Aggiungere un prestito per una stufa ad altri tre piccoli prestiti per un totale di 220 euro. Domanda approvabile?

Non è necessariamente il fatto che questo sia il quarto prestito a limitare le possibilità. Bisognerà vedere se il reddito è idoneo a sostenere un debito complessivo di 220 euro.
Domanda:

prestito per stufa come quarto prestito
Salve, volevo sapere se potevo fare un acquisto a rate piccole, tipo 41 45 euro di una stufa avendo però gia in corso sempre con Findomestic un finanziamento personale da 92 euro al mese, 37 euro per un articolo e 44 per un mobile, per un totale di 172 euro di rata, non ho mai saltato un pagamento e volevo sapere se fosse possibile aggiungere ai 172 euro una rata di 45 46
grazie mille e buon lavoro

(Domanda inserita il 25-11-2020 sulla pagina: Ottenere un altro prestito mentre se ne ha già uno in corso. E' possibile? (Parte II))


Risposta:
Gentile Utente,
un prestito è un debito, come lo sono due, tre quattro e così via.
Per capire veramente se si può contrarre questo nuovo debito impegnandosi per altri 40 - 45 euro al mese si deve prendere in considerazione il Suo reddito.
Fino a che quest'ultimo è ragionevolmente idoneo a sostenere il peso di nuove rate, allora Lei avrà modo di ottenere nuovi prestiti.
Sfortunatamente Lei non ci da alcuna indicazione a riguardo di quale sia il Suo reddito ed il tipo di lavoro che lo determina.
In molte situazioni saremmo costretti a chiudere qui la risposta, affermando che mancando il dato sulla disponibilità economica non ha senso fare congetture.
Tuttavia in questo caso ci sono elementi per procedere con due ragionamenti di ordine generale che sono i seguenti:
  • se Lei ha già contratto debiti per un totale rate mensile di 173 euro ha forse margine per un altro
  • Ha sempre la possibilità di accorpare i precedenti al fine di rimodulare la rata rendendola adatta alla Sua condizione economica.
Ora noi Le spieghiamo il senso dei due punti ora accennati ma sin d'ora vogliamo dirLe che qualora volesse darci la comunicazione precisa relativa al Suo reddito e a che tipo di lavoro fa (o se è in pensione) può farlo in ogni momento inviando una nuova domanda con all'interno la dicitura "segue domanda n.19513".

Il reddito: i sei punti da tenere bene a mente per ottenere un prestito
Oltre a quanto si guadagna si devono tenere a mente molte altre caratteristiche del proprio reddito per capire se si può essere finanziati.

Possibilità di aggiungere il nuovo prestito per la stufa

E' questa la soluzione mediante la quale i precedenti prestiti rimangono così come sono e Lei richiede ed ottiene il nuovo prestito, con rata intorno ai 45 euro, portando il totale a cifre simili a 220 euro.
Il reddito che deve avere per poter sostenere una rata del genere è intorno ai 1.000 euro.
Perché abbiamo ipotizzato questa soluzione come ammissibile anche se non conosciamo effettivamente quanto guadagna?
Perché Lei ha già prestiti per circa 170 euro al mese, il che ci indica che come reddito potrebbe essere almeno a 800 euro.
Tra 1.000 euro che servirebbero e 800 che probabilmente guadagna la strada non è poca ma è anche vero che Lei ha sempre dimostrato di essere buon pagatore e questo depone a Suo favore.
Così non si può escludere che la finanziaria che deve erogare il prestito per la stufa possa essere un po' più elastica nei Suo confronti accordando il prestito anche se non arrivasse proprio ai 1.000 euro di minimo che indicavamo.
Alle brutte potrebbe essere richiesto un garante, e lì bisognerà vedere se Lei dispone di una persona che possa aiutarLa in tal senso.

Il garante di un prestito: quali sono i requisiti richiesti e cosa invece non serve
Per poter fare da garante in un prestito occorre avere gli stessi requisiti che servirebbero se si dovesse richiedere il prestito in prima persona

Eventuale consolidamento dei debiti in essere

Con questa soluzione, se vi sono i requisiti, aumentano di molto Le Sue possibilità.
Si tratta di prendere i debiti residui dei prestiti ora in corso e riassumerli in un nuovo prestito che conterrebbe anche i soldi per acquistare la stufa in contanti.
Questo prestito verrebbe da Lei restituito in un lasso di tempo maggiore a quello dei finanziamenti originali al fine di mantenere la rata sempre ad un livello idoneo ad essere sostenuta con la Sua entrata mensile.
Quello livello è generalmente tra il 20% e il 25% del netto in busta paga o cedolino pensione, o se Lei è un autonomo della dodicesima parte del Suo reddito netto annuale.
Può sembrare un percorso macchinoso ma in realtà questo tipo di prestito è molto diffuso per due motivi:
  1. Consente al debitore di avere maggiore finanziamento potendo spalmare su un periodo più lungo le rate
  2. Consente alla finanziaria un maggior guadagno perchè allungare un piano di rimborso consente ad essa un maggior guadagno in termini di interessi.
  3. Prestito per consolidamento debiti, accorpare più finanziamenti in un'unica rata
    Il prestito di consolidamento debiti permette di accorpare i prestiti in corso e abbassare l'importo della rata

    Saluti.
    La redazione
    La risposta inserita e' stata esauriente?   
    Si    No
    Pubblicato da: Andrea De Magistris - Aggiornato il 25-11-2020

    domanda precedente
    <--Finanziamento per Dacia Duster, in due differenti versioni, per consulente informatico a partita Iva. Quale dei due può passare?
    domanda successiva
    Reddito 800 euro, età 33 anni e nessuna spesa per la casa, che cifra si può chiedere in prestito?-->



    Valutazione dell'articolo
    Aggiungere un prestito per una stufa ad altri tre piccoli prestiti per un totale di 220 euro. Domanda approvabile?

    Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
    Voto:0 (0 / 5)    -    Numero voti: 0 -- Articolo ancora non votato