Prestito con contratto di apprendistato

Il contratto di apprendistato consente di ottenere prestiti, ma inizialmente di importo limitato. Vediamo insieme il perché.


prestito con contratto di apprendistato La forte diffusione del contratto di apprendistato ha determinato sostanzialmente due cose: da un lato molte più persone hanno iniziato a percepire un reddito e quindi a costruirsi una vita economica propria e indipendente, dall'altro si è generata una sostanziale confusione su se e quanto si possa ottenere in prestito se si lavora come apprendista.
Cerchiamo oggi di fare chiarezza, perché se da un punto di vista si sopravvaluta molto la possibilità di essere finanziati, dall'altra c'è un momento (la fine del periodo formativo) in cui si hanno effettivi margini per richiedere prestiti di importo più consistente.

Il contratto di apprendistato è un contratto a tempo indeterminato ma...

La maggior parte della confusione deriva dal fatto che molte persone credono che, una volta assunti con questo contratto, saranno apprendisti per un certo periodo e poi il contratto verrà trasformato in tempo indeterminato sicuramente.
Niente di più sbagliato: il contratto di apprendistato è un contratto a tempo indeterminato sin dal primo giorno lavorativo ma, al termine del periodo formativo sia il lavoratore che il datore di lavoro possono rescinderlo senza dover dare nessuna giustificazione. Ci sono degli svantaggi (specie per il datore di lavoro) ma è consentito dalla legge interromperlo con il licenziamento.
Chi volesse approfondire questo aspetto dovrà leggersi il Dlgs. n. 81/2015 che regolamente, fra le altre cose, anche questo aspetto.

Quanto si può ottenere in prestito durante il periodo formativo?

Il periodo formativo varia a seconda del tipo stesso di apprendistato (qualifica professionale, professionalizzante, di alta formazione e ricerca).
Durante questo periodo si può ottenere prestiti secondo la stessa regola di un contratto a tempo determinato: il finanziamento dovrà quindi essere restituibile tutto entro la fine del periodo formativo.
Per esempio, se si ha un contratto a 4 anni, durante il primo sarà difficile essere finanziati perché il rapporto datore di lavoro / apprendista deve essere un po' consolidato per dirsi stabile. Dal secondo anno in poi si potrà avere al massimo un prestito a tre anni, così da poter ragionevolmente garantire di avere un reddito durante tutta la durata del prestito.
Sulla cifra ottenibile la considerazione è la seguente: con durata di tre anni e retribuzione media di questa tipologia di lavoratori ci si attesta tra i 3.500 e i 4.500 euro.

E quanto dopo la fine del periodo formativo?

La grande differenza, e implicitamente il grande vantaggio, della trasformazione a indeterminato del contratto di apprendistato rispetto ad un contratto a tempo determinato normale è che l'anzianità non viene azzerata.
Cosa implica questo?
Chi da tempo determinato e viene, a scadenza, assunto a tempo indeterminato stipulerà col datore di lavoro un nuovo contratto di lavoro, che prevederà un periodo di prova e l'azzeramento dell'anzianità accumulata.
Nella Sua busta paga risulterà quindi la data di passaggio a indeterminato e non quella della prima assunzione a tempo determinato; se si volesse un prestito ecco che la finanziaria richiederebbe comunque di aspettare almeno un anno.
Chi invece termina il periodo formativo (e non viene licenziato o si dimette) manterrà indicata la vecchia data di assunzione perché il contratto rimane quello.
Potrà quindi richiedere subito, se gli occorre, un prestito beneficiando di tutti i vantaggi del lavoratore a tempo indeterminato.

Le storie degli utenti

Riportiamo di seguito alcuni quesiti di apprendisti ci che ci sono stati rivolti e ai quali abbiamo risposto con le nostre considerazioni. Potreste trovarvi in situazioni analoghe e giovare delle loro esperienze oppure. Se cosi non fosse, potete inviarci il Vostro quesito alla pagina Invia la tua domanda.

Pubblicato da: Andrea De Magistris - Aggiornato il 24-01-2020




Valutazione dell'articolo
Prestito con contratto di apprendistato

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto:0 (0 / 5)    -    Numero voti: 0 -- Articolo ancora non votato