite minimo di diciotto anni è reale ma al compimento del diciottesimo anno quasi sempre è mancano due requisiti di cui uno impossibile da avere ed uno molto improbabile: A prescindere da questi due requisiti si sappia che le finanziarie vedono i "giovanissimi" come clienti poco sicuri, con elevato rischio per la loro stabilità economica visto che per definizione hanno poca esperienza nel far quadrare i conti del proprio bilancio mensile.

Cosa può fare allora un giovane?

Se ha bisogno serio, urgente e improrogabile di un finanziamento l'unico modo per escludere tutte le limitazioni dell'età è ricorrere ad un prestito su pegno.
E' qui tornerà utile quel regalo di battesino che è sempre stato nel cassetto e del quale, a volte, da ragazzi ci siamo chiesti quale fosse l'utilità.
Le altre strade sono difficili per i motivi sopra citati.
Se si ha lo sguardo lungo e si decide che si vorrà in futuro ricorrere strutturalmente al credito è il caso di iniziare, alla prima occasione, con un piccolo prestito.
Ciò renderà l'operazione fattibile e ci libererà del "paradosso del primo prestito".
Nella richiesta, specie laddove l'importo non sia proprio minimo, assumerà un ruolo importante la garanzia prestata da una terza persona, spesso un genitore ma anche un amico più grande.
Disporre di un garante non risolve ogni problema ma da comunque una buona mano.

Cessione del quinto? Fuori portata e per parecchio tempo

La Cessione del quinto, il prestito ideale per alti importi data la durata del piano di rimborso e la garanzia del prelievo alla fonte effettuato dal datore di lavoro (è infatti riservata ai dipendenti) rimane inavvicinabile per un giovane.
Per avere la possibilità di cedere un quinto o addirittura un secondo quinto (Prestito delega) si deve avere un rapporto di lavoro a tempo indeterminato consolidato da anni e con un trattamento di fine rapporto (TFR) accumulato che possa essere messo a garanzia, parziale o totale, del prestito erogato.
Pubblicato da: Andrea De Magistris - Aggiornato il 14-05-2020




Valutazione dell'articolo
Età minima per ricevere un prestito. Ciò che si può fare o no a diciotto anni

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto:0 (0 / 5)    -    Numero voti: 0 -- Articolo ancora non votato