Prestito di 2.000 euro con pensione di 1.000 euro su cui grava rata da 450 euro. Può esserci l'approvazione della finanziaria?

Lo stato attuale di sovraindebitamento è evidente e questo limita, se non esclude, la possibilità che una finanziaria approvi la richiesta di prestito. Ma si può fare cessione.
Domanda:

prestito 2000 euro, pensione 1000 euro e sovraindebitamento
ho un finanziamento in corso di 450 euro mensili.
reddito pensione 1000 euro.
posso ottenere un nuovo prestito di 2000 euro?

(Domanda inserita il 10-10-2020 sulla pagina: Ottenere un altro prestito mentre se ne ha già uno in corso. E' possibile? (Parte I))


Risposta:
Gentile Utente,
con una pensione già gravata per il 45% la possibilità di un ulteriore indebitamento e praticamente nulla, a meno di non poter fare una cessione del quinto della pensione.
Pur non indicandoci la tipologia di finanziamento si evince dalla Sua domanda che Lei ha un solo finanziamento in corso per una rata di 450 euro.
Questo implica immediatamente due riflessioni, strettamente collegate tra loro:

  • la prima è che tale finanziamento non è una cessione del quinto della pensione.
    La quota cedibile ricavabile dal Suo cedolino è di circa 200 euro (un quinto di mille euro).
    Qui invece si parla di una rata di 450 euro, quindi nettamente al di sopra di quanto fattibile col prestito pignoratizio.

  • L'altra riflessione è che Lei si trova in un evidente stato di sovraindebitamento e fatichiamo a capire come possa essere stato finanziato a queste condizioni.
    Per capirci: se Lei ci avesse chiesto: "io prendo 1.000 euro di pensione, non ho alcun debito, potrò richiedere un prestito con rata di 450 euro?".
    Ebbene noi avremmo risposto che era quasi inutile provarci perché una finanziaria potrà accettare di farvi un prestito con rata pari al 20%, o magari al 25%, del Vostro reddito ma arrivare al 45%, oggi ci pare impossibile.
    In passato si arrivava con più facilità a percentuali alte ma la storia ha insegnato che poi le rate non venivano pagate perché i debitori non ce la facevano proprio.

Essendo Lei già sovraindebitato il prestito di 2.000 euro, pur essendo tutto sommato di importo limitato, a nostro modo di vedere non glielo erogherebbero.
In assenza di una cessione del quinto potrebbe fare quella, ma generalmente la cessione si fa per importi più elevati.
Altra strada sarebbe quella di fare un nuovo finanziamento per il valore residuo del prestito in essere più la nuova liquidità di 2.000 euro.
Ad esempio: il capitale residuo del prestito ora in essere è 5.000 euro?
Andrebbe allora fatto un nuovo prestito di 7.000 euro, 5.000 a saldo del precedente e i 2.000 euro rimarrebbero a Sua disposizione.
Lavorando bene sulla lunghezza di questo prestito potrebbe anche avere una rata un po' più bassa, pagando qualcosa in più di interesse, sempre che questo possa essere di Suo gradimento.

La durata di un prestito incide sensibilmente sull'ammontare degli interessi pagati, a prescindere dal TAN

Saluti.
La redazione
La risposta inserita e' stata esauriente?   
Si    No
Pubblicato da: Andrea De Magistris - Aggiornato il 10-10-2020

domanda precedente
<--Consolidamento debiti più liquidità per 150.000 euro, stipendio 1.700 euro. Cosa si può fare?
domanda successiva
Richiesta mutuo liquidità per consolidamento di 75.000 euro, stipendio 1.350 euro, garanzia per 160.000 euro. Viene concesso?-->



Valutazione dell'articolo
Prestito di 2.000 euro con pensione di 1.000 euro su cui grava rata da 450 euro. Può esserci l'approvazione della finanziaria?

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto:0 (0 / 5)    -    Numero voti: 0 -- Articolo ancora non votato