Busta paga 1.000 euro e contratto a tempo indeterminato. Posso chiedere secondo prestito di 4.000 euro?

Lo stipendio e la forma di contratto di lavoro sono idonei a richiedere prestiti. Bisogna capire cosa si intende per "secondo prestito"
Domanda:

secondo prestito di 4000 euro con stipendio di 1000 euro
Salve
ho una busta paga di 1000 euro, non ho spese da affrontare, sarebbe il mio secondo prestito, posso richiedere 4000 euro?
premetto che lavoro a tempo indeterminato

(Domanda inserita il 12-10-2020 sulla pagina: Elementi chiave per ottenere un prestito)


Risposta:
Gentile Utente,
sfortunatamente la Sua domanda è formulata in un modo che ci lascia dubbi su come interpretare la situazione per cercare di fornire un risposta il più possibile sensata.
Quello che non ci è chiaro è la Sua affermazione "...sarebbe il mio secondo prestito...".
In particolare, per poter studiare la fattibilità del finanziamento di 4.000 euro che Le occorre, ci chiediamo se questo sarebbe il secondo prestito in corso, di cui sta giò pagando le rate, o questo sarebbe il Suo secondo prestito in quanto in passato ne ha chiesto, ottenuto e rimborsato un altro.

Nel caso che ci sia un altro prestito in corso questo determina delle limitazioni nella possibilità di un ulteriore finanziamento, a causa del fatto che la somma delle due rate potrebbe diventare troppo impegnativa in rapporto al Suo reddito.

Nel secondo caso, quello in cui l'altro prestito è un evento ormai passato, Le diciamo sin d'ora che i 4.000 euro che ora Le occorrono sono tranquillamente alla Sua portata e proprio il fatto di essere al secondo prestito costituisce un grande vantaggio in quanto ha dimostrato con il primo di essere un buon pagatore.
La rata di un prestito di 4.000 euro, compatibile con un reddito di 1.000 euro, potrebbe essere al massimo di circa 200 euro.
Questo implica che il periodo di rimborso sarebbe di circa ventidue mesi.
Nulla esclude che Lei possa decidere di sobbarcarsi una rata inferiore per salvaguardare il Suo bilancio familiare.
Potrebbe ad esempio restituire il dovuto con rate da 100 euro, impegnandosi però per quarantotto mesi.
Va sottolineato che una soluzione più lunga Le costerebbe di più in termini di interessi:
con la restituzione a ventidue mesi avrebbe una quota interessi complessiva di circa 400 euro.
Con la soluzione a quarantotto mesi pagherebbe invece il doppio, ossia 800 euro.

La durata di un prestito incide sensibilmente sull'ammontare degli interessi pagati, a prescindere dal TAN

Cosa fare se il prestito precedente è ancora in corso

Le soluzioni in questo caso sono due:

  • Puà richiedere i 4.000 euro tenendo la rata di questo nuovo prestito entro il limite di 200 euro menol'entità della vecchia rata.
    Se non c'è margine, perché ad esempio paga già 200 euro per la rata del prestito ora in corso, questa strada non è fattibile e si può provare quella del punto succesivo

  • Può consolidare il vecchio prestito nel nuovo, ossia non richiedere 4.000 euro ma 4.000 euro più il capitale residuo del vecchio prestito.
    Con quest'ultimo chiuderebbe immediatamente la precedente posizione tenendo per Lei la nuova liquidità.
    La durata del nuovo prestito sarebbe maggiore delle durate sopra prospettate proprio perché l'importo complessivo ottenuto sarebbe maggiore ma, in considerazione del buon rapporto tra la possibile rata e il Suo reddito, non dovrebbero presentarsi impedimenti.

Saluti.
La redazione
La risposta inserita e' stata esauriente?   
Si    No
Pubblicato da: Andrea De Magistris - Aggiornato il 12-10-2020

domanda precedente
<--Richiesta mutuo liquidità per consolidamento di 75.000 euro, stipendio 1.350 euro, garanzia per 160.000 euro. Viene concesso?
domanda successiva
Miniprestito PostePay Evolution per educatrice part-time, stipendio 560 euro. La richiesta verrebbe accolta?-->



Valutazione dell'articolo
Busta paga 1.000 euro e contratto a tempo indeterminato. Posso chiedere secondo prestito di 4.000 euro?

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto:0 (0 / 5)    -    Numero voti: 0 -- Articolo ancora non votato