Prestito su pegno ed emergenza Covid-19. Perché le vendite sono ferme ma gli interessi passivi vengono comunque conteggiati?

Non vi è alcun nesso fra la sospensione degli invii alla vendita dei pegni scaduti ed il calcolo degli interessi passivi. Approfondiamo i vari aspetti.
Domanda:

sospensione aste pegni codiv-19
Buongiorno.
dopo il mese di aprile dopo quanto tempo posso rinnovare la polizza?
Vista l'emergenza perché gli interessi continuano ad essere conteggiati?
Non dovrebbero essere bloccati al giorno di scadenza della polizza?

(Domanda inserita il 23-04-2020 sulla pagina: Rinnovo polizza pegno Unicredit: come funziona il rinnovo e quanto costa)


Risposta:
Gentile Utente,
quando sarà sbloccato l'avvio alla vendita degli oggetti con polizza scaduti, la regola per rientrarne il possesso tornerà ad essere quella di sempre:
ogni polizza può essere rinnovata / riscattata fino al giorno stesso dell'asta in cui l'oggetto verrà messo in vendita.
E' quindi tale giorno l'ultima occasione per agire per avere un nuovo finanziamento o ritirare il proprio oggetto.
Sulla data esatta non abbiamo informazioni e anche noi ci informiamo quotidianamente sul sito di Affide.

La parte della domanda relativa al calcolo degli interessi ci è stata già posta più volte, perché viene naturale in effetti pensare che potesse essere stato preso anche questo provvedimento.
Ma se ci fermiamo un attimo a pensare alla cosa approfonditamente si arriva abbastanza agevolmente a intuire che non vi è alcun motivo per cui essi non debbano essere conteggiati.
L'interesse rappresenta il costo che il debitore è disposta a pagare pur di avere il finanziamento.
Il finanziamento Le è stato erogato e quindi Lei ha accettato, pur di poterlo avere, di pagare il relativo interesse.
Non c'è alcun nesso fra la sopravvenuta emergenza e il fatto di aver usufruito del finanziamento.
Ci aiuta ulteriormente a capire perché gli interessi non siano stati "bloccati" è che le operazioni di riscatto / rinnovo possono comunque essere fatte:
le filiali sono comunque aperte e ricevono su appuntamento per questo tipo di operazioni.

E' da sottolineare comunque l'invio alla vendita sia stato arrestato per scelta dell'istituto bancario, non per applicazione di una legge dello stato.
La banca lo ha fatto perché riteneva opportuno farlo, ne avrà avuto le proprie motivazioni, senza che nessuno la costringesse (sebbene è evidente che fare una asta comporta un assembramento di persone).
Quale che sia il motivo tutti coloro i quali avevano una polizza in scadenza hanno potuto beneficiarne, e questo è stato, ad ogni modo, un grande vantaggio per tanti debitori.
Saluti.
La redazione
La risposta inserita e' stata esauriente?   
Si    No
Pubblicato da: Andrea De Magistris - Aggiornato il 23-04-2020




Valutazione dell'articolo
Prestito su pegno ed emergenza Covid-19. Perché le vendite sono ferme ma gli interessi passivi vengono comunque conteggiati? Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto:0 (0 / 5)    -    Numero voti: 0 -- Articolo ancora non votato