Consolidare due prestiti intestati a due persone diverse (fidanzati) diventati conviventi per poi chiedere un mutuo, come si fa?

Accorpare i due prestiti è possibile a prescindere dal vostro tipo di legame. E' possibile anche l'intestazione ad uno soltanto per avere ulteriori possibilità di ottenere nuovo credito.
Domanda:

consolidamento prestiti di due fidanzati non conviventi
Io e il mio ragazzo abbiamo una esigenza particolare, quando non ci conoscevamo ancora abbiamo fatto due prestiti ed ora vorremo abbassare la rata per risparmiare.
Il fatto è che noi vivevamo insieme ma solo perché io mi appoggiavo da lui, io avevo ancora la residenza nella stanza dovevo vivevo prima, possiamo fare un prestito unico con rata unica ora che invece io ho preso la residenza da lui?
Io lavoro da estetista in un negozio e ho il fisso di 1600 euro al mese più le mance, lui è operaio specializzato, sta col fisso pure lui e prende 1450 euro al mese.
I prestiti da unire, sempre se si può fare, sono il mio per la macchina, che è di quattro anni e ne ho pagati due, avevo presto 12000 e la rata è 290.
Lui invece aveva preso poco di meno, 11000 e paga 230 al mese, sta pure lui a metà ma il suo prestito è di 6 anni.
Si può risparmiare qualcosa così appena ci liberiamo di questi prestiti chiediamo il mutuo per comprarci casa?
Elisabetta

(Domanda inserita il 06-01-2021 sulla pagina: Prestito con busta paga di 1.300 euro. Importo massimo ottenibile)


Risposta:
Gentile Utente,
i Vostri prestiti hanno un capitale residuo abbastanza contenuto in quanto ne avete già pagato più della metà entrambi.
Inoltre i Vostri redditi e le Vostre tipologie di contratto, a tempo indeterminato, vi danno la garanzia di poter accedere al credito con relativa facilità.
Ora, ciò che non ci è chiaro è quale sia l'obiettivo che volete raggiungere:
all'inizio sembra chiaro che l'idea sia accorpare le rate per averne una sola e risparmiare sulla singola mensilità.
Poi però, in chiusura di domanda, ci dice che l'obiettivo è sbarazzarsi di questi debiti per poter richiedere un mutuo.
E' chiaro che le due cose non stanno insieme:
  • O accorpate i prestiti, cosa possibili, e decidete una rata inferiore alla somma delle attuali, ma ciò implica un allungamento del piano di rimborso
  • Oppure accorpate alzando il più possibile la rata così da abbattere il debito in poco tempo al fine di chiedere un mutuo per l'acquisto di una Vostra casa.

Consolidamento con rata che si abbassa

Se volete avere un risparmio mensile potrete fare un nuovo prestito pari alla somma dei capitali residui dei Vostri rispettivi prestiti e definire una rata meno impattante sul Vostro reddito.
Con i dati che ci ha inviato è possibile valutare in circa 6.450 euro il capitale residuo del Suo prestito e di circa 6.200 euro il residuo di quello del Suo ragazzo, per un totale di 12.650 euro che sarebbe poi l'importo da richiedere col nuovo prestito di consolidamento.
La somma delle Vostre rate è di 520 euro.
Per restituire il nuovo prestito, che estingue i precedenti ovviamente, potreste ad esempio ricorrere ad un piano che va dai 48 mesi ai 72 mesi con le rispettive tre differenti rate:
  • a 48 mesi, 320 euro
  • a 60 mesi, 270 euro
  • a 72 mesi, 230 euro
Il vantaggio a livello di risparmio su base mensile è dunque evidente; il difetto è che se prima vi liberavate dei debiti a due e tre anni, con questa soluzione unificata e allungata si parla di quattro, cinque o addirittura sei anni.

Consolidamento per sbrigarsi a venirne fuori

Se l'obiettivo di questa operazione di consolidamento fosse invece accorciare i tempi il più possibile per arrivare a fare richiesta di un mutuo per acquistare una Vostra casa di proprietà allora si dovrebbe cercare di di rimborsare i 12.650 euro il più velocemente possibile.
Quello che ci appare fattibile sarebbe cercare un accordo per un rimborso in 24 mesi:
a fronte di un reddito complessivo di 3.050 euro avreste una rata di 580 euro (al taeg medio attuale del mercato), valore che rientra nei parametri di solvibilità che praticamente tutte le finanziarie fissano.
Il risparmio, in termini di tempo, sarebbe di un anno.
In termini di costi siamo praticamente allineati: se si sommano le rate dei Vostri prestiti residui si avrà un totale di 13.960 euro, mentre il nuovo prestito avrebbe un totale di 13.920.
Saluti.
La redazione
La risposta inserita e' stata esauriente?   
Si    No
Pubblicato da: Andrea De Magistris - Aggiornato il 06-01-2021

domanda precedente
<--Reddito mensile di 880 euro e richiesta mutuo. Quale importo può essere accordato?
domanda successiva
Prestito di 40.000 euro per ristrutturazione immobile con garanzia di altri due appartamenti, perché non viene accordato? -->



Valutazione dell'articolo
Consolidare due prestiti intestati a due persone diverse (fidanzati) diventati conviventi per poi chiedere un mutuo, come si fa?

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto:0 (0 / 5)    -    Numero voti: 0 -- Articolo ancora non votato