Finanziamento per un auto Citroen con rata da 250 euro, perché viene richiesto un garante?

La richiesta del garante è dovuta alla sproporzione tra reddito e rata. Capiamo anche perché non è stato comunicata subito la necessità di questa figura di garanzia.


Domanda:

finanziamento Citroen rata 250 euro con garante
È possibile che nonostante io sia in possesso di contratto indeterminato con stipendio fisso busta paga e tutto e mi venga chiesto il garante per l'acquisto di una macchina nuova?
Se ho uno stipendio da 900 euro base e devo pagare 250 euro al mese per 4 anni la domanda è perché la concessionaria che mi ha fatto firmare fogli ecc.. poi mi chieda un garante?
Grazie in anticipo

(Domanda inserita il 25-06-2020 sulla pagina: Finanziamento Citroen)


Risposta:
Gentile Utente,
la risposta più immediata è si è possibilissimo che per un finanziamento di questo tipo venga richiesto di presentare un garante.

Il motivo è legato al fatto che il Suo stipendio non è perfettamente compatibile con l'importo della rata.
Si badi bene, il reddito non è del tutto insufficiente altrimenti Citroen Financial Services avrebbe negato direttamente il finanziamento non dandoLe alcuna possibilità.
Al contrario si potrebbe dire che "ci siamo quasi" e quindi è stata autorizzata l'erogazione del finanziamento, a patto che venga presentato un garante che possa sostenerLa nel momento in cui Lei non riesca a pagare le rate con precisione e puntualità.
I numeri sono questi: con un reddito di 900 euro si può sostenere una rata, in totale autonomia, di circa 180 euro mensili.
Con l'intervento di un garante, che abbia lo stesso reddito o, molto meglio 3-400 euro in più, si può arrivare ad un esborso mensile pari a circa 230 euro, quindi molto prossimo ai 250 euro in questione.

Calcolo di fattibilità di un prestito per un richiedente con reddito mensile da lavoro dipendente, lavoro autonomo o pensione, pari a 900 euro. Valutiamo le diverse tipologie e la presenza di un garante
Passiamo ora al fatto, in effetti molto seccante, che in concessionaria potrebbero essere sembrati sicuri dell'esito positivo del finanziamento quando invece poi Le hanno fatto la richiesta di ulteriore garanzia.
Lì il motivo pensiamo sia questo:
la differenza in gioco tra quanto Lei può pagare da solo e quanto con il garante è abbastanza contenuta (poco più di 50 euro) e agli occhi del venditore potrebbe essere sembrato un particolare che non avrebbe determinato alcun impedimento in sede di istruttoria.
In finanziaria, invece, dove tutto viene misurato con precisione per limitare i loro rischi di trovarsi con rate inevase ecco che è scattato l'allarme rapporto rata / reddito di cui parlavamo prima.
E' una situazione un po' al limite e il venditore, a nostro modo di vedere, non aveva modo di prevedere con ragionevole certezza l'esito e quindi ha provato a mandare avanti la pratica.

Trovandosi ora nella condizione di dover cercare un garante potrebbe trovare utile leggere l'articolo
Il garante di un prestito: quali sono i requisiti richiesti e cosa invece non serve.
Saluti.
La redazione
La risposta inserita e' stata esauriente?   
Si    No
Pubblicato da: Andrea De Magistris - Aggiornato il 25-06-2020

domanda precedente
<--Primo finanziamento per una Playstation, 300 euro, con garante. Che documenti deve mostrare il garante?
domanda successiva
Mutuo in corso e possibilità di ottenere un finanziamento, busta paga 1.400 euro. Verrà accordato?-->



Valutazione dell'articolo
Finanziamento per un auto Citroen con rata da 250 euro, perché viene richiesto un garante?

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto:0 (0 / 5)    -    Numero voti: 0 -- Articolo ancora non votato
---------
La redazione risponde


Domanda posta alla redazione il 25-06-2020:
Ciao, ho un contratto indeterminato part time verticale con Poste Italiane, praticamente lavoro 6 mesi all'anno, vorrei chiedere un finanziamento di 13.000 euro, che esito potrei avere?
C'è un modo per riuscire ad ottenerlo?


Risposta:
Gentile Utente,
la finanziaria dovrà necessariamente valutare il rischio di mancati pagamenti nei sei mesi in cui non avviene la prestazione lavorativa, chiedendosi "
in assenza di reddito come potrebbe far fronte alle rate del finanziamento?".

Di fronte a questo quesito ci viene naturale pensare che il prestito non possa passare, anche a prescindere dal Suo reddito che, seppur non ce lo comunica, non crediamo possa essere tale da consentire il rimborso dell'intero prestito in soli sei mesi.
Saluti.
La redazione

----------