Prestito di 1.000 euro da affiancare ad un rimborso di un debito con cambiali, viene concesso?

Il prestito di 1.000 euro è compatibile con il reddito di 971 di pensione, anche se gravato dalla cambiale mensile. Va valutato il motivo per cui si stanno pagando delle cambiali.


Domanda:

prestito personale e cambiali
Buongiorno sono un pensionato prendo 971 euro di pensione posso chiedere un piccolo prestito di 1000 euro anche se ho in corso delle cambiali da pagare da 100 euro al mese ?
alla agos ducato?

(Domanda inserita il 20-08-2019 sulla pagina: Prestito BancoPosta di Poste Italiane)


Risposta:
Gentile Utente,
la capienza per l'ottenimento del prestito di 1.000 euro in effetti c'è; in altre parole il Suo reddito da pensione di 971 euro è compatibile con la rata che deriverà dal nuovo prestito.
In più, il reddito è compatibile anche se gravato dalla cambiale mensile di 100 euro che ci dice stia affrontando.
La rata derivante dal nuovo prestito dovrebbe essere di circa 90 euro. Abbiamo fatto il calcolo considerando un rimborso annuo, quindi dodici rate, con un taeg del 6%.
Il dato sull'interesse applicato deriva proprio dallo studio delle condizioni praticate da Agos, la finanziaria a cui Lei vorrebbe rivolgersi.
Pur essendo il tasso presente sul sito non vincolante, ossia potrebbe venire applicato un interesse diverso, la breve durata del prestito e l'importo contenuto fanno si che la variazione rientrerebbe in pochissimi euro e quindi non inficerebbe sulla reale fattibilità dell'operazione.
La durata di un anno è stata scelta perché ci appare molto improbabile che venga fatta una dilazione maggiore, mentre una minore comporterebbe una rata a nostro parere un po' troppo alta rispetto al Suo reddito e alle cambiali che già paga.
Dunque, con 90 euro di rata e 100 euro di cambiale il Suo debito complessivo è di 190 euro al mese, a fronte di 971 euro guadagnati. In percentuale siamo poco sotto il 20% e, di conseguenza, non vediamo il motivo per cui dovrebbero negarLe il prestito.
Per concludere una necessaria precisazione che va fatta perché si rischia di invalidare tutto il discorso precedente: bisogna valutare il motivo per cui Lei sta attualmente pagando le cambiali.
Se questi titoli sono dovuti per un debito in sofferenza (attuale o passato) allora il nuovo prestito non potrà essere erogato se non dopo un determinato lasso di tempo dal momento in cui pagherà l'ultima cambiale. Questo lasso di tempo viene definito in base a regole precise che può consultare leggendo il seguente articolo: Verifica e cancellazione dalla CRIF.
In altre parole se Lei è censito come cattivo pagatore non avrà modo di essere finanziato nuovamente.
Se invece le cambiali sono state fatte come normale mezzo di pagamento dilazionato e sono state tutte onorate nei tempi e nei modi corretti allora non comporteranno alcun problema.
Saluti.
La redazione
La risposta inserita e' stata esauriente?   
Si    No
Pubblicato da: Andrea De Magistris - Aggiornato il 20-08-2019

domanda precedente
<--Piccolo prestito di 1.000 euro con contratto di apprendistato, si può chiedere?
domanda successiva
Garante per un debito mai finito di pagare, come ottenere un prestito di 2.000 euro?-->



Valutazione dell'articolo
Prestito di 1.000 euro da affiancare ad un rimborso di un debito con cambiali, viene concesso?

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto: Articolo ancora non votato