Finanziamento auto di 11.800 euro con richiesta di garante. Altro prestito appena rinnovato. Quali soluzioni se non si dispone del garante?

Per capire come muoversi si dovrà valutare il tipo di prestito appena rinnovato e la possibilità di rivolgersi altrove. Come dipendente statale ci sono più margini di manovra.
Domanda:

finanziamento auto 11800 euro dipendente statale già indebitato
Salve un informazione ho fatto un prestito in banca il 13 ottobre del 2020
ho estinto quello da 10.000 euro che era sempre con loro e ne ho aperto un altro da 20.000
la prima rata mi parte a novembre il 29
sono andato in concessionaria per prendere una macchina aziendale gli davo la mia avanti più altri soldi e dovevo finanziare altri 11.800 x 84 mesi però la finanziaria mi ha chiesto il garante ma io non c'è l'ho
cosa posso fare?
grazie
sono un dipendente statale

(Domanda inserita il 04-11-2020 sulla pagina: Ottenere un altro prestito mentre se ne ha già uno in corso. E' possibile? (Parte II))


Risposta:
Gentile Utente,
premessa iniziale:
Lei non ci comunica il Suo reddito mensile, il che ci costringe a fare ragionamenti di tipo generico.
Inoltre non ci da indicazione sulla tipologia di prestito che ha da poco rinnovato con la Sua banca.
Questo ci impedisce di arrivare direttamente alla possibile soluzioni ma elencarne un certo numero e sarà Lei poi ad individuare, de c'è, quella più consona.

Il prestito in corso non è una cessione del quinto

Sarebbe la situazione ideale.
Se il prestito da poco rinnovato è un prestito personale garantito solo da firma ecco che si potrebbe affiancare una cessione del quinto con netto ricavo di 11.800 euro.
In questo caso la cessione verrebbe erogata senza alcun problema in quanto Lei è dipendente statale, categoria tra le migliori per un prestito di questo tipo.

Il prestito in corso è una CQS ma con uso parziale della quota cedibile

Ipotesi poco probabile ma va vagliata.
Se il prestito in corso fosse una cessione del quinto ma Lei non avesse utilizzato per intero la quota cedibile ecco che avrebbe modo di fare una seconda cessione avendo la possibilità di arrivare con la rata fino ad un importo tale che, sommandolo all'altro, rappresenti il quindo dello stipendio.
Mettiamo dei numeri per esemplificare:
Lei ha un reddito di 1.800 euro, quindi una quota cedibile di 360 euro e per il prestito ora in corso ha ceduto soltanto 200 euro.
Avrà la possibilità di effettuare una seconda cessione con rata fino a 160 euro.
Trattandosi di seconda cessione, ma entro il limite massimo del quinto, è un Suo diritto e nessuno può opporsi.

Il prestito in corso è una CQS che satura la quota cedibile

Questa è l'ipotesi più comune.
Quando si fa una cessione del quinto abitualmente si impegna completamente la quota.
Per tornare all'esempio di prima, Lei guadagna 1.800 euro e ha appena rinnovato una cessione con rata di 360 euro.
A questo punto l'unica soluzione è un Prestito delega.
Si tratta di una seconda cessione, con al massimo una quota pari al quinto, che può durare fino a dieci anni.
Pur non conoscendo la Sua retribuzione con uno strumento finanziario di questo tipo è facilmente raggiungibile l'importo di 11.800 euro.
Il prestito con delegazione di pagamento non è tuttavia un Suo diritto.
Il datore di lavoro dovrà comunque dare l'autorizzazione all'operazione.

E se non si rivolgesse alla concessionaria per la finanziaria?

Anche questa è una soluzione che andrebbe valutata, anche se le possibilità di riuscita sono poche.
La finanziaria del concessionario Le chiede il garante ma Lei ci dice di non averlo.
Potrebbe provare a cercare un'altra finanziaria disposta ad erogare gli 11.800 euro senza richiedere il garante.
Per esperienza Le possiamo dire che se la prima glielo ha richiesto è molto improbabile che le altre non lo facciano, ma dedicare un po' di tempo per fare tre o quattro tentativi secondo noi non sarebbe sbagliato.
Più che ricevere un no non potrà succedere, mentre invece potrebbe succedere che una possa accettare per prendere un cliente, perché ha parametri di rischio leggermente diversi, perché potrebbe risolvere inserendo una polizza assicurativa sul prestito.
In ogni caso il tasso d'interesse preso fuori concessionaria è sicuramente più altro e la concessionaria potrebbe, visto che il pagamento Lei lo farebbe in contanti, applicarLe un prezzo dell'auto sfavorevole rispetto a che se si rivolgesse direttamente a loro per il finanziamento.
Saluti.
La redazione
La risposta inserita e' stata esauriente?   
Si    No
Pubblicato da: Andrea De Magistris - Aggiornato il 04-11-2020

domanda precedente
<--Finanziamento di 30.000 euro con 1.500 euro di stipendio. Come fare per ottenerlo?
domanda successiva
Mutuo ipotecario di 170.000 euro con accorpamento di un finanziamento di 40.000 euro. E' una operazione ammissibile?-->



Valutazione dell'articolo
Finanziamento auto di 11.800 euro con richiesta di garante. Altro prestito appena rinnovato. Quali soluzioni se non si dispone del garante?

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto:0 (0 / 5)    -    Numero voti: 0 -- Articolo ancora non votato