Prestito di 25.000 euro con reddito di 1.700 euro, con cambio di contratto di lavoro a breve. Cosa succede?

I punti chiave della situazione sono il reddito disponibile e il cambio di contratto di lavoro. Entrambi, anche separatamente, pongono seri limiti alla fattibilità
Domanda:

reddito insufficiente per prestito
Buongiorno,
ho qualche progetto per i prossimi anni, e per realizzarli vorrei richiedere un prestito di 25000 Euro.Ricevo uno stipendio di circa 1700 Euro mensili (per 14 mensilità).Non ho familiari a carico e la mia unica altra spesa fissa sono 380 Euro di affitto mensile.
Non ho mai chiesto altri prestiti (solo qualche piccolo pagamento a rate, ma con rate molto piccole e mai saltate).E' una cifra ottenibile?
Una seconda domanda: sono alla fine del periodo iniziale a tempo determinato (nel mio lavoro è una prassi), ad Ottobre passo al contratto indeterminato.Mi conviene aspettare per la richiesta?E quanto?
Grazie

(Domanda inserita il 30-09-2019 sulla pagina: Rata e durata di un prestito da 25000 euro)


Risposta:
Gentile Utente,
le due domande che ci pone, anche prese singolarmente, darebbero seguito a due risposte entrambe negative sfortunatamente.
Separiamo i due discorsi al fine di capire meglio il perché e come si potrebbe, cambiando approccio, riuscire ad ottenere almeno un finanziamento parziale più avanti nel tempo.

Primo interrogativo:Si possono ottenere 25.000 euro con uno stipendio di 1.700 euro mensili?.
La risposta è si, ma solo a particolari condizioni. Si deve lavorare presso un ente pubblico o statale, o al limite in una grande e solida SpA, al fine di poter fare una cessione del quinto dello stipendio con rata pari alla massima quota cedibile, ossia 340 euro.
Ciò che noi già sappiamo che Le impedisce di ricorrere a questa soluzione è che anche se Lei fosse assunto presso un ente ministeriale o in situazioni comunque di grossa solidità non avrebbe comunque accantonato un TFR sufficiente a garantire il prestito di 25.000 euro che Le occorre.

La rata di 340 euro prima indicata sarebbe, a fronte del Suo reddito comunque superiore alla media, sostenibile anche con un prestito personale, senza ricorrere alla cessione del quinto dello stipendio. Ma tale prestito non verrebbe erogato a dieci anni che è l'unica durata ammissibile per riuscire a rimborsare tutto il dovuto senza alzare la rata.
Prestiti personali senza cessione vengono erogati al massimo a 72 o 84 mesi. Con queste durate la cifra massima ottenibile per Lei è pari a circa 18.000 - 20.000 euro.

Passiamo dunque alla seconda parte della domanda: conviene aspettare prima di richiedere il prestito?
La risposta è affermativa, ma non per convenienza ma per obbligo! Nessuna finanziaria può erogare un prestito ad un cliente che ha un contratto di lavoro in scadenza il mese prossimo.
Il motivo è che la transizione a tempo indeterminato è una prassi nel Suo lavoro ma è comunque un evento futuro non regolato da alcun contratto, ossia ci sono probabilità elevate che avvenga perché magari è già avvenuto nel passato ma la finanziaria deve chiedersi: se la prassi questa volte non fosse rispettata?
Quindi, per avere possibilità di essere finanziato dovrà attendere la transizione di ottobre a tempo indeterminato e il termine del periodo di prova, che anche se si rimane con lo stesso datore di lavoro deve comunque essere completato.
Terminato quel periodo potrebbe tentare di fare richiesta ma la avvertiamo che non sarà facile farsi finanziare prima del compimento di un anno di contratto indeterminato.
Le finanziarie impongono generalmente questo limite per avere maggior certezza che il rapporto lavorativo si sia avviato correttamente e stabilizzato.

Per concludere, se Lei ci domandasse se potrà ottenere un prestito intorno ai 18.000 euro facendo richiesta ad ottobre 2020 noi ci sentiremmo di rispondere che ci sono ottime possibilità di riuscita.
Le richieste che avvengano prima di un anno e per importi superiori crediamo sia destinate ad essere rigettate.
Saluti.
La redazione
La risposta inserita e' stata esauriente?   
Si    No
Pubblicato da: Andrea De Magistris - Aggiornato il 30-09-2019

domanda precedente
<--Reddito da lavoro più indennità di accompagnamento, posso richiedere un prestito?
domanda successiva
Richiesta di un secondo prestito a due mesi dal primo, andrà in porto?-->



Valutazione dell'articolo
Prestito di 25.000 euro con reddito di 1.700 euro, con cambio di contratto di lavoro a breve. Cosa succede?

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto:0 (0 / 5)    -    Numero voti: 0 -- Articolo ancora non votato