Garantire un prestito con i propri risparmi, è possibile?

E' possibile farsi erogare un prestito personale dimostrando di poter pagare le rate grazie a dei risparmi invece che ad un reddito da lavoro?


Domanda:


mi servirebbe un prestito di 6.000 ,non lavoro,ma ho la possibilità di pagare quel tot al mese con i vari soldini messi da parte,avrei bisogno di un garante e chiederei a un mio famigliare, ma se quest'ultimo ha gia un prestito in corso ho la possibilità di richiedere lo stesso il prestito? sebbene io poi non chieda soldi al garante ma riesca comunque in qualche modo pagare quel tot al mese?

(Domanda inserita il 26-04-2019 sulla pagina: Ottenere un altro prestito mentre se ne ha già uno in corso. E' possibile? (Parte I))


Risposta:
Gentile Utente,
quello che vorrebbe fare non è ammissibile, a prescindere che sia presente un garante o meno.
Il motivo è che la banca o finanziaria che deve erogare il prestito non si basa su una disponibilità di garanzia (nel Suo caso data da risparmi accumulati) derivante dal passato ma ne vuole una fondata sul presente e che, ragionevolmente, si rinnovi nel futuro. In parole semplici: alla finanziaria non interessa se Lei ha dei risparmi, accumulati con fatica nel tempo passato, e con i quali ha intenzione di pagare le rate; gli interessa invece che Lei produca un reddito nel presente perché ha un lavoro che sia abbastanza stabile da garantire che tale reddito venga prodotto anche nel futuro.
La presenza di un reddito mensile farebbe si che Lei pagherebbe la rata usandone solo una parte e rimanendo in possesso di quello che Le occorre per la vita quotidiana. Se Lei smettesse di pagare la finanziaria potrebbe arrivare, attraverso una azione legale, a far imporre che la rata venga detratta dal Suo stipendio addirittura PRIMA che questo Le venga pagato (pignoramento).
Invece con il risparmio, in caso di mancati pagamenti, la finanziaria non potrebbe fare alcunché, per il banale motivo che Lei potrebbe spenderli in una unica soluzione anche il giorno dopo che ha intascato i 6.000 euro che ha richiesto.

Il garante inserito in questo tipo di situazione non ha senso. Il garante è per definizione una figura di tipo "aggiuntivo", ossia è Lei che deve avere un reddito sufficiente per pagare la rata mensile ed il garante interviene, se proprio è necessario, quelle due o tre volte in tutto il periodo di rimborso in cui Lei non ce la fa a onorare la rata. Nel Suo caso ci sarebbe il rischio, nel caso Lei spendesse tutti i risparmi rapidamente, che il garante diventi a tutti gli effetti quello che si sobbarca tutte le rate del prestito!
Come può fare allora Lei a farsi erogare questi 6.000 euro? Semplicemente deve "uscire di scena", accordandosi con la persona che farebbe da garante e far invece intestare il prestito direttamente a lui. Poi, tutti i mesi, come avrebbe fatto nei confronti della finanziaria Lei rimborserà la rata a questa persona.

Sulla possibilità o meno di questo Suo familiare di fare questo nuovo prestito bisognerebbe avere i Suoi dati reddituali e quelli del prestito già in atto. In termini generali potete fare questo conteggio semplice: fatevi fare dei preventivi per questo prestito di 6.000 euro e vedete se l'importo della rata sommato a quella che già paga per l'altro finanziamento rimane al di sotto di circa il 25% del reddito a disposizione. In tal caso non dovrebbero esserci problemi per il nuovo prestito.
Se eccede, invece, la situazione si complica perché bisognerebbe consolidare il vecchio prestito (potete leggere al riguardo Prestito per consolidamento debiti, accorpare più finanziamenti in un'unica rata), ma qui per fare ipotesi corrette le strade sono due:
  • chiedete per un consolidamento direttamente alla finanziaria
  • ci inviate con una nuova domanda, relativamente al prestito già in corso, l'importo ottenuto, il tan e taeg, il numero totale delle rate e quelle già pagate. In più occorre il reddito del Suo familiare.
Saluti.
La redazione
La risposta inserita e' stata esauriente?   
Si    No
Pubblicato da: Andrea De Magistris - Aggiornato il 26-04-2019

domanda precedente
<--Contratto di lavoro rinnovato, si può richiedere un prestito?
domanda successiva
Prestito di 25.000 euro, quanto occorre avere in busta paga?-->



Valutazione dell'articolo
Garantire un prestito con i propri risparmi, è possibile?

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto: Articolo ancora non votato