Prestito con reddito in busta di 868 euro ma reale (non dichiarato) di 1.200 euro, con altro prestito in corso, come si procede?

Il calcolo relativo alla fattibilità del nuovo prestito deve essere basato sul reddito dichiarato e non su quello realmente percepito,e subisce l'impatto della presenza dell'altra rata
Domanda:

prestito 2000 euro reddito in parte in nero
salve ho un contratto a tempo indeterminato da un anno e mezzo è ho prestito in corso che pago regolarmente con uno stipendio da1200 ma in busta sono dichiarati 868. posso avere un prestito da 2000 euro in 48 rate??
distinti saluti

(Domanda inserita il 31-12-2019 sulla pagina: Ottenere un altro prestito mentre se ne ha già uno in corso. E' possibile? (Parte II))


Risposta:
Gentile Utente,
ai fini della determinazione della rata massima ammissibile Lei deve tenere in considerazione solo ed esclusivamente quanto riportato in busta paga.
Nel richiedere il nuovo prestito di 2.000 euro ciò che conta è dunque il reddito dimostrato e non quello che percepisce.
Molti lavoratori che hanno una parte della retribuzione "fuori busta", spesso anche molto consistente, scontano questo tipo di problema.

Chi come Lei percepisce 1.200 euro al mese è considerato "affidabile" dalle finanziarie fino a che paga un totale per rate di circa 250 euro, magari 300 se avesse un garante.
Invece, chi guadagna, in maniera dimostrabile presentando le buste paga, 868 euro come nel Suo caso potrà sopportare al massimo un totale rate di 170 euro o, forse, 210-215 anche qui presentando un garante.
Come vede la differenza è piuttosto consistente.

Veniamo dunque al calcolo e allo studio di fattibilità ora che abbiamo fatto la dovuta premessa circa la Sua possibilità di sostenere o meno delle nuove rate.
Un prestito di 2.000 euro a 48 mesi, ai tassi medi attuali,costa 50 euro di rata mensile.
Se Lei per l'altro prestito paga una rata di massimo 120 euro, o 160 euro se per questo nuovo prestito disporrà un garante, la cosa è fattibile: avrà il nuovo prestito e pagherà le due rate, mese dopo mese, fino a scadenza.

Qualora invece pagasse di più per il vecchio prestito,andando quindi a sforare sommando la relativa rata con i 50 euro del nuovo finanziamento, le cose sono due:
  • il prestito non passa, perché la finanziaria teme che appesantendola troppo con i debiti poi Lei non ce la faccia a pagare con regolarità
  • si procede con un consolidamento, ossia si accorpano le due rate e si allunga la durata complessiva del rimborso. Sfortunatamente Lei non ci comunica tutti i dati del vecchio prestito e non possiamo quindi fare una valutazione di fattibilità. Questo non è però un problema perché sarà la finanziaria stessa, in sede di richiesta, a farLe i relativi conteggi.
Saluti.
La redazione
La risposta inserita e' stata esauriente?   
Si    No
Pubblicato da: Andrea De Magistris - Aggiornato il 31-12-2019

domanda precedente
<--Contratto di apprendistato a quarantotto mesi, appena iniziato e prestito in corso con rata di 90 euro. Si può richiedere un altro finanziamento?
domanda successiva
Neoassunto da tre mesi, posso acquistare un cellulare con finanziamento?-->



Valutazione dell'articolo
Prestito con reddito in busta di 868 euro ma reale (non dichiarato) di 1.200 euro, con altro prestito in corso, come si procede?

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto:0 (0 / 5)    -    Numero voti: 0 -- Articolo ancora non votato