Rinnovo di una cessione del quinto della pensione del 2018 per ottenere 3000 - 4000 euro di nuova liquidità. Quando si può fare?

L'età e il numero delle rate pagate influiscono sulla possibilità o meno di rinnovare. Vanno tenuti d'occhio i costi dell'operazione.
Domanda:

rinnovo cessione pensione per 3000 - 4000 euro di liquidità
Sono una pensionata,
Pago regolarmente un prestito dal 2018 tramite la cessione del quinto.
Dovendo far fronte ad alcune spese impreviste per un importo di circa 3000/4000 euro, vorrei sapere se esiste la possibilità di accedere ad un nuovo prestito che saldi il precedente e mi permetta di utilizzare ciò che resta per le spese di cui sopra, sempre tramite la cessione del quinto.
Grazie

(Domanda inserita il 09-12-2020 sulla pagina: Ottenere un altro prestito mentre se ne ha già uno in corso. E' possibile? (Parte II))


Risposta:
Gentile Utente,
il rinnovo di una cessione del quinto, operazione che dovrebbe effettuare per ottenere i 3.000 - 4.000 euro che Le occorrono, è soggetto ad alcuni vincoli legati a:
  • l'età del richiedente, quindi la Sua età anagrafica
  • il numero di rate pagate in rapporto al numero complessivo delle stesse
Non deve però essere dimenticato un terzo punto, sempre che i requisiti descritti negli altri due ci fossero, che è quanto Le costerebbe questo nuovo finanziamento.

L'età incide sulla ammissibilità del rinnovo

In termini generali la legge che regola la cessione del quinto prevede che al compimento del 90esimo anno di età il debitore dovrà aver completamente rimborsato il prestito.
Tale età è solo un limite superiore che le finanziarie debbono rispettare:
non possono superare quell'età ma possono fissarne anche una minore.
Molte finanziaria impongono gli 80 anni o anche i 75 anni.
Quindi, nelle modalità di rinnovo della cessione che discuteremo nel prossimo paragrafo, non dovremo mai dimenticare queste limitazioni.

Età massima per ricevere un prestito. Cosa dice la legge e come si regolano le finanziarie
L'età massima per ricevere un prestito è regolata per legge solo in alcuni casi. Le finanziarie non possono superare i limiti legali ma possono abbassarli.

Rapporto tra rate pagate e rate totali, come influisce?

Questo tema è influenzato da diverse interpretazioni degli articoli di legge che lo definisce.
Per inquadrare correttamente (o almeno secondo la più comune interpretazione) cosa si può e cosa non si può fare si deve innanzitutto dire che il rinnovo può sicuramente essere fatto se decorso il 40% del periodo di rimborso.
Senza interpretazioni o dubbi, se Lei ha già pagato il 40% delle rate della Sua cessione di pensione potrà certamente rinnovare.
Ad esempio se Lei aveva ceduto a 72 mesi ed ora ha già pagato 29 rate non sussiste alcuna limitazione.
Al contrario, se la durata del Suo finanziamento è decennale, avendo Lei al massimo pagato circa trentasei rate, ancora non potrà rinnovare per mancato raggiungimento del 40% del monte totale rate.
C'è una eccezione per rinnovi di cessioni di durata quinquennale o minore.
Qui entrano in gioco quelle diverse interpretazioni di cui parlavamo: la rinnovazione è ammissibile in qualsiasi momento (quindi niente 40% del piano di rimborso) passando però ad una cessione decennale e a patto che Lei in passato non abbia già fatto altre cessioni sempre decennali.
Sono state pubblicate circolare della Banca d'Italia relative a questo tema e adesso l'orientamento generale sembra essere che comunque si rinnova solo dopo almeno dodici rate pagate.
Qui noi ci fermiamo perché abbiamo testimonianze di utenti con comportamenti difformi da finanziaria a finanziaria.

Rinnovo della cessione del quinto
Come procedere al rinnovo della cessione del quinto, quali sono i termini temporali, quali le alternative e i costi da sostenere

Combinazione di età e rate pagate in rapporto al totale

La conclusione di questi ragionamenti sui fattori abilitanti per il Suo rinnovo è che vanno combinati gli aspetti dell'età con quelli della durata della cessione ora in essere e del numero di rate pagate.
Siccome l'età è variabile, sempre sotto il tetto massimo dei 90 anni, di finanziaria in finanziaria, e allo stesso modo il rinnovo dal punto di vista rate pagate e rate totali è controverso, abbiamo l'impressione che dovrà testare più finanziarie per vedere se qualcuna può erogare.
Potrebbe accadere che c'è il requisito di età ma non l'altro, o al contrario potrebbe rinnovare sicuramente perché superato il 40% delle rate ma non fa più in tempo col requisito anagrafico.
Non da ultimo, rivolgersi a più finanziarie La aiuterà a trovare quella che le pratica le migliori condizioni perché tutta l'operazione ha necessariamente dei costi.

Rinnovare ha un costo, bisogna esigere chiarezza

Le finanziarie fanno il loro lavoro, che è erogare prestiti, ma a volte pongono poca enfasi su quanto costa farsi finanziare.
Avere un rinnovo per ottenere 3.000 o 4.000 euro di liquidità, quanto Le costerà?
Qui partirebbe un lungo discorso di tassi d'interessi, coperture assicurative, spese di istruttoria.
I temi sono stati ampiamente trattati ed è inutile qui affrontarli (non ne avremmo nemmeno lo spazio vista la vastità) ma quello che è tassativo è che Lei conosca a quanto ammonta il totale che dovrà spendere per pagare le rate della Sua attuale cessione se non facesse nulla e quanto Le costerà, sommando tutte le rate, la nuova cessione.
Questo è l'unico modo reale per definire i costi di un finanziamento in maniera univoca, in una situazione non proprio semplice ed intuibile come un rinnovo.
In sostanza, ci scusi la banalità dell'esempio ma non ci ha fornito i dati reali, supponiamo che Le manchino oggi 40 rate per finire di pagare la cessione in corso, ogni rata è da 200 euro, quindi dovrà spendere 8.000 euro.
Il preventivo del rinnovo prevede una nuova cessione a 120 mesi che Le darà nuova liquidità per 4.000 euro.
La somma delle rate di questa nuova cessione è pari a 14.000 euro.
Si può concludere che per entrare in possesso di 4.000 euro Lei dovrà spendere nel tempo 14.000 euro invece di 8.000 quindi con un aggravio di 6.000 euro.

Saluti.
La redazione
La risposta inserita e' stata esauriente?   
Si    No
Pubblicato da: Andrea De Magistris - Aggiornato il 09-12-2020

domanda precedente
<--Prestito di 3.000 euro sulla Postepay, con segnalazione in Crif e garante. Verrebbe erogato?
domanda successiva
Maxi prestito di 300.000 euro per rilevare tabaccheria con aggio annuo di 190.000 euro. Può essere fattibile?-->



Valutazione dell'articolo
Rinnovo di una cessione del quinto della pensione del 2018 per ottenere 3000 - 4000 euro di nuova liquidità. Quando si può fare?

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto:0 (0 / 5)    -    Numero voti: 0 -- Articolo ancora non votato