Prestito per ristoratrice italiana residente in Grecia di 2.000 euro, dove deve essere richiesto?

Il prestito deve essere richiesto nel paese in cui viene prodotta la garanzia di restituzione, ossia la Grecia. Vediamone i motivi.
Domanda:

Richiesta prestito in grecia da ristoratrice italiana con ristorante in Grecia
Salve sono italiana.
da poco piu di 1 anno ho la residenza in grecia.
ho un ristorante qui e visti i problemi lavorativi avrei bisogno di un prestito di 2.000 per affrontare questo periodo.
potete aiutarmi?

(Domanda inserita il 10-01-2021 sulla pagina: Express, il prestito veloce di Elastys)


Risposta:
Gentile Utente,
dobbiamo fare una premessa:
l'aiuto che possiamo fornirLe noi è di tipo informativo in quanto OttenereUnPrestito non eroga prestiti o mutui o altre forme di finanziamento ma si occupa di fare informazione finanziaria (Disclaimer).
Fatta questa debita premessa passiamo a rispondere al Suo quesito.
Quando un cittadino di uno stato si trasferisce in un altro e lì produce il proprio reddito allora ogni forma di finanziamento ammissibile viene erogata in quest'ultimo.
Con riferimento specifico Lei è italiana ma produce il Suo reddito, mediante l'attività di ristorazione, in Grecia.
Ciò implica che dovrà rivolgersi ad una banca o finanziaria greca.

Il motivo di questo principio è legato al luogo dove si origina il reddito utilizzato quale forma di garanzia per il pagamento delle rate, reddito che il creditore potrà aggredire in caso Lei smetta volontariamente o involontariamente di far fronte, mese dopo mese, all'impegno preso.
Per semplificare poniamo che Lei non sia andata a fare la Sua attività imprenditoriale in Grecia ma sia rimasta in Italia.
Lei chiederebbe dunque il prestito ad una banca o finanziaria italiana che avrebbe titolo, in caso di omissioni di pagamento, a recuperare forzosamente il proprio denaro mediante una azione legale nei Suoi confronti, esercitata secondo una legge italiana in un tribunale italiano.
Ma come potrebbe rivalersi se Lei fosse in un altro stato, in questo caso la Grecia (ma sarebbe lo stesso per qualsiasi altro)?
Sarebbe estremamente costoso e complesso al punto di rendere la cosa assolutamente non fattibile e quindi nessuna banca o finanziaria si prende il rischio di erogare.

Recandosi invece presso un istituto di credito in Grecia viene meno questo tipo di limitazione ed il fatto che Lei sia cittadina estera non si presenta più come un ostacolo insormontabile come solo pochi anni fa.
Va inoltre detto che l'importo di cui ci informa, 2.000 euro, ci appare decisamente ridotto e, se qualche utile è stato conseguito con l'attività, non dovrebbe avere troppi problemi ad essere finanziata.

Per ottenere i 2.000 euro in Italia dovrebbe invece appoggiarsi a qualcuno, appunto in Italia, di Sua fiducia (un amico / un parente) che abbia il reddito necessario per prendere lui il prestito qui in Italia e girarLe il capitale in Grecia.
Mensilmente lui pagherebbe le rate e Lei, in maniera informale, gliele rimborserebbe.
Per ottenere 2.000 euro non occorre un profilo particolarmente difficile da trovare:
questa persona potrebbe avere anche uno stipendio di 600 euro che già avrebbe facoltà di richiedere ed ottenere tale importo.
Saluti.
La redazione
La risposta inserita e' stata esauriente?   
Si    No
Pubblicato da: Andrea De Magistris - Aggiornato il 10-01-2021

domanda precedente
<--Prestito di 40.000 euro per ristrutturazione immobile con garanzia di altri due appartamenti, perché non viene accordato?
domanda successiva
Ottenere 10.000 euro con un reddito annuo di 9.000 euro. Possibile? E occorrono garanzie particolari?-->



Valutazione dell'articolo
Prestito per ristoratrice italiana residente in Grecia di 2.000 euro, dove deve essere richiesto?

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto:0 (0 / 5)    -    Numero voti: 0 -- Articolo ancora non votato